deserto_tabernas_andalusia

Deserto di Tabernas: unico deserto in Andalusia, Spagna ed Europa

Il deserto di Tabernas si trova in provincia d’Almeria ed è l’unico deserto in Spagna, nonché luogo dove si sono girate tanti film western di Sergio Leone. L’unico deserto europeo, inoltre, si ubica non lontano dal bellissimo Parco di Cabo de Gata, il vero attrattivo di questa provincia.

deserto_tabernas_andalusia
Deserto di Tabernas e i suoi film.

Il deserto di Tabernas, unico deserto in Spagna

Per arrivare alla zona protetta di Cabo de Gata, però, sarà possibile passare anteriormente in questa zona molto interessante per la sua unicità. Tabernas, come detto, è l’unico deserto esistente in Spagna e in Europa.  Non bisogna immaginare un deserto africano di sabbia gialla e alte dune mosse dal vento. A Tabernas il paesaggio è grigio, immobile e solo qualche verdastro arbusto rompe la monotonia di queste montagne. Quelle che troviamo a Tabernas sono le denominate badlandsambiente tipico nel continente nordamericano.

Andalusia_juego_de_tronos_tabernas
Il deserto di Tabernas.

Questo particolare ambiente si è formato per effetto del clima presente in questa zona che passa da Mediterraneo ad arido, sino ad arrivare a freddo. Un habitat inospitale dove l’acqua scarseggia e durante la quale in estate si possono raggiungere i 50 gradi centigradi.  Come nei più classici film western, nel deserto di Tabernas è facile incrociare infestanti palle di salicornia rotolando per la strada.

–> Scopri il deserto a bordo di un fuoristrada

deserto_tabernas_badlands
Bedlands di Tabernas.

Deserto di Tabernas e i film western di Sergio Leone

Il deserto di Tabernas è stato, e continua a essere, una delle scenografie predilette per i registi di tutto il mondo. Questo paesaggio arido si addice per accogliere particolarmente i film western. Sergio Leone qui trovò la sua seconda casa e girò tantissimi “spaghetti western”,  spesso accompagnati dalla musica di Ennio Morricone. “C’era una volta il West”, “Per un pugno di dollari”, “Per qualche dollaro in più” e  “Il buono, il brutto, il cattivo” sono solo alcune delle pellicole del grande regista italiano.

Cosa vedere Andalusia - Tabernas
Scenografi western nel deserto di Tabernas.

Non solo Sergio Leone, però, ha utilizzato questa naturale scenografia. Nell’unico deserto spagnolo si è filmato anche capolavori come “Lawrance d’Arabia”, “Django”, “Claopatra”, “Conan il barbaro” e “Indiana Jones” e alcuni film di Bud Spuncer e Terence Hill.

Vedi –> Film girati in Andalusia

Mini Hollywood nel deserto di Tabernas

L’esito cinematografico, soprattutto dei film western, ha prodotto un vero parco divertimenti con tema appunto i cowboys e le loro avventura. Questo parco divertimenti o tematico, chiamato Mini Hollywood Oasys Park si trova appunto immerso nel deserto di Tabernas. Andalusia_Andalucia_Cosa vedere_Bambini_Tour_Consigli_tabernas

Nel Mini Hollywood non solo ti potrai sentire come un vero cowboy in una film di Sergio Leone ma potrai godere anche di piscine e di un parco zoologico. Non solo i bambini qui potranno godere di un’intensa animazione e interessanti spiegazioni riguardo la natura del deserto e sulle riprese dei film. Il culmine della giornata è sicuramente quando  avviene la rappresentazione live di un western. Attori vestiti di tutto punto e con spari molto realistici metteranno in scena una rapina alla quale il pubblico sarà spettatore. In questa zona sono presenti altri due parchi focalizzati nel turismo cinematografico: Fort Bravo e Western Leone.

–> Prenota l’esperienza nel Mini Hollywood

deserto_tabernas_minihollywood
Un momento dell’animazione nel parco (Doriana per #Andalusiaconituoiocchi).

Dove dormire nel deserto di Tabernas

Pochi sono gli alloggi presenti nel deserto di Tabernas. Qui potrete trovare tutti gli hotel nei pressi del deserto. Di seguito, invece, tutte le strutture in offerta presenti a Cabo de Gata.



Booking.com

Per ulteriori informazioni o per consigli personalizzati sul deserto di Tabernas o per organizzare una visita potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:



andalusia consigliata:

El Rocio: un rito polemico in un paesaggio splendi... El Rocio è una piccola frazione di Almonte, una località nella provincia di Huelva. Per quasi tutto l'anno è un tranquillo borgo di 1.635 abitanti imm...
Le 3 U di Jaén: Úbeda, Unesco, Ulivo "Irse/Perderse por los Cerros de Úbeda" è una espressione Andalusa che si utilizza quando qualcuno, spiegando qualche concetto, prolunga troppo il pr...
Dal trekking agli sport invernali: i due versanti ... La Sierra Nevada è uno dei due Parchi Nazionali d'Andalusia (l'altro è Doñana). Si ubica tra le province di Granada ed Almeria, a pochi chilometri a s...
Deserto di Tabernas: unico deserto in Andalusia, Spagna ed Europa ultima modifica: 2017-07-30T16:20:14+00:00 da andalusia viaggio italiano

2 pensieri su “Deserto di Tabernas: unico deserto in Andalusia, Spagna ed Europa”

  1. Innanzitutto grazie di tutti i consigli che ho trovato sul tuo sito e che mi hanno aiutata tantissimo per la costruzione del mio viaggio in Andalusia, che avrà inizio fra meno di una settimana. Ho ancora qualche dubbio su Tabernas. Prima di arrivare ad Almeria, nella zona di Tabernas, vorrei infatti fermarmi brevemente a visitare 2 set cinematografici abbandonati: Fuerte El Condor e El Chorrillo. Non so però se sono facili da raggiungere o se ci voglia un fuoristrada o se addirittura sia vietato entrare in zona. Sai nulla a riguardo? Grazie ancora

    1. Ciao Cristina,
      ammetto che questi due set non li conosco però posso vedere dalla mappa che sono di fianco ad una strada provinciale.
      Perciò non dovresti avere problemi ad arrivarci. Se è possibile accedervi questo non lo so. Nel caso del Fuerte El Condor vedo che è proprio vicino a Fort Leone, per questo posso pensare che faccia parte anch’esso dello stesso parco e perciò a pagamento.
      Mi spiace non essere preciso in quest’occasione, ma se non so una cosa non voglio darti info sbagliate.

      Se ti è servito il blog ti pregherei di lasciarmi un rassegna alla pagina facebook.

      Un saludo,
      Alberto Pala

Rispondi