Archivi tag: Viaggi

La Iruela: tracce mussulmane nella Sierra di Cazorla

La Iruela è un borgo di 2.000 abitanti a tre chilometri da Cazorla, cittadina di referenza dell’omonima Sierra. Questi due paesi tracciano il confine tra il Parco Naturale della Sierra de Cazorla e i paesaggi agricoli d’olivicoltura, tipici  della provincia di Jaén. La Iruela, in particolare, è considerato come uno dei paesi più suggestivi d’Andalusia.  È un paese situato su di un rilievo, dalle stradine ripide e dalle vecchie tradizioni, che conoscendo la propria ricchezza è riuscita a conservare i propri tesori, come l’arte culinaria (basata sulla selvaggina) e la devozione per le immagini religiose.

la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour_cazorla_consigli
Il paesaggio agricolo della provincia di Jaén apprezzabile da La Iruela.

Cosa vedere a La Iruela

I paesaggi, la morfologia del terreno, gli elementi culturali del paesino e la vicinanza al Parco Naturale  rendono La Iruela un destino turistico di grande interesse.  Rifinire le escursioni nella magica natura del Parco, con delle visite culturali al Castello e alla Chiesa di Santo Domingo, rendono la visita di questa parte d’Andalusia molto più completa e autentica. In questi due luoghi possiamo rivivere la storia del piccolo abitato. Una storia che che si arricchisce nel VII secolo, quando l’impero mussulmano Almohade si stanzia a La Iruela e costruisce la propria fortezza su (probabilmente) dei resti berberi.

la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour_cazorla_consigli_castello
Il Castello de La Iruela in tutta la sua interezza.

Nel XIII secolo, con la riconquista cristiana, il Castello di La Iruela è stato ampliato e modificato per poter ospitare un ordine templare. La torre del homenaje distacca su tutte le altre, è la più elevata e la più esposta verso il dirupo. Le onde di ulivi della Valle del Guadalquivir vengono dominate da questa spiovente torre. Sicuramente la visita di questo borgo di Jaén non può concludersi senza una fotografia della torre del monumento storico e del magnifico panorama che si prospetta dinnanzi.

La bellissima la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour_cazorlatorre del homenaje sullo strapiombo de La Iruela.
La bellissima torre del homenaje sullo strapiombo de La Iruela.

Il complesso storico de La Iruela oggi comprende anche l’anfiteatro, costruito nel 1990. Una infrastruttura aperta che ospita vari eventi culturali durante tutto l’anno.

la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour
L’anfiteatro e i resti della Chiesa de Santo Domingo visti dal Castello.

Difronte al Castillo de La Iruela si situa la Chiesa de Santo Domingo. La peculiarità della morfologia del terreno e la presenza di altri edifici rese complicata lo studio strutturale di questo luogo di culto. Un edificio costruito all’epoca della riconquista cristiana (XVI secolo) e oggi sfortunatamente in stato di abbandono, dopo la distruzione nel 1810 da parte degli invasori francesi.

la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour_cazorla_consigli_chiesa
Uno dei pochi archi rimasti in piedi della Chiesa di Santo Domingo.

Dove dormire a La Iruela

Nonostante le piccole dimensioni, La Iruela offre diverse soluzioni di alloggio. Qui è possibile consultare tutte le strutture presenti in questo fantastico borgo. Di seguito, invece, tutti gli hotel in offerta in provincia di Jaén.



Booking.com

Cosa vedere a La Iruela (Jaén):

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata all’attività turistica nel Parco Naturale di Cazorla. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Visitare Itálica a Siviglia: culla romana d’... A circa 12 km di distanza da Siviglia, precisamente nel paesino di Santiponce, si ubica il parco archeologico di Itálica, un giacimento archeologico i...
Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermit... La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte ...
20 filosofi e poeti tra i più influenti d’An... Dopo il tour musicale andaluso e la recensione delle scenografie andaluse usate nel cinema, mi inoltro in un'altra arte. Un'arte molto sviluppata in q...

Zuheros, tracce preistoriche alle porte della Sierra Subbética

A sud-est di Córdoba, nelle prossimità delle più rinomate Lucena e Priego de Córdoba, si ubica un paesino di 700 abitanti, tra i più belli d’Andalusia.  Zuheros è un borgo dalle stradine strette e ripide alle porte della Sierra Subbetica, un Parco Naturale nel centro geografico d’Andalusia che incorpora ricchezze naturalistiche, archeologiche e tradizionali, completate stupendamente da una ricca attività d’escursionismo. La pratica del trekking in questo territorio è molto fomentata, grazie alla buona segnaletica, agli ottimi percorsi e agli stupendi paesaggi. Inoltre, la Via Verde della Subbetica, unisce, sostenibilmente e in forma lineare, Zuheros con gli altri paesi della Sierra (Luque, Rute, Cabra, Doña Mencía, Lucena, Puente Genil).

Continua la lettura di Zuheros, tracce preistoriche alle porte della Sierra Subbética

andalusia consigliata:

In campeggio nell’agreste Sierra di Tentudía... La regione denominata Tentudía caratterizza la parte meridionale d'Estremadura. Quest'area e l'Andalusia (Provincia di Huelva e Siviglia) sono separat...
Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermit... La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte ...
Un punto bianco nella sierra de Grazalema Grazalema è uno de los Pueblos Blancos (vedi anche Setenil de las Bodegas e Arcos de la Frontera) in provincia di Cadiz. Si ubica sulla strada ch...

Barbate, un porto di pescatori tra la pineta e il mare

Barbate è un comune nel sud della Provincia di Cádiz (Cadice), confinante a nord-est con Vejer de la Frontera, a meridione con Tarifa e ad ovest con l’Oceano Atlantico. È il secondo comune (dopo Tarifa) con più chilometri di spiaggia della provincia. Questo indica la vocazione marina di questo paese di 22.000 abitanti. Barbate include nella sua superficie comunale anche le frazioni di Zahara de los Atunes e Los Caños de Meca, oltre ad altri importanti luoghi d’interesse culturale-paesaggistico come il Cabo de Trafalgar.

Continua la lettura di Barbate, un porto di pescatori tra la pineta e il mare

andalusia consigliata:

Novo Resort Sancti Petri: lusso a 5 stelle in prov... Portandomi a casa un ricordo (grazie Jaime). L'Andalusia spesso è vista come un destino economico, ma in questa regione ci sono chiari esempi di l...
A Isla Cristina, dal porto peschereccio alla spiag... Isla Cristina è un paese della Costa de la Luz e della provincia di Huelva di relativa recente fondazione (1755). Un nucleo che ha vissuto da sempre d...
Un punto bianco nella sierra de Grazalema Grazalema è uno de los Pueblos Blancos (vedi anche Setenil de las Bodegas e Arcos de la Frontera) in provincia di Cadiz. Si ubica sulla strada ch...

Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pueblos blancos

Arcos de la Frontera è, forse, il villaggio bianco di Cadice più conosciuto fuori dai confini nazionali. Infatti, questo paese è sicuramente quello in cui più di tutti si è sviluppato il settore turistico. A causa di vantaggi geografici e storici, Arcos è il paese di riferimento di questo territorio ed è la cittadina maggiormente preparata verso un’accoglienza turistica di qualità. De los pueblos blancos (vedi GrazalemaSetenil de las Bodegas e Olvera), Arcos è la destinazione più occidentale, ovvero più vicina a Jerez, a Cadice e perciò all’Oceano Atlantico. Continua la lettura di Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pueblos blancos

andalusia consigliata:

Frigiliana, tre culture…e in lontananza il M... Nel fantastico ufficio di informazione turistica di Frigiliana, immediatamente, si scopre che questo paese dell'Axarquia ha ospitato tre culture nell'...
Da Siviglia a Cadice: tour lungo la vecchia N-IV Da Siviglia a Cadice è possibile fare un tour molto interessante, visitando i paesi che dividono i due capoluoghi ed arrivando sino alla Costa de la L...
Dal monastero della Cartuja al CAAC, un viaggio ne... Su Siviglia c'è moltissimo materiale turistico scritto. Tutti i visitatori di questa città conoscono la Cattedrale, la Alcazar, la Plaza de España e T...

Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte “Cerro de la Cárcel”, ai piedi della Sierra Morena (vedi Sierra di Cordoba), si ubicano dissipati nella natura ben 13 eremi, di cui 12 dedicati agli apostoli e uno dedicato alla Madonna. Anche se le umili costruzioni risalgono al 1700, quest’area fu apprezzata per la contemplazione già dal XV secolo. Qui vissero, assorti nella preghiera e nel lavoro manuale, 13 eremiti sino al 1957 e come testimoniano le numerose citazioni, la meditazione religiosa di questa congregazione cristiana veniva focalizzata sopratutto sulla morte e sull’aldilà. Continua la lettura di Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

andalusia consigliata:

Il più bel castello d’Andalusia? La Mota di ... Alcalá la Real è un paese in provincia di Jaén celebre soprattutto per uno dei castelli più belli d'Andalusia: la Fortaleza de la Mota. Non troppo lon...
Il fantastico mondo decadente delle 11 torri di Éc... Écija è conosciuta come la città delle 11 torri, "la ciudad del sol" o la sartén (padella) d'Andalusia, un riferimento  alla conformazione morfologica...
A La Rábida contemplando un connazionale: Cristofo... L'Andalusia è universalmente riconosciuta per la ricchezza culturale che la caratterizza. Il patrimonio islamico presente nella regione rende questo t...