cosa_vedere_martos_astroturismo_ulivi

Astroturismo in Andalusia: Martos un mare di stelle e ulivi

cosa_vedere_martos_astroturismo_ulivi
Il paese immerso in un mare d’ulivi.

Martos è un bel paese della provincia di Jaén dedito alla coltivazione dell’ulivo e alla produzione di olio d’oliva. L’economia e il paesaggio sono altamente condizionati da questa prodotto agricolo, presente costantemente in tutta la Sierra Sur di Jaén. Martos, però, è differenziabile dagli altri paesi della zona soprattutto grazie alla Peña, il grande colle che sovrasta le case bianche. L’attività turistica, come negli altri paesi della provincia, è un fenomeno nuovo e cerca di approfittare delle risorse tangibili ed intangibili del territorio.

cosa_vedere_martos_astroturismo_Peña
La Peña e la cittadina di Martos.

Cosa vedere a Martos

cosa_vedere_martos_astroturismo_Plaza constitucion
La Plaza Constitución, antico teatro romano.

Il centro storico di Martos può presumere di una storia molto antica. Già la civiltà ibera, infatti, fondò quella che si chiamò per molti anni Tucci, un nome che ancora oggi troviamo presente nell’identità della città. La cittadina offre pochi, ma suggestivi monumenti di interesse culturale. La Plaza della Constitución, anticamente teatro romano della urbe, ospita lo scorcio di maggior valore. In quest’area è possibile ammirare il Municipio (Ayuntamiento), edificio del XVI secolo che fu anche carcere del paese e la Chiesa di Santa Marta. Questa Chiesa è l’edificio religioso più antico di Martos dato che si costruì immediatamente dopo la riconquista cristiana. Una costruzione in stile gotico-mudéjar, riqualificata notevolmente nel XVI.

cosa_vedere_martos_astroturismo_ayuntamiento
Il municipio di Martos.
cosa_vedere_martos_astroturismo_torre homenaje
La Torre del Homenaje di Martos.

La parte più elevata del nucleo storico, quella che si considerava la Villa, è ancora oggi protetta da una muraglia. La torre de la Almedina (in fase di restaurazione) e la visitabile torre del Homenaje sono gli elementi più maestosi di questa infrastruttura di origine medievale. La torre del Homenaje fa parte dell’interessante circuito “Ruta de los Castillo y las Batallas” ed offre dalla propria terrazza un panorama indimenticabile dei tre elementi: colle, paese, ulivo. Il dimenticato Castello della Peña del XIV secolo, invece, dall’alto del monte, domina tutta la pianura.

cosa_vedere_martos_astroturismo_torre alcadimia
La torre Almedina di Martos (in fase di restaurazione).

Una bella piazzetta interna alla muraglia ospita, oltre che ad una magnifica vista, il Santuario barocco della Virgen de la Villa ed il campanile-torre de la Villa, un’autentica testimonianza del mix arabo (muraglia) – cristiano (campanile). L’ultimo elemento d’interesse storico-culturale della città è l’edificio barocco “Convento della Trinità“.

cosa_vedere_martos_astroturismo_torre
Il santuario Virgen de la Villa e la torre de la Villa.

Olioturismo a Martos

Per anni (oggi sorpassata dalle coltivazioni irrigue) Martos fu la cittadina con la maggior tassa di coltivazione dell’ulivo. Questo dato sottolinea come questa pratica agricola abbia condizionato il paese e per questo è consigliabile la visita ad un’autentica almazara, il cuore della produzione dell’olio d’oliva. L’olioturismo in Andalusia si è diffuso molto velocemente, soprattutto nella provincia di Jaén dove la “materia prima” abbonda. Anche a Martos è possibile affrontare questa esperienza, in particolare nella cooperativa San Amador. In questo oleificio è stato installato un piccolo centro d’interpretazione dove imparare la teoria.

cosa_vedere_martos_astroturismo_azienda_almazara
La almazara della cooperativa olivicola San Amador di Martos.
cosa_vedere_martos_astroturismo_degustazione_olio
La fase di degustazione dell’Olio.

Successivamente sarà possibile visitare i vari settori di produzione, conservazione e commercializzazione dell’olio. Uno dei momenti di maggior interesse rimane, sicuramente, la degustazione del prodotto finale, dell’oro verde d’Andalusia. Quello della cooperativa è un olio d’oliva eccellente, puntualmente considerato come uno tra i dieci migliori al mondo, dal sapore fruttato e che presenta un leggero e gradevole pizzicore.

cosa_vedere_martos_astroturismo_deposito_almazara
Il settore della conservazione dell’olio d’oliva.

Astroturismo o turismo astronomico in Andalusia

Martos, però, si differenzia dalle tante altre cittadine d’Andalusia poiché in questa zona è stato valorizzato il proprio cielo notturno. Il cielo della Sierra Sur di Jaén, come quello della Sierra Morena, è uno dei pochi in Spagna riconosciuti come riserva “Starlight” ovvero che compie degli stretti requisiti ambientali, di gestione e di conservazione della qualità del proprio cielo stellato. Un riconoscimento molto difficile da ottenere e convalidato dall’Unesco.

Astroturismo_Andalusia_Martos_Jaen
Guardando le stelle del cielo di Martos.

Il comune di Martos ha accettato la sfida e si è implicato nel meraviglioso progetto portato avanti da Astroandalus.com, una delle prime agenzie di viaggi d’astroturismo (turismo astronomico) al mondo, sicuramente della Spagna. I ragazzi di Astroandalus sono professionisti e appassionati d’astronomia che con la loro sana passione contagiano i visitatori. Gli “astroturisti” non possono far altro che rimanere ammagliati dalle stelle, dai pianeti e dalle galassie visibili dal telescopio, ma soprattutto dal grande sapere delle guide.

astroturismo_martos_andalusia
La sessione di Astroturismo in compagnia di altri travel blogger.

L’attività notturna a Martos prevede l’osservazione della volta celeste ad occhio nudo e successivamente con un telescopio, il tutto con le relative impeccabili e semplificate spiegazioni.  La visita si prolunga grazie alla sessione, anch’essa guidata, di fotografia notturna dove i creativi ragazzi di Astroandalus scatteranno delle bellissime ed originali foto ricordo. Una nottata differente, un turismo esclusivo ed originale che merita senz’altro di essere sperimentato in coppia o in compagnia di amici.

Astroturismo_Martos
Andalucía Travel Bloggers, giocando con la macchina fotografica.

Dove dormire a Martos

Per svolgere l’attività di astroturismo sarà necessario alloggiare a Martos. Poche sono le soluzioni ricettive, però qui è possibile prenotare la propria camera tra le varie soluzioni disponibili nella località. Di seguito, invece, si propongono tutti gli hotel in offerta in provincia di Jaén.



Booking.com

Cosa vedere a Martos (Jaén):

  • Il cielo notturno, riserva starlight
  • Un’oleificio (almazara)
  • Il municipio
  • La Chiesa di Santa Marta
  • La torre del Homenaje
  • La torre de la Almedina
  • Il Santuario de la Villa
  • Il Convento de la Trinità
  • La Vía Verde del Aceite (Ciclovia)

Per maggiori informazioni su cosa vedere a Martos o per una visita guidata è possibile contattarmi scrivendo ad andaluciaitalia@gmail.com o compilando il seguente form:

 



andalusia consigliata:

A cavallo dal Parco Doñana alla spiaggia di Mazagó... Tra le cose da fare assolutamente in Andalusia c'è la passeggiata a cavallo dal Parco Doñana alla spiaggia di Mazagón in provincia di Huelva. Attraver...
Olvera: scorci nell’entroterra della provinc... Olvera è uno dei paesini più suggestivi d'Andalusia, si ubica in provincia di Cadice, ma traccia il confine con la provincia di Siviglia. Questo picco...
El Torcal de Antequera: un paesaggio lunare a 30 m... In Andalusia, oltre a degli ambienti marziani come lungo il Riotinto in provincia di Huelva, possiamo trovare veri e propri paesaggi lunari. El Torcal...
Astroturismo in Andalusia: Martos un mare di stelle e ulivi ultima modifica: 2016-06-10T09:14:38+00:00 da andalusia viaggio italiano

Rispondi