Categorie
Consigli e Curiosità Siviglia Città

Viaggiare a Siviglia con il Covid 19 (Coronavirus)

La situazione del Covid 19 a Siviglia, come in Andalusia, in Spagna e tutto il mondo è estremamente cambiante. Viaggiare a Siviglia in questo momento è sicuro anche se sempre è bene mantenersi informati attraverso le fonti ufficiali come per esempio la pagina del Consolato a Madrid per verificare l’andamento dell’emergenza sanitaria. Nel mio piccolo attraverso i social network cercherò di fornire più informazioni possibili sempre che siano ufficiali e contrastate.

siviglia_covid_giralda
Turisti con la mascherina con vista alla Giralda.

In questo momento è più che mai necessario viaggiare con un’assicurazione di viaggio per evitare spiacevoli inconvenienti e per viaggiare molto più serenamente. Per esempio, è interessante questa polizza assicurativa di Chapka che garantisce il rimpatrio.

Siviglia e il Coronavirus

L’Andalusia durante tutta la quarantena e post-quarantena non è mai stata una regione che ha preoccupato troppo il governo spagnolo, al contrario di altre zone. Purtroppo nuovi contagi si stanno sviluppando in Spagna, ma anche in questo caso interessano in maniera minore Siviglia che continua ad essere una meta piuttosto sicura e che si è preparata per affrontare l’epidemia. Da sottolineare per esempio il fatto di essere una delle prime città ad aver ottenuto il certificato internazionale Safe Travel Stamp.

siviglia_covid_coronavirus
Siviglia una meta sicura.

Tutti i monumenti finita la quarantena hanno riaperto e hanno messo in pratica vari cambiamenti per garantire la maggior sicurezza possibile ai visitatori, ai cittadini e agli stessi lavoratori. Per esempio, sempre più importante sarà prenotare l’entrata all’Alcazar e alla Cattedrale che ormai praticamente accettano solo biglietti riservati online.

sicurezza_siviglia_covid
Visitando l’Alcazar dopo il Coronavirus.

Altre misure che si sono impiegate sono i percorsi obbligatori durante la visita dei monumenti, la limitazione del numero di accessi e la costante messa a disposizione ai turisti del gel igienizzante per le mani.

Obblighi e regolamenti Covid in Andalusia

In Andalusia è obbligatoria la mascherina in tutti gli spazi pubblici al chiuso e all’aperto. Le uniche eccezioni sono per mangiare nei bar e ristoranti, nuotare al mare, stare sotto l’ombrellone o in piscina. In tutte le installazioni come hotel, piscine o addirittura in spiaggia, bisognerà portare la mascherina durante i trasferimenti da un posto all’altro.

Vedi anche –> Coronavirus in Andalusia

Aggiornamento Covid a Siviglia

Dalla fine di ottobre 2020 il peggioramento della situazione ha portato a delle nuove norme che tutta la popolazione e i turisti devono rispettare. Per entrare in Spagna sarà necessario un tampone negativo, così come per tornare in Italia. In tutta la Spagna è stato attivato un coprifuoco dalle 22:00 alle 6:00 durante il quale non è possibile uscire di casa. Inoltre, nei comuni della provincia di Siviglia non è possibile entrare e uscire dal proprio municipio di residenza a meno che non si abbia un valido motivo giustificato (lavoro, visita medica, etc.). Tutti i negozi non essenziali dovranno chiudere prima delle 18:00.

siviglia_torre_oro_covid
La mascherina in Andalusia obbligatoria sempre.

Arrivare in Spagna con il Covid

Non è prevista nessuna quarantena per i turisti italiani e neppure nessuna limitazione per quanto riguarda i trasferimenti. Si potrà così viaggiare da Siviglia a Madrid, per esempio, senza nessun problema. Però per mantenere sotto controllo la situazione sanitaria, per entrare in Spagna bisognerà sottoporsi alla misurazione della febbre in aeroporto e tutti i viaggiatori dovranno compilare un modulo di salute pubblica per via elettronica tramite l’indirizzo internet www.spth.gob.es. Dopo la compilazione, il viaggiatore riceverà un codice QR da mostrare una volta in Spagna.

siviglia_coronavirus_torre_oro
Importante: informarsi ed essere prudenti.

Per ulteriori informazioni sulla situazione del Coronavirus a Siviglia e in Andalusia potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

    Accetto la Privacy Policy

    Lascia un commento pubblico