Archivi tag: Paesi Bianchi

Cosa vedere ad Almeria: i più bei paesi della provincia

Ecco cosa vedere ad Almeria, la provincia più orientale dell’Andalusia. Questa è conosciuta soprattutto per il suo mare, le spiagge, le serre e il deserto di Tabernas. In verità ha una serie di luoghi bellissimi che meritano di essere conosciuti. In quest articolo lascio quelli che per me sono i posti più belli d’Almeria (anche se ce ne sono molti altri). Puoi visitare la provincia d’Almeria facendo un tour in macchina o organizzandoti con i trasporti pubblici.

Continua la lettura di Cosa vedere ad Almeria: i più bei paesi della provincia

andalusia consigliata:

Paesi vicino Siviglia: 6 escursioni in giornata Dopo aver visitato la Giralda, l'Alcazar e tutti i monumenti di Siviglia, è possibile fare un'escursione in giornata nei paesi nei dintorni della capi...
Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di con... Nel 2010 il New York Times definì le spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar come "il paradiso d'Europa". Il comune di Níjar comprende nei suoi ...
Itinerari in Andalusia per ogni tipo di turista Tutte le tipologie di itinerari in Andalusia ed esperienze che soddisfaranno i turisti. Non tutti i visitatori, però, hanno le stesse esigenze e gli s...

Visitare Zahara de la Sierra: accogliente Pueblo Blanco

Il bel paese di Zahara de la Sierra, oltre ad essere accogliente è un borgo che ha tanto da vedere sia a livello storico, sia a livello paesaggistico. Questo è un paese bianco della provincia di Cadice e come gran parte dei Pueblos Blancos, anche Zahara predomina la Sierra de Grazalema dall’alto della propria cima.

–> Se preferite un viaggio organizzato è disponibile questa visita guidata dei Paesi Bianchi + Ronda partendo da Siviglia.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_lago
Il lago artificiale di Zahara e il paesino bianco.

Cosa vedere a Zahara de la Sierra

Tre sono le cose che caratterizzano più di ogni cosa Zahara de la Sierra: il castello, la chiesa de Santa Maria de la Mesa e il bacino artificiale sulla quale si affaccia. Un paesello con meno di 2.000 abitanti che nonostante l’oggettiva bellezza non ha ancora avuto un proprio boom turistico, come può essere successo ad altri paesi bianchi della Provincia di Cadice.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_sierra
Zahara immersa nella Sierra de Grazalema.

Oggi questa località vive ancora dell’agricoltura anche se sempre più si stanno moltiplicando i servizi per il turista, soprattutto per quanto riguarda il turismo rurale e d’avventura. Nel comune si Zahara, infatti, oltre alla visita culturale del patrimonio è possibile praticare trekking, kayak, passeggiate a cavallo, tour con 4×4 e tanto altro.

Vedi anche –> Tour de los Pueblos Blancos + Ronda

Vedi anche –> I più bei Paesi Bianchi della provincia di Cadice

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_te
Un tè con una fantastica vista.

Il castello di Zahara de la Sierra

Il paese conserva ancora oggi tanti elementi medievali, tipici dell’epoca mora. Di questi, il castello è sicuramente il bene più appariscente grazie alla conservata torre del Homenaje, alla muraglia e alla porta semidistrutta dai francesi nel 1812.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi
La Torre del Homenaje dominando il paesaggio.

Il castello è d’epoca Nasride e da qui si può ben capire l’importanza strategica di questo punto. Dall’alto della torre, infatti, si domina tutto il paesaggio. Si potrà apprezzare il bacino artificiale sottostante in primissimo piano con le case bianche lanciandosi verso di questo e in lontananza i paesi di Olvera e Algodonales.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_homenaje
All’interno della Torre.

Un’altra testimonianza importantissima sono i resti della Primitiva Chiesa de Santa María de la Mesa, costruita sulle ceneri della moschea di Zahara de la Sierra.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_muraglia
La muraglia di Zahara de la Sierra.

La Chiesa di Santa Maria de la Mesa

Questa Chiesa barocca del XVIII secolo è sicuramente uno degli edifici religiosi più apprezzabili di Zahara de la Sierra e di tutti i paesi bianchi in provincia di Cadice. L’intero edificio è marcato da due stili, appunto il rigoglioso barocco e il semplice neoclassico. Questa chiesa si affaccia alla piazza centrale del paese ed è un imprescindibile del paese.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_chiesa
La chiesa di Santa Maria de la Mesa.

Il bacino artificiale di Zahara de la Sierra

Questo lago artificiale è sicuramente il protagonista delle foto del paese di Zahara. Vedere l’abitato bianco in cima a questo verdastro specchio d’acqua è qualcosa che lascia senza fiato. Oltre ad essere importantissimo per quanto la regolazione idrica della Provincia di Cadice, questo bacino è ormai una risorsa turistica.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_bacino
Una risorsa fondamentale di Zahara.

Non solo paesaggisticamente è molto apprezzabile, bensì come anticipato anche come area dove svolgere attività. È possibile fare un bagno nel lago artificiale, per esempio, dalla vicina spiaggia del Río Arroyomolinos (un affluente del lago). Inoltre sarà possibile fare kayak nello stesso corso d’acqua e intraprendere passeggiate nella verde Sierra di Grazalema e scoprire specie endemiche e uniche come il “pinsapo”, ovvero l’abete di Spagna.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_quadro
Zahara de la Sierra è da dipingere.

Ricreazione storica di Zahara de la Sierra

Imperdibile è sicuramente a fine ottobre la ricreazione storica della conquista cristiana del paese Zahara de la Sierra. Un paese che si trasforma in un borgo mussulmano, con decine e decine di abitanti vestiti come fossero in un paesello del Marocco. In un’atmosfera come questa si presentano i cristiano per riconquistare il borgo.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_ricreazione
I mori proteggendo il borgo.

Da sottolineare appunto le decorazioni, i dettagli e l’implicazione della gente locale. Passeggiare a Zahara durante la ricreazione storica ti trasporterà veramente in un’altra epoca.

zahara_visitare_cadice_paesi_bianchi_moro
La ricreazione storica di Zahara.

Dove dormire a Zahara de la Sierra

Zahara de la Sierra è sempre più turistica e per questo non sarà difficile trovare un alloggio in questo paese. Quelle più presenti sono agriturismi e case rurali. Se cercate però qualcosa di diverso, di seguito propongo tutti gli hotel in offerta in provincia di Cadice.



Booking.com

 

Cosa vedere a Zahara de la Sierra (Cadice)

  • Il Castello di Zahara
  • La chiesa primitiva di Santa Maria de la Mesa
  • La chiesa di Santa Maria de la Mesa
  • Il bacino artificiale
  • La ricreazione storica
  • La spiaggia del río Arroyomolino

Per consigli personalizzati o per organizzare una visita a Zahara de la Sierra potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy



andalusia consigliata:


Cosa vedere a Jerez in un giorno? Dal patrimonio s...
Jerez de la Frontera è la città più grande della provincia di Cadice, ospita più abitanti dello stesso capoluogo di provincia ed è sicuramente una del...


Montilla e le cantine di vino a Cordoba
A sud della provincia di Cordoba si ubica la zona Montilla Moriles, un territorio dedito principalmente alla produzione del vino, all'agricoltura e al...


L’anima ironica d’Andalusia: il Carnev...
Assieme alla Settimana Santa, la Feria e la Romeria del Rocio, l'altro grande evento della tradizione andalusa è sicuramente il Carnevale di Cádiz o C...

Olvera: scorci nell’entroterra della provincia di Cadice

Olvera è uno dei paesini più suggestivi d’Andalusia, si ubica in provincia di Cadice, ma traccia il confine con la provincia di Siviglia. Questo piccolo nucleo di casette bianche, a 110 Km dalla città di Siviglia e 130 Km da Cadice, è una delle papabili mete per il tour de los Pueblos Blancos della provincia. Una tranquilla cittadina bianca, arroccata su di un colle dal quale spuntano due esempi culturali opposti: la chiesa parrocchiale cristiana e l’antico castello mussulmano.

Vedi anche –> Tour dei Paesi Bianchi più belli

–> Se preferite un viaggio organizzato è disponibile questa visita guidata dei Paesi Bianchi + Ronda partendo da Siviglia.

Cosa vedere ad Olvera:

Infatti Olvera, nell’arco della storia, fu un avamposto abbastanza rilavante già a partire dall’epoca romana. Plinio, per esempio, citava a suo tempo Olvera nei propri documenti con il nome di Hippa o Hippo Nova. Come spesso accade in Andalusia, una volta abitato un luogo, difficilmente si abbandona. Per questo motivo, su questo colle si instaurarono tutte le civiltà conquistatrici della regione.

Cosa vedere a Olvera - torre
La torre del Homenaje del Castello arabo.

Cosa vedere a Olvera - stradina
Una tipica stradina scoscesa del paese.

Una testimonianza molto importante del passaggio del Sultanato nasride di Granada in questa terra collinare sono il Castello arabo del XII secolo d.C. con la conservata torre del Homenaje e la Muraglia mussulmana. Quest’ultima racchiude il rilevante quartiere storico di Olvera, quello chiamato “La Villa”, con il suo caratteristico intreccio di stradine scoscese  tipico della tradizione islamica.

Vedi anche: I migliori Castelli d’Andalusia

Cosa vedere a Olvera - sierra
Olvera vista dal basso, dalla pista ciclabile.

Anni dopo la riconquista cristiana, si costruì la più importante testimonianza cattolica di Olvera: la Chiesa neoclassica de Nuestra Señora de la Encarnación del XVIII secolo. La chiesa, come il Castello sono i due monumenti che maggiormente distaccano dal profilo omogeneo di case bianche. Dai punti più alti della città è possibile ammirare delle bellissime vedute, dove le candide costruzione e la coltivazione dell’ulivo interrompono il paesaggio serrano della Sierra de Cádiz.

Cosa vedere a Olvera - paesaggio
Una delle fantastiche viste dalla cima del paese.

Al fondo della vallata, si ubica un’altra risorsa del paese, la pista ciclabile chiamata Via Verde de la Sierra. Una greenway che parte proprio da Olvera e che percorre l’antico sedime ferroviario sul quale il treno non ha mai percorso neanche un metro.

Cosa vedere a Olvera - La Via Verde della Sierra che collega Olvera a Puerto Serrano.
La Via Verde della Sierra che collega Olvera a Puerto Serrano.

Infatti, questo tramo della linea ferroviaria (ora pista ciclabile) di 36 Km che collega Olvera con Puerto Serrano (El Coronil), attraversando anche alcuni comuni della provincia di Siviglia, fu costruita con scopi militari agli inizi del XIX secolo. La guerra civile però, interrompe i lavori, che non furono mai più ripresi data ormai l’inutilità dell’infrastruttura.

Cosa vedere a Olvera - Uno dei paesaggi riscontrabili sulla Via Verde de la Sierra.
Uno dei paesaggi riscontrabili sulla Via Verde de la Sierra.

Con il nuovo secolo, il tracciato cambiò con successo la propria funzione ed oggi è considerata una delle Vias Verdes migliori della regione per quanto riguarda i servizi turistici ed il patrimonio paesaggistico.

Dove dormire a Olvera

Le esigue dimensioni di Olvera fan si che non ci siano molte strutture ricettive. Qui comunque è possibile osservare tutti gli alloggi disponibili in questo paese bianco. Di sotto, invece, si presntano tutti gli hotel in offerta in provincia di Cadice.



Booking.com

Cosa vedere a Olvera (Cadice):

  • Il Castello arabo
  • La Muraglia mussulmana
  • La Chiesa de Nuestra Señora de la Encarnación
  • Il quartiere de La Villa
  • La Via Verde de la Sierra

Per maggiori informazioni turistiche su questa località è possibile visitare la pagina turistica comunale di Olvera. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 

andalusia consigliata:


Un punto bianco nella sierra de Grazalema
Grazalema è uno de los Pueblos Blancos (vedi anche Setenil de las Bodegas e Arcos de la Frontera) in provincia di Cadiz. Si ubica sulla strada che col...


Cosa vedere a Tarifa: spiagge più belle, storia e ...
Cosa visitare a Tarifa? Tarifa è un miscuglio di culture, un mix di esperienze. È una città a soli 14 chilometri da Tangeri (o Tanger), dal Maroc...


Visitare il Caminito del Rey (Malaga): come arriva...
Visitare il Caminito del Rey: consigli su come prenotare i ticket, gli orari d'entrata e il percorso di questo elettrizzante tour in provincia di Mala...

Tour Express de Los Pueblos Blancos + Ronda

Los Pueblos Blancos d’Andalusia si trovano per lo più nell’entroterra della Provincia di Cadice (Cadiz). Questi incantevoli borghi che punteggiano di bianco la verde Sierra, devono il loro fascino ad una tradizione molto consueta in Andalusia: dipingere le facciate delle case con la calce (oggi si usano altri prodotti) per contrastare il calore, disinfettare e impermeabilizzare l’edificio.  Per apprezzare al meglio l’architettura, la tipicità e la quiete di questi paesini è consigliabile immergersi in quest’atmosfera per almeno 2 giorni, ovvero una notte.

Vedi anche –> Tour dei Paesi Bianchi più belli

Vedi anche –> Tour dell’Andalusia in auto: i più bei paesi on the road

andalusia_consigli_tour_viaggio_cadice_setenil_andalucia
Setenil de las Bodegas, il paesino bianco “disubbidiente”.

andalusia_consigli_tour_viaggio_cadice_grazalemal_andalucia
Un’immagine del borgo di Grazalema, immerso nella Sierra.

Questo particolare territorio serrano rimane all’incirca a 100 km da Siviglia ed a 150 km da Malaga. Sarà indispensabile noleggiare un’auto poiché il servizio di trasporto pubblico tra i paesi è davvero limitato (eccezione fatta per Ronda). In particolare, i Paesi Bianchi, si sviluppano longitudinalmente seguendo la direzione ovest-est, tra Arcos de la Frontera e Ronda e per questo motivo sarà opportuno riposare in una di queste due località.

Il tour dei paesi bianchi (pueblos blancos) d’Andalusia:

  1. Siviglia –> 83 Km
  2. Arcos de la Frontera (visita di 4-5 ore e pranzo) –> 50 Km
  3. Grazalema (visita di 2-3 ore) –> 33 Km
  4. Ronda (cena, notte, visita 5-6 ore e pranzo) –> 18 Km
  5. Setenil de las Bodegas (visita di 2-3 ore) –> 116 Km
  6. Siviglia

Il tour proposto percorre paesini luminosi, stabiliti in paesaggi bellissimi, che hanno saputo conservare un notevole patrimonio storico e artistico. L’itinerario è di circa 300 Km spalmati in due giorni. La strada non prevede pericoli particolari, solo qualche tratto con diverse curve.

Ulteriori Consigli:

  • andalusia_consigli_tour_viaggio_cadice_olvera_andalucia
    L’inconfondibile castello di Olvera, Cadice.

    Con una notte in più è possibile visitare una località tra Olvera, Ubrique e Zahara de la Sierra, meritano la pena.

  • Trovate il tempo per farvi una passeggiata nella Sierra de Grazalema. Spettacolare è la Cueva (Grotta) del Gato a Benaoján.
  • Comprate i prodotti tipici locali: il Queso Payoyo, la Pelletteria di Ubrique, l’Olio DOP, etc.
  • Informatevi sulle feste locali, per esempio il “Día de los Gamones”.
  • Se non volete guidare è disponibile questa visita guidata dei Paesi Bianchi + Ronda partendo da Siviglia.
  • Se invece non avete problemi a mettervi alla guida sarà necessario noleggiare un’auto.

andalusia_consigli_tour_viaggio_cadice_benaojan_andalucia
La Cueva del Gato a Benaoján.

Dove dormire tra i Paesi Bianchi

Come detto è consigliabile dormire in uno dei paesi più attrezzati turisticamente. Sicuramente gli alloggi di Arcos e gli stabilimenti di Ronda sono la miglior opzione. Di seguito, comunque, si mostrano tutte le offerte in provincia di Cadice.



Booking.com

Per maggiori informazioni, consigli personalizzati o per organizzare il tour non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:


Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pue...
Arcos de la Frontera è, forse, il villaggio bianco di Cadice più conosciuto fuori dai confini nazionali. Infatti, questo paese è sicuramente quello in...


Tour Andalusia in auto: i più bei paesi on the roa...
L'Andalusia è l'ideale per un tour in macchina, un viaggio on the road o un road trip in moto. Questa regione, infatti, non offre solo grandi città mo...


Le migliori spiagge di Cadice: provincia e città
Il mare della Costa de la Luz e le spiagge di Cadice sono uno dei motivi per fare una vacanza nel sud della Spagna. Il clima e la temperature sono ott...

I paesini più suggestivi d’Andalusia

La Spagna è il secondo paese al mondo avente più beni riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Questa medaglia d’argento significa comunque essere un centro di cultura, arte e turismo.  Il patrimonio che ospita è immenso e l’Andalusia è un elemento chiave di questa ricchezza. Con l’obiettivo di diffondere questa bellezza, si creò nel 2011 l’associazione “Los Pubelos mas bonitos de España“, che si dedica a pubblicizzare le località con meno di 15.000 abitanti più affascinanti del paese. Fino ad ora sono 25 i paesini iscritti alla lista, di cui cinque in Andalusia. Inoltre, il catalogo include molti altri pretendenti andalusi. Continua la lettura di I paesini più suggestivi d’Andalusia

andalusia consigliata:


L’anima ironica d’Andalusia: il Carnev...
Assieme alla Settimana Santa, la Feria e la Romeria del Rocio, l'altro grande evento della tradizione andalusa è sicuramente il Carnevale di Cádiz o C...


Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di con...
Nel 2010 il New York Times definì le spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar come "il paradiso d'Europa". Il comune di Níjar comprende nei suoi ...


Cosa vedere nell’Alpujarra di Granada: forti...
A sud della grande muraglia naturale della Sierra Nevada, ad una sessantina di chilometri dalla città di Granada si estende una zona collinare-montagn...