Archivi tag: Cadice

Le 8 città in Andalusia più belle da visitare la prima volta

La prima volta in Andalusia non si scorda mai, soprattutto perché sempre cerchiamo di visitare tutte le città e località più belle. Una delle e-mail più frequenti, infatti, è la classica domanda “quale città mi raccomandi visitare in Andalusia?“. Chi mi porge tale quesito è sicuramente un principiante in questa regione del sud della Spagna. Continua la lettura di Le 8 città in Andalusia più belle da visitare la prima volta

andalusia consigliata:

Le spiagge di Huelva: dove andare in vacanza in Sp... Nelle spiagge di Huelva anche se non sono molto conosciute, troveremo forse il miglior mare d'Andalusia. Huelva comprende la parte nord della Costa de...
I migliori castelli e fortezze in Andalusia Le civiltà passate in Andalusia hanno lasciato in eredità in questo territorio un'enormità di luoghi d'interesse, tra cui tantissimi castelli e fortez...
“Cortijos, lagares e almazaras”: gli e... Attraversando le campagne d'Andalusia è molto frequente imbattersi in decine e decine di edifici isolati, spesso molto grandi e ben visibili poiché il...

Le migliori spiagge vicino Siviglia

Molti sostengono che ci sia una spiaggia a Siviglia. Il capoluogo d’Andalusia, però, non è affacciato sul mare ma è piuttosto vicino. Percorrendo il corso del Guadalquivir, infatti, dopo soli 90 Km arriveremo sull’Oceano Atlantico, nella località di Sanlúcar de Barrameda dove sfocia il fiume. Il fiume e il Parco Doñana tracciano una barriera separando le due “spiagge di Siviglia” quelle di Huelva e quelle di Cadice. Dire le “spiagge di Siviglia” in verità è piuttosto irrispettuoso dato che è un modo di sminuire l’importanza delle stupende province di Huelva e Cadice e di tutta la Costa de la Luz.

–> Per una guida più completa vedi anche le più belle spiagge in Andalusia

spiagge_siviglia_islantilla
Spiaggia a Islantilla.

Spiagge vicino a Siviglia: Huelva

Quelle di Huelva sono le spiagge che più vengono considerate sivigliane. Matalascañas è a tutti gli effetti la spiaggia più vicina al capoluogo d’Andalusia. Solo 100 Km dividono la Giralda dal mare. Non crediate che essendo la più vicina sia una spiaggia di secondo livello. Quella di Matalascañas è una spiaggia bellissima di sabbia fine e dorata e in qualche modo protetta dal Parco Doñana. Ora sì, essendo la più vicina, durante la bella stagione è piena di turisti e di chiringuitos.

spiagge_siviglia_Matalascañas
Arrivando a Matalascañas.

A pochi chilometri si ubicano altre spiagge sivigliane come quelle di Mazagón (a 107 Km) e quella di Punta Umbria (a 12 Km). La prima diversamente dalla seconda, non ha ingenti infrastrutture turistiche data anche l’asperità della costa in questo punto. Cuesta Maneli, tra Matalscañas e Mazagón, è una spiaggia veramente impressionante anche se di difficile accesso (1 Km a piedi). Punta Umbria, assieme a Matalascañas è tra le più amate dai sivigliani per la qualità delle spiagge e dei servizi a disposizione del turista.

spiagge_siviglia_mazagon
La spiaggia di Mazagón.

Percorrendo ancora qualche chilometro in più troveremo un’altra zona di Huelva piuttosto “sivigliana”. Le spiagge de El Terrón, La Antilla, Islantilla e Urbasur fanno parte anch’esse dell’immagine della seconda casa del sivigliano. In queste località predominano case al mare di persone del posto e qualche resort di lusso. La qualità delle spiagge, soprattutto verso gli estremi, è incontestabile: ampie spiagge dorate e oceano blu cobalto. Alcuni si spaventano per i gradi dell’Atlantico che può essere freddo. C’è da dire che anche se non è il Mediterraneo in estate si fa il bagno tranquillamente.

spiagge_siviglia_el_terron
El terrón al tramonto.

N.B. tornare la domenica sera lungo la A-49 è da bollino rosso a causa del traffico.

–> Dove dormire per godere delle spiagge di Huelva? Io sceglierei Hotel a Islantilla

Spiagge vicino a Siviglia: Cadice

La prima spiaggia che troviamo in provincia di Cadice provenendo da Siviglia è quella di Sanlúcar de Barrameda a 100 km. Questa località dalla grande tradizione vinicola, però, non ha una vocazione turistica come quella di Chipiona che dista a soli 107 chilometri da Siviglia, ovvero poco più di una ora. La graziosa località di Chipiona che ospita il faro più alto della penisola Iberica, si trasforma in estate durante la quale ospita migliaia e migliaia di sivigliani.  Andando in ordine, troveremo Rota. Una località sorprendete, forse la meno turistica della zona e che sopravvive grazie all’economia prodotta dalla base militare americana. Nonostante questo anche le spiagge di Rota meritano un’opportunità.

spiagge_siviglia_rota
Spiaggia urbana di Rota.

Ormai limitrofa alla città di Cadice, si trova El Puerto de Santa María. Questo è un gran paesotto, ricco di spiagge e anche di storia. Della zona è forse quello che ospita il più ampio catalogo di beni culturali. Le playas, inoltre, sono lunghe e di sabbia fine e piuttosto chiara. Anche i bar e i chiringuitos in questa località balneare non mancano di certo, così come una grande “movida” notturna.

spiagge_siviglia_el_puerto
La spiaggia a El Puerto de Santa Maria.

Più a sud troviamo il resto della Costa de la Luz da Chiclana a Tarifa che rimangono già abbastanza distanti da Siviglia e hanno una dinamica turistica con meno turisti provenienti dal capoluogo della regione. Unica menzione per la spiaggia di questa zona più a nord, ovvero quella de la Barrosa a Sancti Petri. Per alloggiare in questa meraviglia, ai cittadini sivigliani non importa percorrere sino 130 Km.

spiagge_siviglia_la_barrosa
La Barrosa a Chiclana.

N.B. L’autostrada da Siviglia verso Cadice è una delle poche a pagamento in Andalusia: 7,20€

–> Dove dormire per godere delle spiagge di Cadice? Io sceglierei Hotel a El Puerto de Santa María

Sevilla Beach: la spiaggia in città

L’estate 2017 fu una svolta per la città di Siviglia. Dal 23 di giugno, infatti, fu disponibile per cittadini e turisti una spiaggia di sabbia di 4.000 metri quadrati e due piscine nella zona del Muelle de las Delicias, vicino al fiume Guadalquivir e all’acquario. L’ingresso alla spiaggia artificiale era gratuito, le attività (beach soccer, volley playa, surf) era invece a pagamento. Questa vera e propria spiaggia sivigliana nella quale rifrenscarsi rimaneva aperta dalle 12:00 alla 1:00 di notte. Lo scarso interesse verso questa spiaggia ha fatto sì che Sevilla Beach non venga riproposta nel 2018.

spiagge_siviglia_città
La nuovissima Sevilla Beach.

–> Dove dormire per godere della spiaggia di Siviglia? Io sceglierei un Hotel a Siviglia

Spiagge d’acqua dolce in provincia di Siviglia

Due sono le zone più famose della provincia di Siviglia che permettono di rinfrescarsi nell’acqua, in questo caso dolce. A 106 Km c’è San Nicolás del Puerto. Questa località immersa nella Sierra Norte de Sevilla è ricca di acqua. Non bisogna però confondersi. Le bellissime cascate del Río Huéznar non sono balneabili. È possibile fare il bagno, invece, nella spiaggia fluviale di San Nicolás del Puerto.

spiagge_siviglia_sierra_norte
Le cascate del Huéznar non balneabili.

A 45 Km, ma a circa un’ora di auto da Siviglia, si ubica il bacino del fiume Agrio nel comune di Aznalcóllar. In questo lago artificiale è possibile fare il bagno e soprattutto bungee jumping in provincia di Siviglia. Il salto avviene da un ponte che attraversa proprio il corpo idrico. Diverse sono le spiagge più o meno improvvisate che permettono fare pic-nic protetti dalla vegetazione e rinfrescarsi. Oltre al bungee jumping, lungo questo bacino si potrà provare l’esperienza della zip line o remare con il kayak.

spiagge_siviglia_aznalcollar
Il bacino del Río Agrio.

–> Dove dormire per godere delle spiagge della provincia di Siviglia? Io sceglierei Hotel nella propria capitale Siviglia

Per uteriori informazioni o per consigli personalizzati sulle spiagge di Siviglia o per organizzare una visita potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy



andalusia consigliata:

I paesini più suggestivi d’Andalusia La Spagna è il secondo paese al mondo avente più beni riconosciuti Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Questa medaglia d'argento significa comunque esser...
Dalla tradizione all’innovazione: 7 mercati ... Il Mercado (o Plaza Abastos) in Andalusia, ancora oggi, non rappresenta solamente un luogo di scambi commerciali, bensì un luogo di convivialità, di r...
Dove non andare a mangiare a Siviglia, perché qui ... Bar Casa Eme in Puerta Osario. Dove non manderei mai un turista a mangiare a Siviglia? Un turista, normalmente, ricerca autenticità, prezzi eco...

Cosa vedere a Rota, terra di agricoltura e mare

Le spiagge di Rota sono sicuramente l’aspetto più conosciuto di questo paese della Costa della Luz. Questa cittadina della provincia di Cadice però, offre molto altro che vedere. Rota è stato da sempre un luogo strategicamente molto importante sull’Atlantico ed è per questo che, come molti altri paesi d’Andalusia, anche qui si sono successe varie civiltà dalla Preistoria sino a oggi. Oggi continua la propria importanza strategica, tanto che gli Stati Uniti hanno qui una base militare che sin dall’inizio ha condizionato lo sviluppo della cittadina.

Vedi anche –> Le migliori spiagge di Cadice

Cosa_vedere_rota_mare
L’Oceano Atlantico e in lontananza le navi USA.

Cosa vedere a Rota: il patrimonio storico

Oltre a piccoli beni che descriveremo in un secondo momento, tre sono sicuramente i monumenti di una certa rilevanza a Rota: la Chiesa della Nuestra Señora de la O, il Castillo de Luna e la Torre de la Merced. Il primo edificio religioso è del XVI secolo ed è stato costruito per volere di Rodrigo Ponce de León. Oltre alla stupenda ubicazione vicino all’oceano, è da sottolineare la nave centrale in stile gotico, rinascimentale e plateresco.

Cosa_vedere_rota_faro
La chiesa e il faro di Rota.

Il Castillo de Luna, che oggi ospita il Municipio di Rota, è del XIII secolo ed è stato eretto sulle ceneri di un antico convento mussulmano. Il castello, oltre che residenza nobiliare, fu anche un importante rifugio per la popolazione locale. Le possenti mura, larghe anche 3 metri, e la torre del homenaje costituiscono parte di questa rilevante difesa.

Cosa_vedere_rota_homenaje
La torre del homenaje.

Il cortile interno e la terrazza, dalla quale è possibile vedere una fantastica vista del paese, sono senza dubbio i due elementi più scenografici del Castillo de Luna. La fortezza è visitabile anche con una divertentissima visita guidata teatralizzata (non in italiano).

Vedi anche: I migliori Castelli d’Andalusia

Cosa_vedere_rota_castillo
La visita teatralizzata al Castillo de Luna.

La Torre de la Merced risalta tra le bianche case di Rota. Quest’elemento architettonico culminato con una cupola di rilucenti piastrelle bianche e blu è l’unico ricordo dell’antico convento del XVII secolo. Non lontano dal porto si ubicano alcuni beni molto rappresentativi di Rota come l’accesso al centro storico chiamato Porta al Mar ed il faro, alto solo 28 metri ma dal grande valore identitario.

Cosa_vedere_rota_merced
La torre de la Merced.

Street art a Rota

Rota è una cittadina culturalmente molto dinamica. A testimonianza di ciò troviamo la street art dell’associazione Intervenciones Rota. Opere plastiche che vogliono semplicemente abbellire il paese con il consenso della cittadinanza e senza l’iniziativa comunale. Interventi nel paesaggio urbano che racchiudono, oltre a finalità estetiche, anche molti significati a livello sociale e culturale. L’arte di questa associazione infine vuole anche commemorare le tradizioni del paese e i fatti d’attualità. Gli esempi più famosi e mediatici sono sicuramente le zucche in ceramica posate in varie facciate delle case (N.B. la zucca è il simbolo di Rota) e il besame en esta esquina.

Cosa_vedere_rota_besame
Street art a Rota.

Le spiagge di Rota e Costa Ballena

Rota possiede un litorale di 16 Km di sabbia fine e dorata. Con 10 Bandiere Blu è il comune della provincia di Cadice con il maggior numero di spiagge con questo riconoscimento. Quelle urbane de “La Costilla” e “El Rompidillo” e quella più naturale de “La Ballena” sono tra le più rilevanti della località di mare. Come in gran parte della Costa de la Luz, anche in alcune spiagge di Rota è possibile praticare diversi sport acquatici.

Cosa_vedere_rota_spiaggia
La spiaggia de La Costilla.

Golf a Costa Ballena

La zona prettamente turistica di Costa Ballena è un punto di elevato interesse per tutti gli amanti del gioco del golf. Soprattutto cittadini dei paesi del nord Europa si riuniscono in questi fantastici campi da gioco che spesso consentono una suggestiva vista al mare. Durante il completamento delle 29 buche sarà possibile ascoltare il rompere delle onde mentre si ricerca la concentrazione per effettuare il proprio colpo. Il Costa Ballena Ocean Golf Club, inoltre, offre ai visitatori uno dei campi di pratica più grandi d’Europa.

Cosa_vedere_rota_golf
Campo da golf con vista al mare.

Cosa fare a Rota

Oltre a tutto quello sopra citato, Rota offre altre possibilità a livello turistico. L’agricoltura e l’allevamento costituivano una parte molto importante dell’economia della comunità. Oggi questo, soppiantato dai servizi alla base militare USA, continua parzialmente. È per questo che i benefici del turismo complementano quelli della produzione. Tre sono gli esempi: la cantina El Gato, il caseificio El Bucarito e il centro d’interpretazione della Mayeteria.

Cosa_vedere_rota_pineta
La fantastica pineta di Rota.

La cantina de El Gato si trova tra le case del centro di Rota. L’anziano proprietario e la propria famiglia continua instancabilmente a produrre le varie tipologie di vino che permette la zona. Senza dubbio la specialità della cantina è la Tintilla, un vino dolce, di color ambrato e dal sapore inconfondibile.

Cosa_vedere_rota_bodega
La cantina EL Gato.

Il caseificio El Bucarito si ubica ai margini del paese. In questa azienda zootecnica si producono varie specialità di formaggio usando solo il latte proveniente dalle proprie capre. Oggi è possibile fare un’esaustiva visita turistica che terminerà con un’eccellente degustazione di formaggi e salumi, anch’essi di produzione propria.

Cosa_vedere_rota_bucarito
Il caseificio El Bucarito.

La Mayeteria è la forma agricola tradizionale di Rota. Questo deriva da Mayo, ovvero maggio, il mese durante la quale i contadini di Rota potevano già raccogliere i frutti del proprio orto. Nel centro d’interpretazione si potrà apprezzare l’antica forma di vivere dei Mayetos nelle capanne, oltre a vari attrezzi agricoli di varia epoca. Il recinto, inoltre, ospita diversi animali (cavalli, asini, capre, galline, etc.) che illuminano i volti dei bambini che visitano il parco.

Cosa_vedere_rota_mayeteria
Centro interpretazione della Mayeteria.

Sulla spiaggia, poco oltre la pineta roteña, è possibile visitare “los corrales”. Questi sono lotti in mezzo al mare di origine romana delimitati da dei muretti. Il funzionamento di pesca di questi “corrales” è piuttosto semplice: con l’alta marea i pesci entrano nei lotti per cibarsi, e senza che si accorgano dell’arrivo della bassa marea, rimangono intrappolati in questi ampi recinti. È proprio allora che verranno pescati. Questo tipo di pesca è protetto e duramente disciplinato.

Cosa_vedere_rota_corral
Los corrales di Rota.

Cosa mangiare e dove a Rota

La gastronomia di Rota unisce il mare e l’orto. Oltre alla già citata Tintilla, tipici di questa località sono due piatti: l’Arranque e la Urta a la roteña. L’Arranque è una specie di salmorejo alla quale si aggiunge anche il peperone verde. La Urta, invece, è una zuppa di verdure dell’orto e pesce economico, l’unione di questi prodotti produce un piatto veramente squisito.

Cosa_vedere_rota_arranque
El Arranque fatto a mano.

Oltre a bar e ristoranti di vario genere consiglio visitare il mercato di Rota. In questo spazio recuperato da un convento sono una decina i bar nella quale provare un buonissimo vino autoctono e una delle specialità gastronomiche sopra citate.

Cosa_vedere_rota_mercato
Provando tapas al mercato.

Dove dormire a Rota

Rota dispone di diverse tipologie di alloggio, dai resort di Costa Ballena come il Barceló e il Playa Ballena, sino a hotel di varia categoria e umili pensioni. Qui è possibile consultare la disponibilità e trovare le migliore soluzione di alloggio a Rota. Di seguito, invece, tutti gli stabilimenti in offerta in provincia di Cadice.



Booking.com

Cosa vedere a Rota (Cadice):

  • La Chiesa della Nuestra Señora de la O
  • Il Castillo de Luna
  • La Torre de la Merced
  • La Puerta del Mar
  • Il faro
  • La street art di Intervenciones
  • La cantina El Gato
  • Il caseificio El Bucarito
  • La spiaggia La Costilla
  • La spiaggia El Rompidillo
  • La spiaggia La Ballena
  • Il centro d’interpretazione della Mayeteria
  • Il campo da golf

Per uterioriinformazioni potete consultare la web turistica comunale, invece per consigli personalizzati su Rota o per organizzare una visita potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Cosa vedere a El Puerto de Santa María: spiaggia, ... El Puerto de Santa María è un paesotto  lungo la foce del fiume Guadalete, nei pressi della città di Cadice. Come il proprio capoluogo di provincia ha...
Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di con... Nel 2010 il New York Times definì le spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar come "il paradiso d'Europa". Il comune di Níjar comprende nei suoi ...
Da Siviglia a Cadice: tour lungo la vecchia N-IV Da Siviglia a Cadice è possibile fare un tour molto interessante, visitando i paesi che dividono i due capoluoghi ed arrivando sino alla Costa de la L...

La Costa de la Luz: cosa vedere e le sue spiagge

Cosa vedere nella Costa del SolLa Costa de la Luz è la fascia atlantica più meridionale della Spagna, zona di spiagge e ottimo clima. Tradotto in italiano, la Costa della Luce si distende lungo le province di Cadice e Huelva, da Tarifa al confine con l’Algarve. Continua la lettura di La Costa de la Luz: cosa vedere e le sue spiagge

andalusia consigliata:

Tour Andalusia in auto: i più bei paesi on the roa... L'Andalusia è l'ideale per un tour in macchina, un viaggio on the road o un road trip in moto. Questa regione, infatti, non offre solo grandi città mo...
Itinerario in Andalusia: Siviglia, Cordoba, Granad... Il tour delle città Siviglia, Cordoba, Granada e Malaga rappresenta il classico itinerario in Andalusia. Con quest'articolo cerco di dare diversi cons...
Tour dell’Andalusia: consigli low cost e fai... Tour dell'Andalusia per un itinerario fai da te e low cost senza però perdere le principali mete: Siviglia, Granada, Malaga, Cordoba e Cadice. Per abb...

Cosa vedere a Tarifa: spiagge più belle, storia e surf

Cosa visitare a Tarifa? Tarifa è un miscuglio di culture, un mix di esperienze. È una città a soli 14 chilometri da Tangeri (o Tanger), dal Marocco e dal continente africano. Tarifa è una città da vedere almeno una volta nella vita, è l’unico paese abitato europeo ad affacciarsi sia sul Mediterraneo, sia sull’Atlantico. Continua la lettura di Cosa vedere a Tarifa: spiagge più belle, storia e surf

andalusia consigliata:

Novo Resort Sancti Petri: lusso a 5 stelle in prov... Portandomi a casa un ricordo (grazie Jaime). L'Andalusia spesso è vista come un destino economico, ma in questa regione ci sono chiari esempi di l...
Da Ayamonte a Isla Canela: bellezze senza frontier... Protetta dall'Oceano Atlantico e dalla foce del fiume Guadiana, Ayamonte, città di frontiera e dalla tradizione marinara, è stata d'ispirazione per mo...
Cosa vedere a Jerez in un giorno? Dal patrimonio s... Jerez de la Frontera è la città più grande della provincia di Cadice, ospita più abitanti dello stesso capoluogo di provincia ed è sicuramente una del...