Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di contrasti

Nel 2010 il New York Times definì le spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar come “il paradiso d’Europa”. Il comune di Níjar comprende nei suoi confini amministrativi il 71% di questo Parco Naturale, mentre che la rimanente parte di superficie protetta è inclusa nel comune di Carboneras. Con i suoi 36 Km di costa, Níjar offre al turista alcune delle spiagge più belle d’Andalusia. Continua la lettura di Níjar: le più belle spiagge di un paesaggio di contrasti

andalusia consigliata:

Cosa vedere a El Puerto de Santa María: spiaggia, ... El Puerto de Santa María è un paesotto  lungo la foce del fiume Guadalete, nei pressi della città di Cadice. Come il proprio capoluogo di provincia ha...
Vacanze al mare in Andalusia: le più belle spiagge... I miei consigli su dove andare in vazanza al mare in Andalusia e sulle migliori spiagge come Marbella, Bolonia, Nerja e Almeria. Le più belle spiagge ...

Spiagge di Mojácar: mare e cosa vedere

Mojácar è un pueblo turistico d’Almeria, situato al nord delle spiagge del Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar e di Carboneras. Il borgo si ubica a poco più di 2 Km dalla costa e dalle sue fantastiche spiagge. Oggi, il paese è costituito da due nuclei, quello storico sulle colline dell’entroterra e quello della costa, moderno e turistico. Continua la lettura di Spiagge di Mojácar: mare e cosa vedere

andalusia consigliata:

Le migliori spiagge vicino Siviglia Molti sostengono che ci sia una spiaggia a Siviglia. Il capoluogo d'Andalusia, però, non è affacciato sul mare ma è piuttosto vicino. Percorrendo il c...
Immergersi a Larache in un’autentica Medina ... Se Asilah e Chefchaouen sono una favola, Larache rappresenta la realtà del Marocco. Questo è un paesotto a sud di Asilah lungo la costa atlantica del ...

Cabo de Gata (Almeria): spiagge paradisiache ed entroterra infernale

Le spiagge di Cabo de Gata in provincia d’Almeria sono una delle risorse più importante d’Andalusia. Il Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar è il primo spazio marino-terrestre protetto della regione. Un’estesa area, in provincia di Almeria, compresa tra i municipi di Carboneras e Níjar, che offre spettacolari contrasti tra l’ambiente marino, la costa e l’arido entroterra (vedi Parchi Naturali d’Andalusia). Continua la lettura di Cabo de Gata (Almeria): spiagge paradisiache ed entroterra infernale

andalusia consigliata:

Le contrapposte spiagge di Carboneras Carboneras è una cittadina della costa levantina della provincia di Almeria di poco più di 8.000 abitanti. Questo comune a nord di Níjar, oltre a esse...
A Nigüelas per scoprire i limiti della Sierra Neva... La Sierra Nevada è una conformazione montagnosa che ha avuto origine durante la Orogenesi Alpina, così come tutta la cordigliera Betica che caratteriz...

Cosa vedere durante le tue vacanze in Andalusia?

Cosa vedere durante le tue vacanze in Andalusia: il tour dell’Andalusia, gli itinerari consigliati, le città più belle, i posti più belli e le destinazioni da non perdere.

In questa cartina vengono identificate tutte le destinazioni turistiche da vedere in Andalusia descritte in questa web. Le esperienze raccontate sono tutte raccomandate, ma per chiarezza ho catalogato le mete in Andalusia in tre diverse categorie:

Le otto province d’Andalusia

Tutte le possibili destinazioni, inoltre, sono state raccolte in categorie provinciali. Le otto province d’Andalusia offrono esperienze totalmente diverse:

  • Provincia di Almeria: Cosa vedere in Andalusia? - Provincia_Almeria

    la provincia più orientale d’Andalusia. Zona arida (qui si ubica l’unico deserto europeo) e di fantastiche spiagge selvagge. Non ancora “sfruttata” turisticamente come il resto della regione, ma assolutamente non meno meritevole.

  • Provincia di Cadice:Cosa vedere in Andalusia? Provincia_Cadice

    in questo territorio possiamo passare da bellissime spiagge di sabbia fine ai paesini bianchi della Sierra. Una provincia completa, che si estende dalla foce del Guadalquivir sino all’estremità occidentale d’Europa, ideale per i più curiosi.

  • Provincia di Córdoba: Cosa vedere in Andalusia? - Provincia_Cordoba

    una provincia ricca di storia che si allarga dal Guadalquivir alla Sierra Morena, dilungandosi sino alla Sierra Subbetica. Una zona fertile a livello agricolo, storico e culturale. Il paradiso per un appassionato di storia…non solo per il capoluogo.

  • Provincia di Granada: Cosa vedere in Andalusia? - Provincia_Granada

    Granada non è solo Alhambra. Un’influenza araba che si estende in gran parte della provincia dando luogo a paesini di grandissimo valore storico. Valore storico paragonabile a quello ambientale offerto dalla Sierra Nevada e dall’Alpujarra.

  • Provincia di Huelva: Cosa vedere in Andalusia? - Provincia_Huelva

    provincia rinchiusa tra l’ Oceano Atlantico, la Sierra de Aracena, il Guadalquivir ed il Portogallo. Un mix che offre al visitatore ottime spiagge, natura incontaminata, un parco nazionale, paesaggi extraterrestri e una prelibata gastronomia

  • Provincia di Jaén: Cosa vedere in Andalusia? - Provincia_Jaen

    la capitale dell’olio d’oliva nel mondo. I 66 milioni di ulivi disegnano il paesaggio che non preclude a delle fantastiche testimonianze storiche (con due patrimoni Unesco) e un bellissimo parco nazionale dal quale fuoriesce il principale fiume d’Andalusia.

  •  Provincia di Málaga:

    Cosa vedere in Andalusia? Provincia_Malaga

    una provincia incredibile, la Costa del Sol è una delle mete turistiche più rinomate d’Europa, il capoluogo è una città estremamente dinamica a livello culturale e l’entroterra offre esperienze turistiche elettrizzanti e di vario interesse.

  • Provincia di Siviglia:

    Cosa vedere in Andalusia?_Provincia_Siviglia

    la capitale d’Andalusia si ubica in una provincia tagliata dal Guadualquivir, un fiume di civiltà. Tanti sono i paesi, sorti in questa terra ricca di nutrienti e di saperi, che meritano maggior interesse. A nord del corso d’acqua, invece, si estende la Sierra sino ad abbandonare la regione.

Guide semplici e veloci delle città andaluse:

Se siete interessati solamente alle singole città capoluogo allora vi possono interessare le guide semplici e veloci delle città di:

Curiosità, gastronomia, consigli e tour:

Infine, se cercate curiosità o altri aspetti d’Andalusia, allora potrete consultare:

Servizi utili

Buon viaggio in Andalusia!

Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:

Accetto la Privacy Policy



andalusia consigliata:

Dove andare in Andalusia, cosa vedere e come muove... In una vacanza in Andalusia non deve mancare assolutamente la visita a Siviglia, Malaga, Granada e Cordoba, ma tanti altri sono i luoghi dove andare. ...
Cosa vedere in Andalusia: 25 luoghi imprescindibil... Stabilire cosa vedere in Andalusia non è facile. Attraverso questo elenco di 25 città, spiagge e paesi da visitare in Andalusia, assolutamente sogget...

Niebla: una piccola roccaforte sulle sponde del Río Tinto

Niebla, in provincia di Huelva, può essere considerata, a scapito de Las Minas del Río Tinto, la capitale storico-culturale del territorio che circonda il fiume Tinto. Questa cittadina di 4.000 abitanti si ubica in una zona abitata dall’uomo da sempre. Nonostante ciò, il paese non si è mai evoluto in una grande città ed ha sempre mantenuto una limitata importanza. Questo però, non ha impedito a Niebla di ereditare un grande patrimonio storico, che oggi, fortunatamente, può raccontare e sfruttare a livello turistico. Come molte cittadine dell’Andalusia, anche a Niebla si trovano testimonianze delle diverse civiltà che hanno occupato quest’area onubense (di Huelva).

Cosa vedere a Niebla - tinto
Il Río Tinto, corso d’acqua che caratterizza tutto il territorio di Niebla.

Cosa vedere a Niebla:

Questo paesino è sorto come piccolo snodo commerciale sulla riva del Río Tinto. Successivamente i Fenici scoprirono l’importanza mineraria di questo territorio e ne sfruttarono le opportunità. All’epoca romana fu un centro di comunicazione, che univa il fiume Guadiana con l’importante sito di Itálica. Con la conquista mussulmana, il paese costituì un regno taifa indipendente sino alla immissione, nel 1262, del Re cattolico Alfonso X. Dalla riconquista cristiana, Niebla, passò nelle mani della Casa de los Guzmanes, meglio conosciuti come i duchi di Medina Sidonia. È nel XV secolo, infatti, che si edifica il Castello de los Guzmán, la testimonianza storica più imponente del paese.

Cosa vedere a Niebla - castello
Due delle torri del Castello di Niebla viste dall’esterno.

Il Castello è protetto da una muraglia (barbacana) di origine almohades che includeva 46 torri e 5 porte, delle quali alcune sono ancora conservate.

Vedi anche: I migliori Castelli d’Andalusia

Cosa vedere a Niebla - muraglia
La muraglia che circonda Niebla e la Puerta del Socorro.

Il Castello de los Guzmán conserva un secondo muro difensivo che racchiude l’edificio. Questo è composto da due cortili nella quale si affacciano più di una decina di sale, oggi valorizzate e tematizzate. Ad un estremo del complesso non può mancare la Torre del Homenaje. Varie sono le torri visitabili e dalla quale è possibile apprezzare il paesaggio che circonda il nucleo storico di Niebla.

Cosa vedere a Niebla- castello
cortili interni del Castello de los Guzmán.

Nei bassifondi del Castello de los Guzmán si conservano le Mazmorras, ovvero le carceri e luoghi di tortura. Queste, a differenza di quelle di Alhama de Granada, sono state costruite in epoca cristiana appositamente con lo scopo di incarcerare, torturare ed esecutare i condannati. In queste buie sale sono esposte alcuni dei crudeli strumenti di tortura ed esecuzione utilizzati nei secoli passati.

Cosa vedere a Niebla - mazmorras
La graticola usata durante l’inquisizione spagnola.

Tra le mura mussulmane dalla cittadina, si conservano anche altri patrimoni per lo più cristiani come:

  • l’Hospital Nuestra Señora de los Ángeles del XIV secolo
  • la Chiesa di San Martín, di cui si conservano solo la navata del XV secolo e la porta mudéjar
  • la Chiesa della Nuestra Señora la Granada, composto da un insieme di elementi romani, arabi e gotico-mudéjar.
Cosa vedere a Niebla - san martin
La Chiesa di San Martín.
Cosa vedere a Niebla - senora de granada
Cortile della Nuestra Señora la Granada.
Cosa vedere a Niebla - chiesa
La Chiesa Nuestra Señora la Granada dall’esterno.

Fuori dalle mura troviamo il Ponte Romano che attraversa il Río Tinto. Quest’infrastruttura ha sofferto varie ristrutturazioni e per questo motivo conserva solamente le basi d’età romana. Oggi è il principale accesso veicolare di Niebla.

Cosa vedere a Niebla - ponte
Il ponte romano di Niebla che attraversa il fiume Tinto.

Forse però, l’elemento di maggior interesse turistico di Niebla è proprio il fiume che costeggia il paesino. Infatti, il Río Tinto offre degli spunti paesaggistici davvero notevoli.

Cosa vedere a Niebla riotinto
Fiume rossiccio, Tinto.
Cosa vedere a Niebla - riotinto
Belle foto lungo le rive del Tinto…
Cosa vedere a Niebla - riotinto
…con dei colori incredibili.

Con il suo caratteristico color rossiccio (tinto in spagnolo), dovuto alla notevole quantità di metalli pesanti (sopratutto rame e ferro) nel terreno, è un luogo prediletto per tutti gli amanti della geologia, della natura in generale e sopratutto della fotografia. Questa striscia d’acqua rossa, nel bel mezzo della provincia di Huelva, sta divenendo sempre più un richiamo turistico nazionale ed addirittura internazionale.

Dove dormire a Niebla

Niebla è un paesino ed offre ben poco a livello di alloggi turistici. Qui potrete trovare i pochi stabilimenti presenti in questa località. Sotto, invece, tutti gli hotel in offerta presenti in provincia di Huelva.



Booking.com

Cosa vedere a Niebla (Huelva):

  • Il Castello de los Guzmán
  • L’Hospital Nuestra Señora de los Ángeles
  • La Chiesa di San Martín
  • La Chiesa della Nuestra Señora la Granada
  • Il Ponte Romano
  • Il Río Tinto

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina web dedicata all’attività turistica di Niebla. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 

andalusia consigliata:

Las minas del Riotinto, un paesaggio marziano in A... Se nominiamo Huelva, la maggior parte del pubblico italiano non conoscerà questa provincia spagnola. Però, guardando la cartina d'Andalusia, noteremo ...
Rincorrendo i mulini a vento di Don Chisciotte del... Chiudi gli occhi e dimmi la prima cosa che ti viene in mente con la parola La Mancia (dall'arabo territorio secco, senz'acqua). Quasi sicuramente per ...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: