Archivi tag: sierra morena

Cosa vedere a Cordoba e dintorni

Visitare Cordoba (Spagna) in un giorno è possibile ma non raccomandabile: la moschea o mezquita, il ponte romano e l’alcazar sono solo il principio di un ricco patrimonio tutto da vedere. Una guida di viaggio semplice che vi permetterà organizzare la visita velocemente. Le descrizioni sono ridotte al minimo e la galleria fotografica è direttamente visibili cliccando i vari PIN nella cartina. È uno strumento grazie al quale un aspirante turista della “città califfale” può pianificare le tempistiche del viaggio, programmare il tour e sopratutto valutare cosa vedere a Cordoba, città patrimonio Unesco dal 1984. Per completare le informazioni consiglio di consultare anche i famosi eventi di Maggio nella città di CordobaContinua la lettura di Cosa vedere a Cordoba e dintorni

andalusia consigliata:

Vila Real de Santo Antonio: cittadina illuminista Di fronte ad Ayamonte, lungo la sponda portoghese del fiume Guadiana, si situa la cittadina di Vila Real de Santo Antonio. Questo paese di frontiera è...
Cosa vedere a Granada in pochi giorni? È difficile stabilire cosa vedere a Granada in due o tre giorni: l'Alhambra, la Cattedrale, il Generalife, San Jeronimo e tanto altro. Granada è,...
Cosa vedere nella città Faro dell’Algarve Visitando l'Algarve sarà importantissimo sapere cosa vedere a Faro, capoluogo politico ed economico di questa regione. La città di 30.000 abitanti di ...

24 Parchi Naturali in Andalusia che ti faranno dimenticare la Giralda, la Mezquita e l’Alhambra

La regione dell’Andalusia è conosciuta nel mondo sopratutto per il proprio patrimonio culturale e per il bellissimo litorale che si affaccia sull’Oceano Atlantico e sul Mediterraneo. L’Andalusia però, oltre ad essere quella più popolosa, è la seconda regione più estesa della Spagna. Un territorio grande circa tre-quattro volte la Lombardia e che comprende ampi spazi dove l’ambiente naturale è spesso conservato e valorizzato.

Un camaleonte nel Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar (grazie per la foto Cristina – @misspeluca).
Un camaleonte nel Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar (grazie per la foto Cristina – @misspeluca).

Infatti, sono ben 24 i Parchi Naturali in Andalusia: 2 di questi sono Parchi Nazionali (+ un altro Parco in via di definizione), di cui uno è addirittura riconosciuto come Patrimonio Unesco. I 24 spazi protetti si ubicano indistintamente nelle 8 Province, da est a ovest e da nord a sud, raccogliendo una diversità incredibile di paesaggi, di caratteristiche geomorfologiche, di animali, di vegetazione e di forme di sfruttamento turistico.

la-brena_cadice_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Scorcio del Parco Naturale La Breña e Marismas del Barbate.

I 24 Parchi naturali in Andalusia:

1. Parque Natural Cabo de Gata-NíjarPrimo spazio protetto marittimo-terrestre d’Andalusia. Un mondo di contrasti tra l’ambiente marino, il litorale e l’arido entroterra. Compreso tra i comuni di: Almería, Carboneras e Níjar in Provincia di Almería.

2. Parque Natural Sierra María-Los Vélez: Nonostante l’aridità della Provincia d’Almeria, le cime di questa Sierras si coprono di neve ogni anno. Compreso tra i comuni di: María, Vélez Blanco, Vélez Rubio e Chirivel in Provincia di Almería.

3. Parque Natural Bahía de Cádiz: La Bahía de Cádiz è composta da un mosaico di paesaggi tra cui spiagge, pianure fangose e paludi. Compreso tra i comuni di: San Fernando, Chiclana de la Frontera, Puerto Real, Puerto de Santa María e Cadice in Provincia di Cadice.

4. Parque Natural la Breña e Marisma del Barbate: Parco marittimo-terrestre che costituisce un punto d’appoggio per gli uccelli migratori nella palude del Barbate. Compreso tra i comuni di: Vejer de la Frontera e Barbate in Provincia di Cadice.

el-estrecho_cadice_cadiz_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
El Estrecho (lo stretto) tra Tarifa e il Marocco, in lontananza è possibile ammirare Tangeri.
alcornocales_cadice_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Paesaggio del Parco los Alcornocales.
grazalema_cadice_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Il massiccio calcareo di Grazalema.

5. Parque Natural del Estrecho: Uno spazio situato tra due continenti, Africa ed Europa, nel quale lo Stretto si converte in un’area di estrema importanza per i processi migratori. Compreso tra i comuni di: Algeciras e Tarifa in Provincia di Cadice.

6. Parque Natural Los Alcornocales: Un insieme di diverse Sierra dove si sviluppa, in perfetta stato, il più grande bosco di sughero (alcornoque) della penisola Iberica. Compreso tra i comuni di: Alcalá de los Gazules, Algar, Algeciras, Arcos de la Frontera, Benalup-Casar Viejas, Benaocaz, Castellar de la Frontera, El Bosque, Jerez de la Frontera, Jimena de la Frontera, Los Barrios, Medina Sidonia, Prado del Rey, San José del Valle, Tarifa, Ubrique in Provincia di Cadice e Cortes de la Frontera in Provincia di Malaga.

7. Parque Natural Sierra de Grazalema: Il massiccio di Grazalema offre un paesaggio di contrapposti rilievi su di una roccia calcarea, frutto della propria storia geologica. Compreso tra i comuni di: Zahara de la Sierra, Villaluenga del Rosario, Benaocaz, Grazalema, Ubrique, El Bosque, Prado del Rey, El Gastor, Algodonales in Provincia di Cadice e Benaoján, Montejaque, Cortes de la Frontera, Jimera de Líbar e Ronda in Provincia di Malaga.

8. Parque Natural de Cardeña y Montoro: La tranquillità dell’habitat (qui è possibile vedere la rara lince iberica) si riflette nel suo paesaggio, dal profilo rotondo di morbide colline, risultato dall’erosione del granito. Compreso tra i comuni di: Cardeña e Montoro in Provincia di Córdoba.

hornachuelo_cordoba_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour.
Colori autunnali nel Parco Naturale Hornachuelos.
sierra-subbetica_cordoba_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Il carsico pendio del Parco Naturale della Sierra Subbetica.

9. Parque Natural Sierra de Hornachuelos: Le sue montagne di limitata altezza sono colonizzate da boschi di lecci e di sughero. La ricca fauna vede come protagonista l’avvoltoio nero.  Compreso tra i comuni di: Almodóvar del Río, Hornachuelos, Posadas, Villaviciosa de Córdoba e Córdoba in Provincia di Córdoba.

10. Parque Natural Sierras Subbéticas: La composizione calcare dei suoi materiali è una delle maggiori attrazioni del parco, potendo osservare formazioni tipicamente carsiche. Compreso tra i comuni di: Cabra, Carcabuey, Doña Mencía, Iznajar, Priego de Córdoba, Rute, Luque e Zuheros in Provincia di Córdoba.

11. Parque Natural Sierra de Baza: Gli scientifici qualificano questo parco naturale come una isola bioclomatico,  poiché i paesaggi ed il clima variano rispetto alla steppa che lo circonda. Compreso tra i comuni di: Baza, Caniles, Dólar, Gor e Valle de Zalabí in Provincia di Granada.

12. Parque Natural Sierra de Castril: Viene attraversato da nord a sud dall’omonimo fiume, che origina la peculiare e spettacolare fisionomia del parco montagnoso. Compreso nel comune di Castril in Provincia di Granada.

donana_huelva_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
La biodiversità del Parco Nazionale Doñana.
aracena_huelva_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Maiali e lecci sono i protagonisti del Parco della Sierra de Aracena.
donana_cadice_cadiz_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Doñana è una delle zone umide più importanti d’Europa.

13. Parque Natural Sierra de Huétor: Si ubica vicino alla città di Granada e si estende come un’insieme di Sierras di densi boschi dall’altezza media. Compreso tra i comuni di: Cogollos Vega, Beas de Granada, Huétor Santillán, Víznar, Alfacar, Nívar e Diezma.

14. Parque Nacional Sierra Nevada: Ospita, probabilmente, la flora più importante del continente europeo e possiede un ricco patrimonio storico e culturale. Compreso tra i comuni di: Abla, Abrucena, Alboloduy, Alhabia, Almócita, Alsodux, Bayárcal, Beires, Bentarique, Canjáyar, Fiñana, Fondón, Illar, Instinción, Láujar de Andarax, Nacimiento, Ohanes, Padules, Paterna del Río, Rágol, Santa Cruz, Terque e Las Tres Villas in Provincia di Almería e Aldeire, Alpujarra de la Sierra, Bérchules, Bubión, Busquístar, Cádiar, La Calahorra, Cáñar, Capileira, Carataunas, Cástaras, Cogollos de Guadix, Dílar, Dólar, Dúrcal, Ferreira, Gójar, Güejar-Sierra, Huéneja, Jerez del Marquesado, Juviles, Lanjarón, Lanteira, Lecrín, Lugros, Monachil, Nevada, Nigüelas, Órgiva, Padul, Pampaneira, Pórtugos, Soportújar, La Taha, Trevélez, Válor e La Zubia in Provincia di Granada.

15. Parque Natural Sierra de Aracena y Picos de Aroche: Insieme di catene montuose di media altezza dove dominano l’ardesia e i quarzi conferendo al suolo n caratteristico colore scuro. Compreso tra i comuni di: Alájar, Almonaster la Real, Aracena, Aroche, Arroyomolinos de León, Cala, Cañaveral de León, Castaño del Robledo, Corteconcepción, Cortegana, Cortelazor, Cumbres de Enmedio, Cumbres Mayores, Cumbres de San Bartolomé, Encinasola, Fuenteheridos, Galaroza, Higuera de la Sierra, Hinojales, Jabugo, La Nava, Linares de La Sierra, Los Marines, Puerto Moral, Santa Ana La Real, Santa Olalla del Cala, Valdelarco e Zufre in Provincia di Huelva.

16. Parque Nacional Doñana: Questo parco è sicuramente una delle zone umide più importanti d’Europa. Riconosciuto patrimonio Unesco è una delle zone predilette per gli amanti del birdwatching. Compreso tra i comuni di: Almonte, Hinojos, Lucena del Puerto, Moguer, Palos de la Frontera in Provincia di Huelva, Aznalcázar, Isla Mayor, Pilas, Puebla del Río, Villamanrique de la Condesa in Provincia di Siviglia e Sanlúcar de Barrameda in Provincia di Cadice.

cazorla-jaen_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Il Parco Naturale della Sierras di Cazorla, Segura e Las Villas, il più grande della Spagna.

17. Parque Natural de Despeñaperros: Impressionante gola, opera dell’omonimo fiume Despeñaperros. Compreso nel comune di Santa Elena in Provincia di Jaén.

18. Parque Natural Sierra de Andújar: Rappresenta un ecosistema tipico andaluso ed è habitat di specie della macchia mediterranea molto interessanti. Compreso tra i comuni di: Andújar, Baños de la Encina, Villanueva de la Reina e Marmolejo in Provincia di Jaén.

19: Parque Natural Sierra Mágina: Massiccio isolato, rifugio di una preziosa flora mediterranea, in alcuni casi unica in tutta Europa. Compreso tra i comuni di: Albanchez de Mágina, Bédmar y Garcíez, Bélmez de la Moraleda, Cambil, Huelma, Jimena, Jódar, Pegalajar e Torres in Provincia di Jaén.

20. Parque Natural Sierras de Cazorla, Segura y Las Villas: È il più grande spazio protetto di tutta la penisola Iberica e uno dei principali nodi idrografici della geografia spagnola (qui nasce il Guadalquivir). Compreso tra i comuni di: Beas de Segura, Benatae, Cazorla, Chilluévar, Génave, Hinojares, Hornos de Segura, Huesa, La Iruela, Iznatoraf, Orcera, Peal de Becerro, Pozo Alcón, Puerta de Segura, Quesada, Santiago-Pontones, Santo Tomé, Segura de la Sierra, Siles, Sorihuela del Guadalimar, Torres de Albanchez, Villacarrillo e Villanueva del Arzobispo in Provincia di Jaén.

malaga_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Il Parco Naturale dei Monti di Malaga. In primo piano una pianta di sughero.
sierra-tejera_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
La Sierra Tejeda, Almijara e Alhama, entrando da Frigiliana.

21: Parque Natural Montes de Málaga: Ha origine dalla ripopolazione della pineta lungo il fiume Guadalmedina per evitare le inondazioni del capoluogo di provincia. Compreso tra i comuni di: Malaga, Casabermeja e Colmenar in Provincia di Malaga.

22. Parque Natural Sierra de las Nieves: Questo territorio montagnoso è tagliato da profondi burroni e gole, spettacolari come quelle dalla Caina. È in attesa di approvazione a diventare Parco Nazionale. Compreso tra i comuni di: El Burgo, Istán, Monda, Parauta, Ronda, Tolox e Yunquera in Provincia di Malaga.

23. Parque Natural Sierras de Tejeda, Almijara y Alhama: Massiccio montagnoso formato dalle tre Sierras a cavallo tra le province di Malaga e Granada. Integrano magnifici paesaggi con un ricco patrimonio culturale. Compreso tra i comuni di: Alcaucín, Canillas de Aceituno, Canillas de Albaida, Cómpeta, Frigiliana, Nerja, Salares e Sedella in provincia di Malaga e  Alhama de Granada, Arenas del Rey, Jayena e Otívar in provincia di Granada.

24. Parque Natural Sierra Norte de SevillaIl paesaggio dominante lo compongono estesi boschi di lecci e sugheri dove nidificano varie specie minacciate. Compreso tra i comuni di:El Real de la Jara, Almadén de la Plata, Cazalla de la Sierra, Constantina, El Pedroso, Las Navas de la Concepción, San Nicolás del Puerto, La Puebla de los Infantes, Alanís e Guadalcanal in Provincia di Siviglia.

alcornocales_cadice_cadiz_andalusia_andalucia_cosa-vedere_consigli_tour
Magnifici contrasti nel Parco Naturale Alcornocales.

Per maggiori informazioni su queste località è possibile visitare la Ventana del Visitante o la pagina web della Junta de Andalucía fonte principale di quest’articolo. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Andare dall’aeroporto di Siviglia al centro:... Come raggiungere il centro dall'aeroporto di Siviglia? Meglio l'autobus o il taxi? L'aeroporto San Pablo di Siviglia è veramente piccolo e difficilmen...
Cosa vedere in Andalusia nel 2016? Le migliori pro... La Feria Internazionale del Turismo di Madrid (FITUR) è una della più importanti a livello mondiale. Quella del 2016 è stata una manifestazione record...
I molteplici colori della ceramica d’Andalusia Il passaggio di civiltà così diverse in Andalusia ha condizionato tutti i costumi della regione, tra questi anche l’artigianato locale. La creatività ...

Le 100 cose da fare, in Andalusia, prima di morire!

Senza tanti giri di parole, veniamo al dunque. Secondo me le 100 cose da fare, in Andalusia, prima di morire sono (in ordine sparso):

Nº 20. Cavalcando lungo la spiaggia di Doñana.
Nº 20. Cavalcando lungo la spiaggia di Doñana.
Nº 59. La Semana Santa di Siviglia dalla Calle Sierpes.
Nº 59. La Semana Santa di Siviglia dalla Calle Sierpes.

.

  1. Tapear nell’Alameda di Siviglia
  2. Comprovare che le arance “urbane” d’Andalusia non sono commestibili
  3. Vedere il “costalero” Antonio Banderas nella Semana Santa di Malaga 🙂
  4. Bere l’acqua del Guadalquivir dalla sorgente
  5. Ballare Sevillana alla Feria de Abril
  6. Parlare Andalú
  7. Dormire in una Casa-Cueva (Grotta) a Guadix
  8. Gridare “¡Un Tsunami!” quando passa il Melillero alla Malagueta
  9. Provare il Sherry in una bodega di Jerez
  10. Imparare a fare il Salmorejo cordobés
  11. Assistere ad un derby Siviglia-Betis
  12. Mangiare l’uva della suerte al capodanno di Jerez
  13. Fare snorkeling nel mare del Cabo de Gata-Níjar
  14. Farmi leggere la mano da una Gitana a Granada
  15. Sorvolare il castello di Almodóvar del Río
  16. Percorrere tutte le greenway d’Andalusia (vias verdes) in bici
  17. Fare un pic-nic notturno a Calahonda
  18. Assaporare il famoso “pajarito frito” della Calle Relator di Siviglia
  19. Inebriarmi di rebujito alla Feria de Jerez
  20. Cavalcare un cavallo bianco nel Parco Naturale Doñana
  21. Navigare lungo il Guadalquivir sino a Sanlúcar
  22. Tifare Valentino Rossi al GP di Jerez
  23. Vedere la costa del Marocco dallo stretto
  24. Scovare una lince iberica della Sierra Morena
  25. Sbarcare a Marte in Andalusia…
  26. …e alla Luna nel Torcal
  27. Prendere il sole alla Playa de las Negras
  28. Cantare ad un concerto di Joaquín Sabina
  29. Osservare Malaga con gli occhi di Picasso
  30. Celebrare il Natale con un polvorone di Estepa
  31. Vedere i fenicotteri nella palude di Fuente de Piedra
  32. Fare un itinerario in carrozza a Siviglia
  33. Tocar las palmas (battere le mani) in un tablao flamenco dell’Albaicin
  34. Fotografare il Ponte Nuovo di Ronda
  35. Rincorrere il Rio Guadiana tra la Spagna e il Portogallo
  36. Immaginarmi in un “spaghetti western” nel deserto di Tabernas
  37. Partecipare ad una tonnara al largo di Barbate
  38. Vendemmiare tra le vigne di Montilla
  39. Vivere la romeria de El Rocio
  40. Partecipare alla raccolta delle olive nella Loma de Jaén
  41. Baciare la fidanzata nel mirador de San Nicolás di Granada
  42. Gustarsi un aperitivo con vista a Carmona
  43. Assaggiare il miele di canna da zucchero di Frigiliana
  44. Callejear ad Arcos de la Frontera
  45. Trovare tutte le croci di maggio (cruces de mayo) di Granada
  46. Godere dei paesaggi agricoli de Los Pedroches
  47. Impressionarmi con il patrimonio mussulmano di Alhama
  48. Aiutare in un caseificio di Zuheros nella produzione del formaggio di capra
  49. Cenare davanti al camino in una serata invernale a La Iruela
  50. Sciare in Sierra Nevada
  51. Sentirsi come un bandolero della Sierra Morena
  52. Pranzare nella Calle Sol di Setenil de las Bodegas (evitando la Calle Sombra) 🙂
  53. Emozionarsi per la storia d’amore di Medina Azahara
  54. Isolarsi nel silenzio dell’Alpujarra granadina
  55. Elogiare il patrimonio rinascimentale di Baeza
  56. Sgusciar e godere delle lumache in un chiosco di Cordoba
  57. Sporcarsi le mani di pesce, mangiando un espeto nel Pedregalejo
  58. Contemplare il tramonto nel Palmar
  59. Vivere la Semana Santa di Siviglia dalla Calle Sierpes
  60. Far parte di una Chirigota
  61. Impressionarmi con le serre de El Ejido
  62. Andare in campeggio in una spiaggia almeriense
  63. Fare il VIP a Marbella
  64. Arrivare in carrozza e vestito con un traje de corto alla feria di Córdoba
  65. Dar da mangiare ad una volpe nella Sierra di Cazorla
  66. Vincere le caramelle della sfilata dei Re magi d’Almeria
  67. Salire sulle 11 torri di Écija
  68. Cercar funghi nella Sierra d’Aracena
  69. …e asparagi nella Sierra de Hornachuelos
  70. Farsi rubare da mangiare dalle scimmiette di Gibilterra
  71. “Giocherellare” in una spiaggia di Huelva
  72. Perdersi tra i sentieri della Sierra di Grazalema
  73. Acculturarmi alla feria del teatro di Palma del Río
  74. Ripercorrere la sceneggiatura di “Games of Thrones” a Osuna
  75. Dormir la siesta in una spiaggia selvaggia di Mojácar
  76. Godere delle magiche atmosfere offerte dal “Festival Internacional de Blues” di Cazorla
  77. Dire “mi arma” in Triana
  78. Cantare villancicos (canzoni di Natale) con un coltello e la bottiglia d’anice del Mono
  79. Morir dal ridere al Carnevale di Cadiz
  80. Fare la patente di conduttore d’asino a Mijas
  81. Comprare la classica calamita dell’indalo di Mojácar
  82. Rotolare tra le dune di Bolonia
  83. Vedere il film “Atún y chocolate”
  84. Fare tour della costa d’Andalusia in auto con la musica di Camaron e Paco de Lucia
  85. Apprezzare Córdoba dall’alto
  86. Incontrare un gruppo di Verdiales cantando per la città di Malaga
  87. Fotografare un toro bravo nella campagna di Medina Sidonia
  88. Toccare gli attributi al cartellone del toro di Osborne
  89. Coltivare in uno dei tanti orti urbani di Siviglia
  90. Bere una birra artigianale ne La invisible di Malaga
  91. Morire di caldo al Festival Etnosur ad Alcalà la Real
  92. Leggere le poesie di Lorca (con un buon vino) in qualche paesino della Vega di Granada
  93. Mangiare completamente un “plato de los montes
  94. Imparare ad affettare il Jamón de Jabugo o de Los Pedroches
  95. Attraversare il Caminito del Rey
  96. Vivere la festa della Cascamorras de Baza
  97. Scoprire se Colombo era spagnolo o genovese da dove salpò, La Rabida
  98. Lasciarsi affascinare dalla Cattedrale gotica dell’Assunción di Jaén (una delle più belle al mondo)
  99. Stare tra l’Atlantico e il Mediterraneo a Tarifa
  100. Godere della rinfrescante aria notturna in un tradizionale cortile cordobés
Nº 5. “Ballando” sevillanas alla Feria de Abril.
Nº 5. “Ballando” sevillanas alla Feria de Abril.
andalusia_viaggio_tour_consigli
Nº 70. Il “furto” da parte delle scimmiette di Gibilterra.
Nº 79. Momento fotografico durante il Carnevale di Cadice.
Nº 79. Momento fotografico durante il Carnevale di Cadice.
andalusia_consigli_tour_viaggio_cordoba_andalucia-e1426533493952
Nº 56. Un bicchiere di lumache, “tapa” tipica di primavera a Córdoba.
andalusia_consigli_tour_viaggio_cazorla_jaen_andalucia
Nº 65. Dando da mangiare ad una volpe nella Sierra di Cazorla.
Nº 35. Risalendo il Guadiana: in un lato Spagna dall’altro Portogallo.
Nº 35. Risalendo il Guadiana: in un lato Spagna dall’altro Portogallo.



andalusia consigliata:

Noleggio auto in Andalusia economico: Siviglia e M... Come noleggiare un'auto low cost in Andalusia, a Malaga o Siviglia, senza carta di credito? Questa è una delle domande più ricorrenti che mi arri...
Mery, una wedding planner italiana in Andalusia Wedding planner italiana in Andalusia Nata e cresciuta tra il mare e il sole del Mezzogiorno d’Italia, Mery si trasferisce nel sud della Spagna, dove...
Dove andare in Andalusia, cosa vedere e come muove... In una vacanza in Andalusia non deve mancare assolutamente la visita a Siviglia, Malaga, Granada e Cordoba, ma tanti altri sono i luoghi dove andare. ...

Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte “Cerro de la Cárcel”, ai piedi della Sierra Morena (vedi Sierra di Cordoba), si ubicano dissipati nella natura ben 13 eremi, di cui 12 dedicati agli apostoli e uno dedicato alla Madonna. Anche se le umili costruzioni risalgono al 1700, quest’area fu apprezzata per la contemplazione già dal XV secolo. Qui vissero, assorti nella preghiera e nel lavoro manuale, 13 eremiti sino al 1957 e come testimoniano le numerose citazioni, la meditazione religiosa di questa congregazione cristiana veniva focalizzata sopratutto sulla morte e sull’aldilà. Continua la lettura di Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

andalusia consigliata:

5 cose che (forse) non sapevate di Siviglia! 1. Sapete perché nel 2010 la Giralda ha seriamente rischiato di perdere l'onorificenza dell'Unesco? Il grattacielo Cajasol o meglio conosciuto com...
Visitare Meknes, Volubilis e Moulay Idriss: i segr... Lungo la strada tra Fez e Rabat, bisogna assolutamente visitare Meknes e le cittadine vicine di Volubilis e Moulay Idriss. Luoghi con un importantissi...
I cortili di Córdoba: molto più che una festa di f... La festa dei cortili di Córdoba (Fiesta de los Patios de Córdoba)  è un evento riconosciuto dall'Unesco come Patrimonio Immateriale dell'Umanità. ...

Visitare Medina Azahara, la scenografia di una storia d’amore

Medina Azahara, fu un’effimera città che durerà nel tempo, come la leggenda che assicura che la più bella città d’Occidente sorse grazie all’amore di un califfo verso una ragazza dal nome di fiore.  Continua la lettura di Visitare Medina Azahara, la scenografia di una storia d’amore

andalusia consigliata:

Asilah: fiabesco paese lungo la costa atlantica de... Asilah (Assilah) o Arsila è un paese non molto grande (25.000 abitanti) che si ubica a 46 Km da Tangeri, lungo la costa atlantica settentrionale maroc...
Cosa vedere a Moguer: un paese da Premio Nobel Visitare Moguer è un cosa imprescindibile se state scoprendo la provincia di Huelva o i paesi della "Ruta colombina", ovvero i luoghi relazionati con ...
Coto de las Canteras di Osuna: la Petra d’An... Se da Siviglia ci dirigiamo verso Malaga attrverseremo tutta quella zona chiamata campiña (campagna) d'Andalusia. Apparentemente potrebbe risultare un...