Barbate, un porto di pescatori tra la pineta e il mare

Barbate è un comune nel sud della Provincia di Cádiz (Cadice), confinante a nord-est con Vejer de la Frontera, a meridione con Tarifa e ad ovest con l’Oceano Atlantico. È il secondo comune (dopo Tarifa) con più chilometri di spiaggia della provincia. Questo indica la vocazione marina di questo paese di 22.000 abitanti. Barbate include nella sua superficie comunale anche le frazioni di Zahara de los Atunes e Los Caños de Meca, oltre ad altri importanti luoghi d’interesse culturale-paesaggistico come il Cabo de Trafalgar.

Continua la lettura di Barbate, un porto di pescatori tra la pineta e il mare

andalusia consigliata:

Cosa fare a El Puerto de Santa Maria: non solo spi... Visitare El Puerto de Santa Maria è una delle cose da fare in provincia di Cadice grazie ai tanti monumenti e spiagge da vedere e alle attività da sv...
Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di con... Nel 2010 il New York Times definì le spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar come "il paradiso d'Europa". Il comune di Níjar comprende nei suoi ...

Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pueblos blancos

Arcos de la Frontera è, forse, il villaggio bianco di Cadice più conosciuto fuori dai confini nazionali. Infatti, questo paese è sicuramente quello in cui più di tutti si è sviluppato il settore turistico. A causa di vantaggi geografici e storici, Arcos è il paese di riferimento di questo territorio ed è la cittadina maggiormente preparata verso un’accoglienza turistica di qualità. De los pueblos blancos (vedi GrazalemaSetenil de las Bodegas e Olvera), Arcos è la destinazione più occidentale, ovvero più vicina a Jerez, a Cadice e perciò all’Oceano Atlantico. Continua la lettura di Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pueblos blancos

andalusia consigliata:

Colori e profumi nel palazzo dei cortili: il Palac... Il Palacio de Viana di Cordoba è una delle residenze nobiliari più importanti d’Andalusia. Iniziò a conformarsi nel XV secolo, partendo da un nucleo i...
La Costa de la Luz: cosa vedere e le sue spiagge La Costa de la Luz è la fascia atlantica più meridionale della Spagna, zona di spiagge e ottimo clima. Tradotto in italiano, la Costa della Luce si di...

Zuppa fredda di mandorle? Meglio dire Mazamorra cordobesa

La Mazamorra cordobesa è una zuppa fredda di origine andalusa e successivamente espatriata verso le Americhe. A differenza del Salmorejo, del Gazpacho e dell’Ajoblanco, questa pietanza fredda non è tipicamente estiva. Infatti, l’ingrediente principale di questo piatto è la mandorla, che si raccoglie in autunno e si conserva per tutto l’inverno a differenza dei più comuni vegetali. Per questo motivo, la Mazamorra è un alimento che completa la dieta durante le stagioni fredde d’Andalusia.

andalusia_mazamorrra_cordoba_viaggio_tour
Una razione di Mazamorra cordobesa in un bar. In questo caso adornata con uva e jamón.

Si dice che la Mazamorra cordobesa sia la predecessora del Salmorejo. Infatti, la ricetta è molto simile, al pomodoro si sostituisce la mandorla. Dato che, quest’ultima è un frutto del Mediterraneo e che il pomodoro è d’origine americana, si intuisce che la Mazamorra sia antecedente al Salmorejo cordobés.

La ricetta della mazamorra

La ricetta della Mazamorra cordobesa è molto semplice, servono pochi ingredienti e un buon frullatore ad immersione. Il piatto si compone di:

La guarnizione è molto varia e acceta nuove proposte: dall’uovo sodo e olive nere, al pepe rosa, sino all’uva con jamón.

 mazamorra_cordoba_consigli_tour
Una vaschetta di Mazamorra cordobesa fatta in casa.

Se visitate Córdoba non dimenticatevi di provare oltre ai classici Salmorejo e Flamenquín, questa squisita  e alternativa zuppa fredda.

Per le dosi è possibile consultare questo blog di cucina.



andalusia consigliata:

Rosso, succoso frutto di Huelva La provincia di Huelva può considerarsi come la "capitale gastronomica" d'Andalusia. In questa provincia, poco conosciuta in Italia, si elabora il rin...
“Hay caracoles!” Un aperitivo di lumac... Durante la primavera, in tante città d’Andalusia è più che frequente imbattersi con la scritta: “hay caracoles”. Un cartello indica l'inizio della...

Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte “Cerro de la Cárcel”, ai piedi della Sierra Morena (vedi Sierra di Cordoba), si ubicano dissipati nella natura ben 13 eremi, di cui 12 dedicati agli apostoli e uno dedicato alla Madonna. Anche se le umili costruzioni risalgono al 1700, quest’area fu apprezzata per la contemplazione già dal XV secolo. Qui vissero, assorti nella preghiera e nel lavoro manuale, 13 eremiti sino al 1957 e come testimoniano le numerose citazioni, la meditazione religiosa di questa congregazione cristiana veniva focalizzata sopratutto sulla morte e sull’aldilà. Continua la lettura di Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermitas di Cordoba

andalusia consigliata:

Cosa vedere a Siviglia in pochi giorni? Cosa vedere a Siviglia in pochi giorni? Il capoluogo dell'Andalusia e meraviglia della Spagna propone monumenti assolutamente da visitare come l'Alcaz...
La Casa Pilatos: esaltante mix stilistico a Sivigl... Ad est del centro storico di Siviglia, nei pressi dell'antica "Puerta de Carmona" si situa un tesoro inimitabile del patrimonio artistico sivigliano, ...

Visitare Medina Azahara, la scenografia di una storia d’amore

Medina Azahara, fu un’effimera città che durerà nel tempo, come la leggenda che assicura che la più bella città d’Occidente sorse grazie all’amore di un califfo verso una ragazza dal nome di fiore.  Continua la lettura di Visitare Medina Azahara, la scenografia di una storia d’amore

andalusia consigliata:

Cosa vedere a Chefchaouen: l’andalusa città ... La classiche porte blu di Chefchaouen. Cosa vedere a Chefchaouen? Chaouen (anche Xauen) è una cittadina incastonata tra le montagne marocchine del R...
Monumenti di Granada da vedere in due giorni I monumenti a Granada da vedere sono tanti, non solo c'è l'Alhambra, e per questo è necessario visitare questa città durante almeno due giorni. Una ci...

Travel Blogger italiano in Andalusia. Cosa vedere in Andalusia in pochi giorni: le città più belle, i posti più belli e le destinazioni da non perdere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: