Archivi tag: Carmona

Tour da Siviglia a Cordoba super culturale

Sono 140 i chilometri che separano Siviglia e Córdoba. Un’area ricca di cultura, di storia e di città-monumento. Uno spazio che ha visto transitare nell’arco della propria storia decine e decine di civiltà di diversa origine, religione e tradizioni. Il paesaggio passa dalla Vega del Guadalquivir (pianura alluvionale) alla Campiña (campi agricoli) per far posto alla Sierra Morena al nord. Gli estesi campi agricoli di questa zona disegnano differenti quadri durante le stagioni dell’anno. Dal verde al giallo primaverile con la fioritura dei girasoli e del grano, all’ocra durante la lunga e secca stagione estiva, sino al marrone e al verde dell’aratura e semina della stagione invernale.

Vedi anche –> Tour dell’Andalusia in auto: i paesi on the road

Vedi anche –> Itinerario classico in Andalusia

tour da Siviglia a Cordoba- Uno sguardo alla campiña andalusa e al Guadalquivir dal Castello di Almodovár del Río.
Uno sguardo alla campiña andalusa e al Guadalquivir dal Castello di Almodovár del Río.

Cosa vedere tra Siviglia e Cordoba

Il percorso che da Siviglia arriverà a Córdoba percorrerà per 86 chilometri lungo l’Autostrada A-4 “Autovía del Sur”, attraversando Carmona ed arrivando a Écija. Queste due località sono delle vere e proprie perle nel bel mezzo del mare agricolo andaluso. Due città-monumento che meritano essere vissute.

tour da Siviglia a Cordoba - La città-monumento di Carmona.
La città-monumento di Carmona.

Successivamente da Écija si seguirà il fiume Genil sino a Palma del Río dove incontreremo il Guadalquivir. Da questo paese risaliremo il principale fiume d’Andalusia sino ad Almadóvar del Río, ci lasceremo sorprendere da Medina Azahara per entrare trionfalmente nella città califfale di Córdoba.

tour da Siviglia a Cordoba - Lasciando Écija verso Palma del Río si scrutano le 11 torri.
Lasciando Écija verso Palma del Río si scrutano le 11 torri.
tour da Siviglia a Cordoba - I resti archeologici della città araba Medina Azahara.
I resti archeologici della città araba Medina Azahara.

Difficilmente sarà possibile ammirare tutte queste meraviglie tra i due capoluoghi di provincia nell’arco di una sola giornata, perciò è consigliabile soggiornarne almeno una notte in una di queste località. Carmona e Écija sono le città maggiormente preparate a livello turistico. Esistono autobus che collegano queste località (per maggiori informazioni contattatemi) anche se con un’auto si ha indubbiamente maggior flessibilità. Per il ritorno, Siviglia e Córdoba sono collegate tra di loro anche attraverso un comodo treno ad alta velocità.

L’itinerario del tour da Siviglia a Cordoba:

Considerando che in un classico tour dell’Andalusia, Siviglia e Córdoba sono delle mete obbligatorie, vi consiglio di passare da una provincia all’altra seguendo il percorso che ho raccomandato. Le località proposte racchiudono tanto potenziale turistico e tanta autenticità. Sono dei paesi di provincia che vivono di agricoltura e di piccole attività economiche. Il turismo inizia ad intravedersi sopratutto a Carmona, Écija e chiaramente ai resti archeologici di Medina Azahara.

tour da Siviglia a Cordoba - Il Palazzo Peñaflor di Écija.
Il Palazzo Peñaflor di Écija.

Ulteriori Consigli tra Cordoba e Siviglia:

  • Da Siviglia è possibile raggiungere Córdoba senza prendere l’autostrada (comunque sempre gratuita), attraverso la A-431 che segue parallelamente il Guadalquivir (non incroceremo però Carmona e Écija).
  • Informatevi sulle feste locali: bellissima è la Semana Santa di Carmona e la Feria del Teatro di Palma del Río. Se avete la possibilità di viverle, meritano la pena.
  • Si attraversano zone agricole. Approfittate per provare i prodotti agricoli e d’allevamento locali (es. olio, arance di Palma del Río, rabo de toro, etc.)
  • Ricordate che è una delle zone più calde d’Andalusia, perciò d’Europa. In estate non avventuratevi in escursioni in aperta campagna e cercate sempre zone ombreggiate.
  • Nelle vicinanze di Écija guardate verso nord. Non spaventatevi, non è un UFO, bensì un grandissimo campo di panelli solari.
  • Per effettuare questo tour è consigliabile noleggiare un veicolo a Siviglia o a Cordoba.
tour da Siviglia a Cordoba - Spunta la torre del campo fotovoltaico dalla pianura sivigliana.
Spunta la torre del campo fotovoltaico dalla pianura sivigliana.

Dove dormire tra Siviglia e Cordoba

Si consiglia di alloggiare a metà strada ed in una delle città che maggior offerta di stabilimenti hanno a disposizione. Dormire a Carmona o passare la notte in un hotel di Écija sembrerebbe la soluzione migliore. DI seguito, invece, si raccomandano gli hotel in offerta in provincia di Siviglia.



Booking.com

Per maggiori informazioni, consigli personalizzati o per organizzare il tour non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

ADRENALINICO! Bungee Jumping ad Aznalcóllar, in pr... Aznalcóllar è un piccolo paese della provincia di Siviglia famoso soprattutto per un grande disastro ambientale avvenuto il 25 aprile del 1998. Con la...
Casa 1858: la tua casa vacanze a Siviglia È importante poter dormire nel centro e scegliere la migliore casa vacanze a Siviglia perché questa è una città che tranquillamente è possibile visita...
Prodotti tipici e persone tipiche delle strade di ... A Siviglia le strade non sono solo una via di comunicazione, bensì anche uno spazio pubblico dove commerciare. Qui è ancora possibile comprare alcuni ...

15 panorami assolutamente da vedere in Andalusia

Dalla provincia di Huelva a quella d’Almería, la conformazione morfologica dell’Andalusia è estremamente varia. Questo sali e scendi, sommato al patrimonio storico e alle nuove infrastrutture turistiche offrono ai visitatori un ampio catalogo di panorami.

Punti panoramici o belvederi (in spagnolo miradores) in Andalusia li incontriamo in ogni dove: scalando le torri storiche cittadine, sulle cime dei colli, sui “balconi” lanciati verso il mare o semplicemente lungo le strade che percorriamo. Per l’enorme quantità e qualità delle viste offerte dal territorio andaluso è difficile fare una selezione.

15 panorami imperdibili in Andalusia:

1.Mirador de las Ermitas a Córdoba: l’unica vista di Córdoba dall’alto, da un luogo di riflessione nel bel mezzo della Sierra Morena. È molto suggestivo comprendere dove inizia la Sierra e dove finisce l’infinita pianura. cordoba_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

2.Mirador de la Plata di Atlanterra a Barbatedalla vista sul massiccio di Atlanterra è possibile ammirare tutta la costa di Barbate, con in primo piano Zahara de los Atunes, i suoi moderni mulini, la lineare spiaggia e l’Oceano Atlantico. barbate_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

3.Mirador del Cañon del Río Bailón a Zuherosda questo punto panoramico è possibile scrutare il pesino di Zuheros (con il suo castello) incastonato tra le rocce della Sierra Subbética e gli ulivi. zuheros_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

4.Balcón de Los Alcores a Carmona: da questo “balcone” è possibile contemplare tutto l’orizzonte della fertile e coltivata valle del Guadalquivir. Un vista orientata verso est, fotografando l’infinita distesa di campi agricoli (sopratutto di grano e girasoli) in direzione di Córdobacarmona_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare1

 

5.Mirador del Puente Nuevo a Ronda: chiamato volgarmente Mirador del Coño, questo è un punto privilegiato dove poter apprezzare uno dei più famosi panorami di tutta Andalusia, il Ponte Nuovo di Ronda.ronda_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

6.Mirador del Metropol Parasol (Setas) a Siviglia: è la terrazza per eccellenza di Siviglia, dall’alto di questa nuova infrastruttura è possibile veder spuntare la torre della Giralda tra una miriade di altri campanili.siviglia_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

7.Mirador Puerto de las Palomas a La Iruelasulla strada che da La Iruela porta alla frazione di Arroyo Frio, si ubica questa punto d’osservazione dalla quale è possibile ammirare tutta la magnificenza della vallata e qualche sorprendente esemplare d’aquila o d’avvoltoio.cazorla_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

8.Mirador dello Stretto di Gibilterra a Tarifauna vista privilegiata sul Parco Naturale dello Stretto, un panorama che si perde sino al Marocco (visibile la città di Tangeri). tarifa_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

9.Mirador della Punta de los Muertos a Carbonerasprobabilmente è la fotografia più scattata nel Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar. Una fantastica panoramica della Playa de los Muertos. carboneras_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

10.Mirador de San Nicolás a Granadaè possibile mettere in discussione se questo “mirador” nel cuore dell’Albaicín sia il più bello d’Andalusia o meno, ma senza ombra di dubbio è il più romantico.granada_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

11.Balcón de Europa a Nerja: è il belvedere più famoso sul Mediterraneo in Andalusia. Una piazzetta imprescindibile per il gran flusso di turisti che visitano il centro di Nerja. nerja_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

12.Mirador della Torre del Pirulico a Mojácar: recentemente riformata, questa torre fu utilizzata per l’avvistamento di navi nemiche, oggi mantiene la stessa utilità ma per fini turistici.mojacar_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare 

 

13.Mirador del Guadiana ad Ayamonteda questo colle si apprezza il confine naturale che divide la Spagna dal Portogallo, il fiume Guadiana.ayamonte_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

14.Mirador de Cantarranas a Fuente de Piedra: la Laguna de Fuente de Piedra è attorniata da vari osservatori per il bird watching. Quello di Cantarranas, essendo raggiungibile solo in auto, offre la possibilità di adorare il volo dei numerosi fenicotteri in tutta tranquillità. fuente-piedra_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

15.Mirador Las Ventanillas al Torcal di Antequera: dall’alto delle pietre carsiche del Torcal, è possibile rimanere affascinati dalla vista della vallata e del paese di Antequeratorcal_tour-andalusia_cosa-vedere_consigli_andalucia_visitare

 

Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy



andalusia consigliata:

Cosa fare un weekend a Malaga? La mia esperienza c... Malaga è una città sorprendente, quando pensi di conoscerla è proprio allora che si rinnova ed innova. Forse per questo, la capitale della Costa del S...
Un’Andalusia da Film! Film hollywoodiani, sp... L'Andalusia è stata, e continua ad essere, una delle scenografie cinematografiche più rilevanti di tutta Europa. Tanti sono i registi che scelgono i p...
Vita notturna a Siviglia! Dove uscire la sera nell... C'è una famosa canzone (ormai diventata noiosa) che dice: "Sevilla tiene un color especial", ovvero Siviglia ha un colore speciale. Effettivamente la ...

Cosa vedere a Carmona: da millenni vigilando la pianura del Guadalquivir

Da 500.000 anni, gruppi di esseri umani si stabilirono nei pressi di Carmona. Una città della provincia di Siviglia a pochi chilometri da Écija, ubicata in una posizione strategicamente favorevole lungo la direttrice SivigliaCórdoba (vedi Tour culturale da Siviglia a Córdoba). Dalla terrazza de Los Alcores, infatti, Carmona protegge da sempre la fondamentale vega (fertile pianura) del Guadalquivir.

–> Prenota la visita in italiano di Carmona partendo da Siviglia

Cosa vedere a Carmona - alcores
Da questa immagine si nota dove finisce la terrazza de Los Alcores e dove inizia la vega del Guadalquivir.

Testimonianze certe della presenza dell’uomo si hanno a partire dall’età del rame. Successivamente, nell’età del bronzo, il colle diviene un centro molto popolato. Con l’arrivo dei Cartaginesi, Carmona, si sviluppò in una città-fortezza di grandissimo valore. Qui si combatté una delle più importanti e difficili battaglie tra Cartaginesi e Romani per la conquista del Mediterraneo. Giulio Cesare, infatti, dopo la conquista romana, ammise che Carmona era la roccaforte difensivamente meglio attrezzata di tutta la Bética (provincia romana caratterizzata dalla presenza del Río Betis = Guadalquivir).

Cosa vedere a Carmona - torri
Una splendida panoramica di Carmona. Si vede in primo piano il campanile di S.Pietro, poi l’Alcazar Puerte de Sevilla e al fondo l’Alcazar del Rey Don Pedro.

Cosa vedere a Carmona?

La città venne trasformata più volte. Cartaginesi, Romani, Mori del regno al-Andalus e i Re Cristiani cambiarono la configurazione della città a proprio piacimento, lasciandoci in eredità uno dei complessi patrimoniali più importanti d’Andalusia.

Cosa vedere a Carmona - puerta sevilla
L’Alcazar della Puerta de Sevilla con: la Torre del Homenaje, il cortile e l’Aljibe.

L’ Alcazar de la Puerta de Sevilla, infatti, è una costruzione che rispecchia il passaggio di tutte queste civiltà. È di origine Cartaginese, modificata prima dai Romani (III-I a.C.) e poi dai Mori (IX-XII d.C.). In questo edificio monumentale è possibile notare oltre al fossato difensivo, la Torre del Homenaje, la Torre del Oro, il cortile con l’Aljibe (pozzo, cisterna di origine araba) e varie salette.

Tutta la struttura è stata restaurata nel 1975 e oggi ospita il punto d’informazione turistica.

Cosa vedere a Carmona - puerta sevilla
L’Alcazar della Puerta de Sevilla. In primo piano la Puerta e la Torre del Homenaje.

Questa però non è l’unica Alcazar (castello fortificato) di Carmona. Nella parte opposta del centro storico, a est, in direzione di Córdoba, si ubicano la Puerta de Córdoba e l’Alcazar del Rey Don Pedro. Questa fortezza è più recente rispetto a quella della Puerta de Sevilla, probabilmente di origine mussulmana. Un grande intervento, però, è stato effettuato dopo la riconquista dei Re Cristiani. Ora questo prezioso patrimonio viene utilizzato da una famosissima azienda come hotel-bar-ristorante.

Cosa vedere a Carmona - Alcazar
La porta dell’Alcazar del Rey Don Pedro.
Cosa vedere a Carmona - alcazar
Le torri dell’Alcazar del Rey Don Pedro.

Il casco antiguo di Carmona è un museo a cielo aperto. Impossibile e noioso sarebbe elencare e descrivere tutti i monumenti, chiese, conventi, palazzi e piazze dal grande valore storico della città. Imperdibile è la visita alla piazza principale del paese, la Plaza San Fernando. Da qui è visibile il Municipio e a poca distanza si situa la particolare Plaza de Abastos (piazza del mercato) del XIX secolo.

Cosa vedere a Carmona - abastos
La Plaza de Abastos.

Un’altra delle principali attrazioni di Carmona sono i balconi panoramici dalla quale è possibile apprezzare la verde pianura del Guadalquivir. Dalla Puerta de Córdoba, dall’Alcazar del Rey Don Pedro e da altri punti è possibile lasciarsi trasportare con la vista sino all’infinito.

Cosa vedere a Carmona - panorama
L’interminabile pianura del Guadalquivir.

A meno di 2 Km dal centro storico, si situa un’ulteriore ricchezza di Carmona: il complesso archeologico. Questo è diviso in due, l’Anfiteatro Romano che ancora è in attesa di valorizzazione e la Necropoli. Quest’ultima, di origine pre-romana (VII a.C.), conserva tombe romane risalenti dal II secolo a.C. al II secolo d.C.. L’itinerario è molto interessante sopratutto perché vi è la possibilità di scendere in alcuni delle sepolture.

Cosa vedere a Carmona - anfiteatro
I resti dell’Anfiteatro romano.
Cosa vedere a Carmona - tomba elefante
La Tomba dell’Elefante.
Cosa vedere a Carmona - necropoli
La Tomba de Servilia nella Necropoli romana di Carmona.

Per il suo patrimonio, l’importanza storica, l’architettura religiosa e civile, i numerosi edifici d’età romana, islamica, barocca e contemporanea, Carmona aspirò per alcuni anni di divenire una città riconosciuta patrimonio dell’Unesco. Purtroppo, con le progressive restrizioni dell’organizzazione internazionale, questo rimase un sogno. Un sogno però, che qualunque turista può compiere tranquillamente percorrendo i 45 Km che dividono Siviglia e Carmona.

–> Prenota la visita in italiano di Carmona partendo da Siviglia

Cosa vedere a Carmona - puerta cordoba
La Puerta de Córdoba.

Nota Bene: Assieme a Medinat al-Zahra, l’Alcazaba d’Almeria, il Cástulo di Jaén, Itálica, Baelo Claudia e i Dólmenes de Antequera, la Necropoli di Carmona è uno dei complessi archeologici e monumentali conservati e valorizzati dalla Junta de Andalucía.

Dove dormire a Carmona

Carmona è una cittadina che offre un buon numero di alloggi turistici, alcuni di ottima qualità. Qui potrete trovare controllare la disponibilità di tutti gli stabilimenti di Carmona. Sotto, invece, tutte le occasioni presenti nella provincia di Siviglia.



Booking.com

Cosa vedere a Carmona (Siviglia):

  • L’Alcazar de la Puerta de Sevilla
  • L’Alcazar del Rey Don Pedro
  • La Puerta de Córdoba
  • La Plaza San Fernando
  • La Plaza de Abastos
  • L’Anfiteatro Romano
  • La Necropoli
  • I balconi panoramici
  • La Chiesa San Pedro
  • Altre Chiese, Conventi, Palazzi

È possibile visitare Carmona partendo da Siviglia. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web dedicata all’attività turistica di Carmona. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Volare in mongolfiera in Andalusia: la mia esperie... Una delle esperienze più romantiche da fare in Andalusia è quella di volare in mongolfiera a Siviglia. Una gita meravigliosa, emozionante e originale ...
Olio turismo a Siviglia: dall’ulivo all̵... L'olio d'oliva è uno dei prodotti agricoli più importanti della provincia di Siviglia, così come d'Andalusia. Per questo raccomando a pochi chilometri...
La Casa Pilatos: esaltante mix stilistico a Sivigl... Ad est del centro storico di Siviglia, nei pressi dell'antica "Puerta de Carmona" si situa un tesoro inimitabile del patrimonio artistico sivigliano, ...