Vejer de la Frontera: un romantico paesino con l’Atlantico a portata di mano

In provincia di Cadice (Cadiz) si ubica uno dei paesini più suggestivi d’Andalusia. Vejer de la Fontera è il prototipo del paesino gaditano (di Cadice), un pueblo blanco ricco di storia, esteticamente favoloso e a due passi dall’Oceano e dalla spiaggia.

Continua la lettura di Vejer de la Frontera: un romantico paesino con l’Atlantico a portata di mano

andalusia consigliata:

Vila Real de Santo Antonio: cittadina illuminista Di fronte ad Ayamonte, lungo la sponda portoghese del fiume Guadiana, si situa la cittadina di Vila Real de Santo Antonio. Questo paese di frontiera è...
Monumenti di Granada da vedere in due giorni I monumenti a Granada da vedere sono tanti, non solo c'è l'Alhambra, e per questo è necessario visitare questa città durante almeno due giorni. Una ci...

L’Andalusia che non immaginavi: tour culturale-naturalistico in provincia di Jaén

La provincia di Jaén è una delle zone d’Andalusia turisticamente più svantaggiate. Questa zona lontana dalla costa, non ha città di grande spessore e non ha neppure un aeroporto nelle vicinanze. Questo “isolamento” però, si trasmette in un vantaggio se stiamo cercando un paesaggio agricolo armonioso, una natura dirompente e dei paesini semplici e autentici. Girare per la provincia di Jaén è un’esperienza 100% andalusa.

Vedi anche –> Tour dell’Andalusia in auto: i più bei paesi on the road

jaen_andalusia_viaggio_tour_vedere_consigli_andalucia_visitare
Gli importantissimi oliveti della provincia di Jaén.

Tra gli immancabili oliveti, spuntano delle cittadine dal ricco patrimonio culturale. Úbeda e Baeza sono state glorificate con il marchio Unesco per il loro stile sorprendentemente rinascimentale, invece Cazorla e La Iruela mostrano al visitatore l’influenza mussulmana in Andalusia.

ubeda_jaen_andalusia_viaggio_tour_vedere_consigli_andalucia_visitare2
Dettagli rinascimentali a Úbeda.
la-iruela_jaen_andalusia_viaggio_tour_vedere_consigli_andalucia_visitare
Il castello de La Iruela.

Da queste ultime due località inoltre, il tour deve obbligatoriamente spingersi nel Parco Naturale della Sierra de Cazorla e nel Parco Naturale della Sierra de Segura, un ambiente naturale unico nella regione. In questa area protetta denominata Parco Natrale della Sierra de Cazorla, Segura y las Villas scoprirete un’Andalusia che non immaginavate, composta da sentieri di montagna, una flora verde e rigogliosa e da dinamiche tipicamente montane.

sierra-cazorla_jaen_andalusia_viaggio_tour_vedere_consigli_andalucia_visitare
Spettacolare panorama montagnoso della Sierra de Cazorla.

Per conoscere bene questa porzione di Jaén è necessario per lo meno stanziare 3-4 notti (una notte per Úbeda e Baeza e 2-3 notti per Cazorla, La Iruela e il Parco Naturale della Sierra de Cazorla, Segura y las Villas). Esistono dei mezzi pubblici che collegano Córdoba a questi paesini (per maggiori informazioni contattatemi). Noleggiando un’auto, però, l’itinerario è più confortevole e gli spostamenti saranno molto più flessibili e rapidi. Il tour consigliato pertanto parte da Córdoba, una classica meta turistica del visitatore in Andalusia.

L’itinerario del tour della provincia di Jaén:

  1. Córdoba –> 138 Km
  2. Baeza  –> 10 Km
  3. Úbeda (1 notte) –> 43 Km
  4. Cazorla (2-3 notti, escursioni nel Parco di Cazorla e nel Parco di Segura) –> 4,5 Km
  5. La Iruela –> 194 Km
  6. Córdoba

Il tour considerato si addentra nell’entroterra, si scoprirà l’Andalusia agricola e meno turistica. Nonostante ciò, i paesi nominati offrono tutti i servizi ed i confort necessari al visitatore. Nel Parco Naturale il percorso è agevole, anche le strade di montagna sono larghe e messe in sicurezza. La segnaletica è ottima durante tutto l’itinerario.

Ulteriori Consigli in provincia di Jaén:

  • Controllate il meteo. Ricordate che la Sierra di Cazorla e la Sierra di Segura sono una zona di montagna (circa 1.000 mslm) e le temperatura si abbassano notevolmente.
  • Passando 3 notti a Cazorla o La Iruela è possibile scoprire il Parco Naturale con calma. In questo modo sarà anche più facile riuscire a scovare la ricca fauna selvaggia.
  • Se siete amanti della natura è possibile visitare parte del Parco Naturale in sella ad un cavallo.
  • Da Córdoba alla provincia di Jaén, l’autostrada prosegue parallela al Río Guadalquivir. Montoro, Andújar e Villa del Río sono dei bellissimi paesi, in riva al fiume, in cui sostare.
  • Impossibile tornare dal tour senza una bottiglietta d’Olio Extra Vergine d’Oliva, un paté o qualche prodotto derivato dalla cacciagione.
  • Informatevi sulle feste locali: feria, semana santa e altre manifestazioni religiose. Consiglio, inoltre, il Festival BluesCazorla, normalmente la prima settimana di luglio.
  • È possibile intraprendere questo tour con i trasporti pubblici, ma è molto più comodo noleggiare un’auto.
montoro_andalusia_viaggio_tour_vedere_consigli_andalucia_visitare
Una straordinaria vista di Montoro, purtroppo in una giornata uggiosa.

Dove dormire in provincia di Jaén

Considerando il percorso descritto, le migliori località dove poter dormire sono Cazorla e Úbeda. Qui potrete trovare tutte le migliori soluzioni presenti a Cazorla e tutti gli stabilimenti ricettivi di Úbeda. Di sotto, invece, si mostrano gli hotel in offerta in provincia di Jaén.



Booking.com

Per maggiori informazioni, consigli personalizzati o per organizzare il tour non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Tour dei paesi bianchi più belli della Spagna Uno dei tour che si possono fare in Andalusia è sicuramente quello dei paesi bianchi. In provincia di Cadice si trovano dei posti tra i più belli in S...
Il più bel castello d’Andalusia? La Mota di ... Alcalá la Real è un paese in provincia di Jaén celebre soprattutto per uno dei castelli più belli d'Andalusia: la Fortaleza de la Mota. Non troppo lon...

A Isla Cristina, dal porto peschereccio alla spiaggia

Isla Cristina è un paese della Costa de la Luz e della provincia di Huelva di relativa recente fondazione (1755). Un nucleo che ha vissuto da sempre dipendendo dalla pesca e che solo negli ultimi vent’anni sta approfittando turisticamente delle meravigliose spiagge e del parco naturale. Continua la lettura di A Isla Cristina, dal porto peschereccio alla spiaggia

andalusia consigliata:

Le spiagge di Huelva: dove andare in vacanza in Sp... Nelle spiagge di Huelva anche se non sono molto conosciute, troveremo forse il miglior mare d'Andalusia. Huelva comprende la parte nord della Costa de...
La capitale gastronomica spagnola? Huelva! In Spagna e in Andalusia si mangia bene. Non conosco una città  dove non sia stato capace di scegliere 2 o 3 tapas e che di queste tutte non mi siano ...

Tour Express de Los Pueblos Blancos + Ronda

Los Pueblos Blancos d’Andalusia si trovano per lo più nell’entroterra della Provincia di Cadice (Cadiz). Questi incantevoli borghi che punteggiano di bianco la verde Sierra, devono il loro fascino ad una tradizione molto consueta in Andalusia: dipingere le facciate delle case con la calce (oggi si usano altri prodotti) per contrastare il calore, disinfettare e impermeabilizzare l’edificio.  Per apprezzare al meglio l’architettura, la tipicità e la quiete di questi paesini è consigliabile immergersi in quest’atmosfera per almeno 2 giorni, ovvero una notte.

Continua la lettura di Tour Express de Los Pueblos Blancos + Ronda

andalusia consigliata:

Le migliori spiagge di Cadice: provincia e città Il mare della Costa de la Luz e le spiagge di Cadice sono uno dei motivi per fare una vacanza nel sud della Spagna. Il clima e la temperature sono ott...
Arcos de la Frontera: punto di partenza de los pue... Arcos de la Frontera è, forse, il villaggio bianco di Cadice più conosciuto fuori dai confini nazionali. Infatti, questo paese è sicuramente quello in...

Cazorla: città culturale, capoluogo naturale

Cazorla è un paese di 8.000 abitanti della provincia di Jaén. Nonostante le piccole dimensioni, questa è la cittadina di riferimento del Parco Naturale Sierras de Cazorla, Segura y Las Villas. Con la limitrofa località de La Iruela costituisce l’immaginaria porta d’accesso al famoso paesaggio boschivo della Sierra. La leadership di Cazorla in questo territorio non è un fatto recente, è una caratteristica ereditata dal passato.

jaen_andalusia_tour_consigli_vacanza_sierra_viaggio
Un particolare dell’abitato di Cazorla.
cazorla_jaen_andalusia_tour_viaggio_consigli_sierra
Le strette strade di Cazorla, caratteristica tipica della cultura mussulmana.

Cosa vedere a Cazorla

Infatti, questa zona morfologicamente favorevole, fu abitata già a partire dal 2.000 a.C.. Successivamente, si instaurarono in quest’area le popolazioni romane e durante il medioevo, sino alla riconquista cattolica, i regni del al-Ándalus (mussulmani).

Come per gran parte d’Andalusia, anche a Cazorla, il patrimonio storico-culturale esistente nasce dalla fusione tra la cultura araba e quella cristiana. Una chiara testimonianza di ciò è data dal Castello de la Yedra, un edificio cristiano costruito sulle ceneri di quello arabo risalente al XI-XIII secolo.  Questo monumento, situato su di un colle, è il punto di riferimento della cittadina, nonché il protagonista principale delle fantastiche panoramiche del borgo.

Vedi anche: I migliori Castelli d’Andalusia

jaen_andalusia_tour_viaggio_consigli_vacanza_sierra
Il Castello de la Yedra, landmark turistico della cittadina.

Poco lontano si situano i resti della Chiesa di Santa Maria, edificio cattolico del XVI secolo. In una delle strutture rimaste intatte, il comune ha installato il punto d’informazione turistica, strumento utile sia per i tour culturali, ma sopratutto per scoprire i percorsi del Parco Naturale.

cazorla_andalusia_tour_viaggio_consigli_sierra
I resti della Chiesa dedicata a Santa Maria del XVI secolo.
cazorla_jaen_andalusia_tour_viaggi_consigli_vacanza_sierra
Il tunnel sotterraneo della Chiesa di Santa Maria.

Questo bene religioso riserva una lieta sorpresa nel proprio sottosuolo. Infatti, chiedendo di essere accompagnati, si scoprirà che la chiesa fu costruita proprio in cima al fiume Cerezuelo, il quale continua a scorrere incanalato. Il tunnel è facilmente percorribile e le preparate e simpatiche guide illustreranno tutte le peculiarità di questa infrastruttura, svelando persino una leggenda locale riguardante una donna-serpente, La Tragantía!

Di fianco ai resti della chiesa è possibile apprezzare la Fuente de las Cadenas costruita in onore di Felipe II. Questa piazzetta (Plaza Santa Maria) è molto accogliente, ospita diversi bar e ristoranti nel quale è possibile degustare la famosa cucina locale (da provare la selvaggina).

jaen_andalusia_tour_consigli_vacanza_sierra_viaggio_andalucia
La Plaza Santa Maria, la zona più turistica di Cazorla.

Un’altra zona di interesse turistico è la Plaza Corredera nel quale si affacciano l’Ayuntamiento e il Palazzo della Merced del XVI secolo. Quest’estesa piazza, punto nevralgico della cittadina, contrasta con il tradizionale saliscendi delle strette stradine di Cazorla, che disegnano un’atmosfera magica. Infatti questo borgo, è considerato uno dei paesini più suggestivi d’Andalusia.

cazorla_jaen_andalusia_tour_viaggio_consigli_vacanza_sierra
La Plaza Corredera, porta d’accesso al paese.

Un appuntamento che richiama sempre più pubblico è il “Festival Internacional de Blues Bluescazorla“. Un evento nato nel 1994 per riattivare il turismo durante la stagione estiva. Ben presto, grazie alle magnifiche sensazioni offerte dal mix tra blues e il panorama notturno di Cazorla, questa manifestazione è divenuta uno degli appuntamenti musicali più rilevanti d’Andalusia.

cazorla_jaen_andalusia_tour_viaggio_consigli_vacanza
Il fantastico panorama notturno che offre Cazorla.

Dove dormire a Cazorla

Cazorla è ormai una località molto turistica e un punto di riferimento nella zona. Per questo non sarà difficile trovare alloggio in questo paese. Qui potrete trovare la soluzione che meglio si addice alle vostre esigenze. Di sotto, invece, tutti gli hotel in offerta in provincia di Jaén.



Booking.com

Cosa vedere a Cazorla (Jaén):

Cazorla è la città turisticamente più evoluta del Parco Naturale, qui è possibile stanziare in strutture accoglienti e ubicate nei pressi delle migliori passeggiate. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina comunale dedicata al turismo. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy



andalusia consigliata:

Vejer de la Frontera: un romantico paesino con l&#... In provincia di Cadice (Cadiz) si ubica uno dei paesini più suggestivi d'Andalusia. Vejer de la Fontera è il prototipo del paesino gaditano (di Cadice...
Visitare la Cattedrale e la Giralda di Siviglia: b... La prima cosa che dobbiamo visitare a Siviglia sono la Cattedrale e la Giralda. È consigliabile vedere la Cattedrale e la Giralda comprando un bigliet...

Travel Blogger italiano in Andalusia. Cosa vedere in Andalusia in pochi giorni: le città più belle, i posti più belli e le destinazioni da non perdere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: