Categorie
Consigli e Curiosità Granada Città Provincia Granada

Comprare biglietti per l’Alhambra e cosa fare quando sono esauriti?

Comprare i biglietti per l’Alhambra di Granada quando sono finiti sul portale ufficiale non è cosa semplice. Per questo dispenso dei consigli su come fare per avere i biglietti per l’Alhambra anche quando sono esauriti.

Tour_andalusia_classico_granada
L’Alhambra di Granada.

Comprare i biglietti per l’Alhambra di Granada

Se organizziamo la nostra visita a Granada in anticipo e siamo delle persone a cui piace il “fai da te” allora la soluzione più economica è quella di comprare i biglietti direttamente dal portale ufficiale.

–> Acquista i biglietti per l’Alhambra senza guida

Ci sono vari tipi di visite e per questo bisogna fare attenzione a prenotare. Quella che più interessa un turista straniero è senza dubbio la visita  generale di giorno che permette l’accesso sia ai lussureggianti palazzi Nasridi, sia ai bellissimi giardini. Visitando i palazzi, in qualunque caso bisognerà scegliere oltre al giorno anche l’ora della visita, dato che questi delicati beni possono ospitare solo un numero limitato di persone.

Vedi anche –> Alhambra di Granada: visita guidata, come arrivare, consigli

Vedi anche –> Monumenti di Granada

Cosa vedere a Granada_Alhambra_Generalife
Il cortile della Acequia nel Generalife.

Per prenotare il proprio biglietto dal sito ufficiale, bisognerà inserire molti dati tra cui il numero della carta d’identità dei partecipanti. Il portale accetta solo Bancomat e Carte di Credito, non accetta carte virtuali, nemmeno Paypal o Postepay.

Cosa vedere a Granada_Alhambra_Patio de los Leones
Il famosissimo Patio de los Leones dell’Alhambra.

Acquistare l’entrata per l’Alhambra quando sono esauriti i biglietti

Ci sono a disposizione un numero limitato di biglietti per l’Alhambra al giorno. Per questo spesso, se ci accorgiamo all’ultimo, il portale ufficiale ci dirà che sono esauriti. Ci sono diverse soluzioni per comunque poter entrare nel magnifico bene Patrimonio Unesco di Granada.

Cosa vedere a Granada_Alhambra_torre comares
Parte del complesso dell’Alhambra: si distinguono il Palazzo Comares e il Palazzo di Carlo V.

È possibile comprare un pacchetto che comprende vari monumenti e che include l’Alhambra. La Granada Card è una soluzione più cara, ma oltre a garantire l’entrata all’Alhambra consente l’accesso a tutti i monumenti più importanti di Granada.

–> Acquista la Granada Card: entrata a tutti monumenti

È possibile comprare pacchetti turistici che comprendono l’entrata con la guida in italiano. Questa è una soluzione molto raccomandata, dato che visitare l’Alhambra senza guida è piuttosto limitante. Ci apprestiamo a visitare una delle meraviglie del mondo moderno e quanto meno capire cosa stiamo vedendo.

–> Acquista i biglietti per l’Alhambra con una guida italiana

È possibile comprare l’entrata con l’accesso prioritario e l’audio-guida in italiano. È una soluzione un po’ più economica della precedente, dove però mancherà l’interazione con la guida e la possibilità di poter far domande e risolvere i propri dubbi.

–> Acquista i biglietti per l’Alhambra con auto-guida in italiano

È possibile andare in biglietteria all’alba. Ancor prima che apra la biglietteria bisogna mettersi in coda sperando che ci sia stata qualche cancellazione. Non è un’opzione raccomandabile dato che in vacanza nessuno vuole svegliarsi all’alba e non si ha la certezza di ottenere un biglietto.

visitare_alhambra_granada_guida_biglietteria
Entrate finite in biglietteria.

Visitare l’Alhambra di Granada arrivando da un’altra città

Esistono anche tour che organizzano la visita dell’Alhambra e della città di Granada  da un’altro capoluogo in una sola giornata. È una soluzione che non raccomando, perché Granada è una città da godere fino in fondo e con pazienza.

Vedi anche –> Cosa vedere a Granada

Vedi anche –> Dove dormire a Granada

itinerari_andalusia_granada
L’Alhambra vista dal basso.

Se, invece, avete a disposizione poco tempo e volete comunque visitare l’Alhambra di Granada allora una visita organizzata è forse la miglior soluzione dato che essendo tutto programmato non ci saranno perdite di tempo inutili e si potrà conoscere la città e il suo patrimonio accompagnati da una guida.

–> Prenota la visita di Granada a l’Alhambra partendo da Siviglia

–> Prenota la visita di Granada a l’Alhambra partendo da Malaga e la Costa del Sol

Orari di visita dell’Alhambra di Granada

L’Alhambra, come gran parte dei monumenti in Andalusia, ha due diversi orari, quello estivo e quello invernale.

Dal 1 aprile al 14 ottobre (orario estivo) è possibile visitare l’Alhambra dalle 8:30 alle 20:00.

Dal 15 ottobre al 31 marzo (orario invernale) potrai accedere all’Alhambra di Granada dalle 8:30 alle 18:00.

Per comprare i biglietti dell’Alhambra, la biglietteria apre mezz’ora prima dell’apertura. Ricorda comunque che come detto all’inizio i ticket per l’Alhambra sono quasi introvabili ed è indispensabili prenotarli anche 3 mesi prima.

biglietti_alhambra_granada
Imperdibile l’Alhambra in un tour dell’Andalusia.

Questi orari riportati sopra valgono per il recinto generale dell’Alhambra e per i giardini del Generalife. I Palazzi Nasridi, invece, si potranno visitare solo durante l’orario riportato nel biglietto comprato. Sarà possibile visitare l’Alhambra durante tutte le ore che vogliamo del turno di mattina o di pomeriggio (ovvero prima o dopo le 14:00) che abbiamo scelto per la visita. Perciò se abbiamo comprato un ticket per la visita dell’Alhambra e dei Palazzi alle 12:00, già dalle 8:30 potremo entrare e visitare tranquillamente il complesso e i giardini del Generalife sino alle 14:00, ricordandomi però di presentarmi alle 12:00 all’accesso dei Palazzi. La stessa cosa vale per il pomeriggio.

Coma arrivare all’Alhambra di Granada

Arrivare all’Alhambra è più complesso di quello che sembra. Sarà possibile arrivare al monumento di Granada a piedi, in macchina, in pullman o con un taxi o transfer privato.

A piedi: andare a piedi all’accesso dell’Alhambra dal centro ha la sua complicazione e si chiama salita. Tutti i percorsi infatti sono piuttosto faticosi e non consiglio percorrerli in piena estate. Si può andare all’Alhambra partendo dalla Plaza Nueva e percorrendo la Cuesta Gomérez oppure partendo dalla Plaza del Realejo percorrendo la Cuesta del Realejo partendo dalla Plaza del Realejo o partendo dal Paseo de los Tristes percorrendo la Cuesta de los Chinos.

In auto: dal centro di Granada non è possibile arrivare all’Alhambra in macchina. La strada per raggiungere la “fortezza rossa” percorre vie che costeggiano il nucleo storico della città. Sarà possibile parcheggiare nei pressi dell’entrata, costa 2,35€/ora.

Bus urbano: l’autobus è forse la miglior soluzione. Dalla Plaza Isabel la Catolica, piazza facilmente raggiungibile da gran parte degli hotel di Granada, si può salire a bordo del C30 o C35. Il bus C31, invece parte dall’Albaicín e ti porterà all’Alhambra. La tratta costa 1,40€ solo andata.  Ricordo che con la Granada Card, oltre al biglietto per l’Alhambra, sono inclusi 9 biglietti per i trasporti pubblici.

Transfer e taxi: Gran parte degli hotel mettono a disposizione navette o taxi per raggiungere l’Alhambra. Chiaramente è la soluzione più cara.

Cosa vedere all’Alhambra di Granada

Per visitare l’Alhambra e il Generalife interamente ci vogliono almeno 3 ore. Il recinto, infatti, è grande 100.000 metri quadrati ed è tappezzato di luoghi e palazzi di grandissimo interesse.

Per una guida completa vedi anche –> Alhambra di Granada: visita guidata, come arrivare, consigli

visitare_alhambra_granada_guida_copertina
Il giardino del Generalife

Il pezzo più pregiato di tutto il complesso dell’Alhambra è senz’altro la zona chiamata Palacios Nazaríes. Come detto questa parte dell’Alhambra ha un accesso ancor più limitato di 300 persone ogni ora, proprio per la conservazione del monumento stesso. I Palacios Nazaríes sorprenderanno il visitatore con la propria eleganza delle decorazioni in marmo e gesso di origine mussulmana.

Molto diverso è lo stile dell’Alcazaba, la vera fortezza. Palazzi austeri, sempre di origine mussulmana, che servivano principalmente per la difesa della cittadella. In questo luogo ti affascinerà la maestosità degli edifici e soprattutto la vista dominante verso Granada.

Il Palazzo di Carlos V, diversamente dagli altri, è di origine cristiana e voleva essere proprio il simbolo della riconquista cristiana sulle popolazioni arabe. È per questo che proprio nel bel mezzo del grandissimo patrimonio mussulmano, troviamo questa testimonianza cristiana.

I Giardini del Generalife, infine, sono i giardini del sultano. L’importanza dell’acque, dei fiori e della vegetazione ti trasporteranno per concludere la tua visita da mille e una notte all’Alhambra.

Queste sono solo le parti più famose. L’Alhambra comunque offre molto altro. È una vera e propria cittadella e per questo è molto interessante visitare questo monumento con una guida, per non perdersi proprio nessun vestigio, nessuna leggenda e nessun dato storico.

visitare_alhambra_granada_guida_torre
La torre de la Vela e la campana.

Per maggiori informazioni, consigli personalizzati o per comprare i biglietti per l’Alhambra quando sono esauriti non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

andalusia consigliata:

San Valentino: consigli per la giornata dell’... San Valentino, ormai, è un evento super commercializzato e molto criticato. Alla fine, però, siamo ultra condizionati dalla società e per questo cerch...
Ponte 1 novembre: curiosi cimiteri in Andalusia Durante il ponte del 1 novembre anche in Andalusia vengono ricordate le ricorrenze cristiane di "Ognissanti" ed il "Giorno dei morti" ed esattamente c...
Un deserto in provincia di Granada: Gorafe e la Ca... In provincia di Granada a 80 Km dal capoluogo troviamo un deserto, quello di Gorafe. Questo territorio a poca distanza da Baza e Guadix è conosciuto c...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *