conil_cadice_andalusia

Cosa vedere a Conil: spiagge con “levante” o senza

Cosa vedere a Conil de la Frontera, un paese bianco di Cadice sull’Atlantico che offre anche spiagge riparate dal vento. Chi fosse già stato sulla Costa de la Luz o la costa atlantica andalusa, sa benissimo che nei giorni che tira vento proveniente de est è quasi impossibile soggiornare sulla spiaggia. Sopratutto su queste spiagge lunghe e chiare, tipiche della provincia di Cadiz, la fine sabbia sollevata dal vento Levante pizzica la pelle  dei bagnanti.

tour_10_giorni_andalusia_spiaggia
La spiaggia de El Palmar a Conil de la Frontera.

Ma a Conil de la Frontera si può rimediare. Il comune di Conil si caratterizza per le molte cale che offre il litorale. Queste spiagge, scavate dal mare nella roccia, sono sorprendentemente isolate dal vento. Questo fa si che in una giornate in cui il Levante impedirebbe il tranquillo proseguimento in spiaggia, si possa godere il, così detto, sol y playa d’Andalusia.

Vedi anche –> Le migliori spiagge di Cadice

cosa_vedere_conil_spiagge_gallo
La spiaggia Fuente del Gallo a Conil.

Le spiagge di Conil de la Frontera

La Cala Puntalejo è solo una delle spiagge di Conil. Le più famose sono la Playa Fuente del Gallo, la Playa de la Fontanilla, le spiagge bandiera blu Playa de Roche e Playa del los Bateles e la rinomata e ampia Playa del Palmar (che Conil condivide con la limitrofa Vejer de la Frontera).

cosa_vedere_conil_spiagge_roche
Cala de Roche a Conil de la Frontera.

La costa de la luz (costa della luce), ovvero il litorale che dal fiume Guadiana raggiunge Tarifa e che attraversa le province di Huelva e Cadiz (vedi anche Islantilla e Barbate), tuttavia non ha avuto uno sviluppo turistico massivo come in altre parti d’Andalusia. Alcune zone sono state densamente urbanizzate da residenze private estive, ma generalmente, sopratutto nella parte di costa gaditana, è possibile usufruire liberamente della sabbia, del bagnasciuga e dell’oceano in tutta tranquillità.

cosa_vedere_conil_spiagge_bateles
La Playa de los Bateles di Conil.

Conil de la Frontera comunque è un simpatico paese di costa. Di origine preistorica, questo centro costiero è stato calpestato nel corso della sua storia da fenici, romani e arabi. Le testimonianze monumentali sono poche, l’uomo, il mare  e il vento cancellano le tracce lasciate dalle diverse comunità che hanno approfittato di questo territorio.

cosa_vedere_conil_spiagge_castilnovo
La Playa de Castilnovo verso El Palmar.

Il bene culturale più caratteristico del paese è sicuramente la Torre de Guzman, l’unico elemento superstite del castello gotico dei Guzaman del XIV secolo. Altri monumenti d’interesse sono: l’Arco de la Villa, la porta d’entrata della città risalente al XVI secolo e la Iglesia de Santa Catalina, un edificio religioso, nel centro cittadino, ricostruito interamente nel XIX secolo ma con elementi del 1400.

conil_cultura_viaggio_guida_consigli_tour_andalusia
Tutto il patrimonio storico di Conil.

Come è immaginabile, le notti estive in questa cittadina sono piuttosto movimentate. Bar e ristoranti sono presi d’assalto dai turisti, più spagnoli (andalusi) che stranieri. Tutti vogliono provare il delizioso pescaito frito (pesce fritto) e l’autentico tonno che offre l’oceano Atlantico a Conil.

Vedi anche –> Dove mangiare lungo la Costa di Cadice

Dove dormire a Conil de la Frontera

Nonostante le dimensioni esigue del paese, Conil de la Frontera offre molte opportunità dove dormire. Hotel, alberghi, pensioni, B&B forniscono un servizio fondamentale al turista in visita a questa parte della provincia di Cadice.

cosa_vedere_conil_spiagge_tramonto
Tramonto da un appartamento di Conil

Qui potrete trovare tutte le soluzioni presenti nella bella cittadina. di seguito, invece, le offerte presenti in provincia.



Booking.com

Cosa vedere a Conil de la Frontera (Cadice):

  • La spiaggia Cala Puntalejo
  • La spiaggia Fuente del Gallo
  • La spiaggia della Fontanilla
  • Le spiagge de Roche
  • La spiaggia del los Bateles
  • La Torre de Guzman
  • L’Arco de la Villa
  • La chiesa de Santa Catalina

Per maggiori informazioni turistiche su questa località è possibile visitare la pagina web turismo a Conil. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Cosa vedere a Sanlúcar de Barrameda: cantine, parc... Visitare le cantine e l'estuario del Guadalquivir a Sanlucár de Barrameda deve essere un imprescindibile per conoscere davvero l'Andalusia. Qui tra ...
Visitare Marbella: un weekend di lusso Marbella è una località di mare , spiagge e vita notturna da vedere tra le più importanti della provincia di Malaga e della Spagna. Le sue spiagge e i...
A Isla Cristina, dal porto peschereccio alla spiag... Isla Cristina è un paese della Costa de la Luz e della provincia di Huelva di relativa recente fondazione (1755). Un nucleo che ha vissuto da sempre d...
Cosa vedere a Conil: spiagge con “levante” o senza ultima modifica: 2014-06-10T14:34:18+01:00 da andalusia viaggio italiano

2 pensieri su “Cosa vedere a Conil: spiagge con “levante” o senza”

  1. Estarè el mes de agosto en Conil, quisiera informaciòn sobre toda la zona y los deportes acuaticos.
    Saludos Gracias

    1. Muy buenas,

      Ya que hablas español te mando unos enlaces que pueden interesarte sobre deportes acuaticos:

      http://www.totalkitesurf.com/es/contacto

      http://www.escueladesurfconil.com/escuela-de-surf-conil-contacta.html

      http://www.goconil.com/es/deportes/deportes.html

      Sobre la zona te aconsejo de visitar las famosas playas y los pueblitos de la zona, desde Conil hasta Tarifa. Lo que no te puedes perder de norte a sur es:

      – El Palmar playa y buen ambiente
      – Tombolo de Trafalgar
      – Los Caños de Meca playa y buen ambiente
      – Barbate pueblo pesquero
      – Zahara de los Atunes pueblo y playa
      – Playa de Bolonia
      – Playa de Valdevaqueros
      – Tarifa

      Si te sobra tiempo y quieres ver algo diferente puede visitar los Pueblos Blancos, Cádiz o Jerez.

      Un saludo,

      Alberto Pala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *