La festa del Carmen in Andalusia: un omaggio a tutta la gente di mare

Il 16 luglio di ogni anno le coste e spiagge d’Andalusia celebrano la ricorrenza della Virgen del Carmen, o Nuestra Señora del Carmen, patrona del mare, dei marinai e dei pescatori.

Virgen_Carmen_Andalusia_festa_madonna_reti_pescatori
Patrona della gente di mare.

La Virgen del Carmen in Andalusia

Un’immagine religiosa tre le più amate e sentite della regione, che coinvolge ed unisce in una sola tradizione praticamente tutti i paesi del litorale andaluso. Con alcune piccole differenze, in tutti i porti, approdi, moli o spiagge il 16 luglio, si celebra una processione che solitamente comprende una sfilata in mare dell’immagine religiosa della Virgen. read more

andalusia consigliata:

Glossario della Settimana Santa in Andalusia La Settimana Santa (Semana Santa) in Andalusia più che un evento religioso è una tonalità della cultura. In tutta la regione la Semana Santa viene vis...
Feste e tradizioni in Andalusia da non perdere: ca... Quali sono le feste, tradizioni ed eventi più rilevanti in Andalusia? La feria, la Settimana Santa (Semana Santa), El Rocio e il carnevale sono solo p...

Il pesce sott’olio IGP d’Andalusia: un’azienda di Isla Cristina

Tra i tanti prodotti IGP (Identificazione Geografica Protetta) d’Andalusia, come il vino, l’olio e il jamón, il pesce sott’olio è forse quello meno conosciuto e pubblicizzato. Il tombarello (melva) e lo sgombro (caballa) sono i due prodotti ittici in Andalusia in possesso di questo importante riconoscimento qualitativo e sanitario. Le province di costa della regione sono quelle che possono vantare aziende di conservazione con questi elevati standard.

Caballa e Melva IGP in Andalusia.
Caballa e Melva IGP in Andalusia.

La lavorazione del pesce sott’olio IGP d’Andalusia

Pesce_sott'olio_usisa_isla_cristina_pulitura
Il grande motore di USISA, le operaie.

Tra queste vi è USISA di Isla Cristina. Una società nata grazie all’unione di diverse piccole aziende artigianali della zona, tutte produttrici di pesce sott’olio. Un’unione che ha permesso a questa realtà di Isla Cristina di poter sfidare le grandi marche alimentari a livello internazionale senza però perdere i valori artigianali ereditati da 40 anni di storia. read more

andalusia consigliata:

Il serranito: opzione sempre valida a Siviglia Se qualcuno dovesse chiedermi quale è il piatto tipico di Siviglia, io risponderei senza dubitare il Serranito. È vero che diversamente dagli spinaci ...
Chicharrones: cosa sono e differenze tra quelli si... I chicharrones sono una tipica “tapa” d’Andalusia occidentale. Soprattutto vengono consumati in provincia di Cadice ed in provincia di Siviglia. Sono ...

Un matrimonio in Andalusia: M&F sposi lungo la costa di Granada

Andalusia_mattrimonio_sposiC’è chi pensa che sposarsi all’estero sía una pazzia, “cose moderne” come direbbero i nostri nonni. A me, che da ben 9 anni vivo in un paese che non è il mio, dove ho potuto realizzare il mio sogno di poter creare momenti indimenticabili, unici e speciali, sembra così romántico, originale e intimo. Decidere di dare il fatidico “SI” davanti a 20 o massimo 40 persone, in un luogo esotico, che non appartiene nè a lei, nè a lui, o forse si, può essere un ricordo, un viaggio insieme, o il luogo dove si sono conosciuti, o dove lui le ha chiesto di sposarsi un anno dopo…o semplicemente perchè sono due avventurieri, amanti dei viaggi, una coppia non convenzionale. Non importa che ci sia un motivo o no, ciò che importa è il sogno della coppia. E se la felicità è sposarsi ai piedi di uno dei monumenti più belli al mondo come la Alhambra, o in una delle infinite spiagge di Cadice di fronte all’oceano e a piedi nudi.  Perché no?matrimonio_andalusia_sposarsi read more

andalusia consigliata:

“Cortijos, lagares e almazaras”: gli e... Attraversando le campagne d'Andalusia è molto frequente imbattersi in decine e decine di edifici isolati, spesso molto grandi e ben visibili poiché il...
Andare dall’aeroporto di Siviglia al centro:... Come raggiungere il centro dall'aeroporto di Siviglia? Meglio l'autobus o il taxi? L'aeroporto San Pablo di Siviglia è veramente piccolo e difficilmen...

La Velá di Santa Ana a Triana, una festa estiva a Siviglia

La Velada di Sant’Anna o Velá de Santiago y Santa Ana è una manifestazione religiosa che avviene ogni anno dal 21 al 26 luglio, ovvero giorno di Sant’Anna. Quest’evento si celebra a Siviglia ed in particolar modo nel quartiere di Triana, una zona della città con un’identità propria molto forte.

Vela_Santa_Ana_triana_Siviglia_betis
Tantissima gente tra le casetas della Calle Betis.

La Velá di Santa Ana a Triana

L’origine della Velá dovrebbe essere nel XIII secolo, ovvero subito dopo la riconquista cristiana, quando nella parrocchia di Sant’Anna a Triana si omaggiò per la prima volta il santo patrono di questa chiesa. Diversamente da tante altre feste patronali della città di Siviglia, quella di Sant’Anna si è mantenuta nel tempo grazie al fatto che sempre coinvolge tantissima gente del quartiere e non. Inoltre, la Velá riflette l’identità del barrio esprimendo lo spirito popolare, semplice e tradizionale di Triana. read more

andalusia consigliata:

Cosa fare a Siviglia con la pioggia Cosa possiamo visitare a Siviglia quando piove o in caso di brutto tempo? La capitale andalusa non è abituata ad affrontare giornate piovose e alcune ...
La festa del Carmen in Andalusia: un omaggio a tut... Il 16 luglio di ogni anno le coste e spiagge d'Andalusia celebrano la ricorrenza della Virgen del Carmen, o Nuestra Señora del Carmen, patrona del mar...

In bicicletta nel Parco Naturale di Cabo de Gata-Níjar

La Spagna, da sempre, mi ha affascinato; ma poi ho scoperto Andalusia e ne sono rimasta folgorata. Con i primi viaggi ho toccato le tappe più classiche: Siviglia, Cordoba e Granada. Poi l’anno scorso Almeria e il Parco Naturale Cabo de Gata.Cabo de gata

In bicicletta a Cabo de Gata-Níjar

Cabo de gataQuel viaggio è stato come la realizzazione di un desiderio, il viaggio da sempre sognato. Per scelta quando sono in viaggio non noleggio mai l’automobile mi affido sempre ai trasporto locale ed è stato cosi anche perla zona di Almeria e il suo parco. Ho scelto di soggiornare in 3 località San José, Carboneras e Rodalquilar. Visto che il mio compagno ed io ci trovavamo in un parco naturale abbiamo visitato le varie zone esclusivamente spostandoci in bici o a piedi percorrendo i vari sentieri. Fatica, si e tanta ma poi ricompensati da panorami mozzafiato e luogi bellissimi.Cabo de gata

San José – Los Genoveses – Monsul

Prima tappa San José passando per Los Genoveses fino al Monsul tutto in bici. Qui ci siamo affidati a una guida “La Chumbera” che ci ha trasmesso l’amore per quella terra spiegandoci un po’ la morfologia e la sua vegetazione e fauna. Poi a seguire ci sono state tutte tappe a piedi con punto base ancora San Josè. Da qui abbiamo deciso di fare il “Sendero Loma Pelada” (percorso in senso inverso) toccando Cala Higuera con la torre vigia Cala Tomate  spingendosi fino a Cala Chica.Cabo de gata

Grazie a Emiliana!

Per maggiori informazioni sul Parco Naturale Cabo de Gata-Níjar potete contattarmi scrivendo ad andaluciaitalia@gmail.com o compilando il seguente form:  

read more

andalusia consigliata:

Enrico ed Andreea on the road in Andalusia Per "Andalusia con i tuoi occhi" ricevo questo materiale da Enrico ed Andreea che presentano il proprio tour dell'Andalusia effettuato nel maggio del ...
La provincia di Huelva di Lorenzo Ricordi della provincia di Huelva: ecco una raccolta di foto delle mie vacanze in Costa della luce, terra ospitale e di mare (oceano), di luce (co...

Travel Blogger italiano in Andalusia. Cosa vedere in Andalusia in pochi giorni: le città più belle, i posti più belli e le destinazioni da non perdere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: