Cosa vedere a Rabat: capitale del Marocco

La capitale è una delle tre città imperiali del Marocco, assieme a Marrakech e Fez. Se hai bisogno di informazioni e consigli su cosa vedere a Rabat, dove mangiare e dove dormire continua a leggere questa tour di un giorno per conoscere la capitale del Marocco, patrimonio Unesco dal 2012.
Vedi anche –> Cosa vedere a Fez

Cosa visitare a Rabat in un giorno

Rabat è una città in forte sviluppo e cambiamento. Ci sono cantieri attivi in ogni dove, ma il centro storico è ancora davvero autentico con non molti turisti e molta vita. Nel complesso a Rabat si può dedicare una giornata o addirittura due. Con il bel tempo, inoltre, si potrebbe sfruttare la spiaggia urbana.

cosa_vedere_rabat_vie
Una splendida foto di Rabat.

La Medina

Come la maggior parte delle località del Marocco, l’essenza di Rabat si concentra nella Medina, strapiena di viuzze strette e contorte piene di vita. È una medina pulita, ordinata e rispetto ad altre è abbastanza facile orientarsi.

L’arteria principale è la via Mohammed V e le vie del commercio sono le vie Souika e Consuls trovandosi la prima attorno al Zoco dell’oro, il Souk es Sebat (tetto di canne) ed è possibile trovare qui anche articoli di cuoio, tappeti, kaftan, etc.

cosa_vedere_rabat_medina
La medina di Rabat.

Come in ogni città del Marocco questo è il cuore della città dove i turisti per forza vengono messi a stretto contatto con la popolazione locale che passeggia, i commercianti che cercano di vendere e gli animali che sono ancora usati come consuetudine come mezzo di trasporto delle merci.

IMG_3759
Passeggiando tra la gente locale.

Cimitero mussulmano dei martiri

Uscendo dalla Medina verso il mare si arriva facilmente al cimitero mussulmano, un tappa poco turisti va ma veramente emozionante. In questa distesa si distribuiscono migliaia di tombe con l’acqua dell’Oceano al fondo in un silenzio sepolcrale. Se si attraversa, scendendo la collina si arriva al Faro di Rabat e al forte di Rottemburg e a destra la spiaggia di Rabat.

cosa_vedere_rabat
Il cimitero di Rabat.

Kasbah degli Oudaya

Se continuano camminando con il mare alla nostra sinistra, velocemente ci avvicineremo a un forte color ocra. Questo è l’accesso al quartiere conosciuto come la Kasbah degli Oudaya, una zona dove predomina la calce e l’azzurro delle facciate. Questo ricorda abbastanza paesi marocchini come Chefchaouen e Asilah. Riceve questo nome dalla tribù araba Udaya, che stanziò nel XIII proteggendo la città.

cosa_vedere_rabat_case
Il quartiere della Kasbah.
Qui si trova la Moschea più antica di Rabat.

Da qui è facile perdersi e ritrovarsi nel Café Moura dove sarà possibile prendere tranquillamente un tè marocchino (con menta e zucchero) per solo 10 MAD avendo una stupenda vista verso Salé e il mare.

cosa_vedere_rabat_te
Prendere un tè marocchino.
Attraversando la porta che troviamo al fondo del bar, sfoceremo nel Giardino degli Andalusi che ti ricorderà l’Alcazar di Siviglia con la fresca ombra degli aranci, le fontane e muri rossicci.

Uscendo dai giardini si entrerà nuovamente nella Medina per la suddetta via Consuls sino a Souika, dove si potrà salutare il centro storico uscendo dalla porta Bab Chellah.

cosa_vedere_rabat_alcazar
Il giardino degli andalusi.

Torre Hassan e Mausoleo Mohammed V

Se passeggi lungo la lunga strada davanti alla porta Chellah si arriva alla Torre Hassan, i resti di una antica moschea del XII secolo composta dal minareto progettato dallo stesso architetto della Giralda di Siviglia. È alta 44 metri e attorniata da 200 colonne di diversa dimensione.

cosa_vedere_rabat_torre
La Torre Hassan.

Nella stessa spianata della torre si trova il mausoleo di Mohammed V, custodito da guardie reali, anche a cavallo e costruito usando materiali pregiati come il marmo italiano.

cosa_vedere_rabat_mausoleo
Il Mausoleo di Mohammed V.

Chellah

È possibile raggiungere questa zona con un “Petit Taxi” al prezzo di 10 MAD (1 euro). Chellah è una fortezza che custodisce importantissime testimonianze romane come un Foro, un Hammam, etc. Durante secoli fu abbandonato sino a che si utilizzò come Necropoli, nel quale sono sepolti i primi sultani Merinide (gli ultimi sono sepolti a Fez).

È un sito spettacolare sia per la conservazione così come per la convivenza di resti fenici, romani, cartaginesi e arabi in uno spazio delimitato. Un luogo imprescindibile nella quale è bene spendere i 10 MAD richiesti.

cosa_vedere_rabat_cellah
La Cellah di Rabat.

Come curiosità è da sottolineare come qui abita una colonia di cicogne molto grande con oltre 70 nidi distribuiti all’intero del recinto.

cosa_vedere_rabat_cicogna
Una cicogna a Cellah.

Palazzo Reale

Dal Chellah è possibile prendere un altro “Petit Taxi” allo stesso prezzo del precedente o procedere lungo la muraglia almohade del XII secolo. Del palazzo realmente solo è possibile vedere la porta ma è curioso. La parte frontale del palazzo non è visitabile dato che qui vive il Re del Marocco e la sicurezza è imponente e a tratti eccessiva.

Per visitare il Palazzo Reale bisogna accedere da dietro, dalla zona/parco conosciuto come Mechouar con una moschea. Per passare a visitare il recinto bisogna registrare il passaporto alla porta d’accesso. Una volta d’entro sarà possibile vedere da vicino la moschea e da una distanza di sicurezza di circa 50 metri l’altra porta reale del palazzo.

cosa_vedere_rabat_palazzoreale
Il Palazzo Reale di Rabat.

Strada Mohammed V

Per tornare alla zona della Medina a piedi o in taxi bisognerà ripercorrere dall’inizio la via Mohammed V dove si potrà ammirare gli edifici amministrativi come Ministeri, Ambasciate, Poste e la Stazione del treno (utile per andare a Meknes o Fez).

cosa_vedere_rabat_mohammedv
La moderna via Mohammed V.

Dove mangiare a Rabat

La Liberation

Questo bar è molto economico, soprattutto tenendo conto della propria ubicazione nella centralissima Mohammed V. Anche se ci sono qualche turisti, il locale è un bar per gente del posto dato i già citati prezzi bassissimi. Se vuoi mangiare a Rabat senza spendere e pietanza autentiche questo è l’ideale. Per 8,90 MAD (8,90€) puoi mangiare tre pietanze e un dolce, adatto per due persone.

cosa_vedere_rabat_harira
Un piatto di Harira, zuppa marocchina.

Dar el Medina

Questo ristorante si situa nella trafficata via Souika nel bel mezzo della Medina. Quello che sorprende è la pace in questo locale rispetto la via esteriore. Il cibo è veramente buono anche se non del tutto economico (circa 27MAD per due persone).

cosa_vedere_rabat_couscous
Uno squisito couscous.

Dar Naji Center

Questo ristorante si trova fuori dalla Medina però vicino a una delle porte d’accesso. È abbastanza turistico ma si mangia molto bene, è bello ed è economico.

cosa_vedere_rabat_n
Servendo il tè nel locale.

Dove dormire a Rabat

È piuttosto facile trovare alloggio a Rabat, dato che è una città che riceve un cospicuo flusso di gente. Il Riad Dar Yanis si trova in una posizione eccellente, oltre ad avete un buon prezzo e colazione. Di seguito comunque lascio tutti gli hotel e alloggi in offerta a Rabat.



Booking.com

Cosa vedere a Rabat (Marocco):

  • La Medina (vie  Souika e Consuls)
  • Il cimitero dei martiri
  • Il Faro di Rabat e il di Rottemburg
  • La Kasbah degli Oudaya
  • Il Café Moura
  • Il Giardino degli Andalusi
  • La Torre Hassan
  • Il mausoleo di Mohammed V
  • Chellah
  • Il Palazzo Reale
  • La via Mohammed V

Per consigli personalizzati o per organizzare una visita a Rabat potete scrivermi ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilate il seguente form:



andalusia consigliata:

Cosa vedere a Cádiz, la città più antica d’E... In un giorno o poche ore non è possibile visitare Cadice con tutto quello che c'è da vedere: La Caleta, le spiagge, la Cattedrale, i Castelli e i muse...
Cosa vedere a Cordoba e dintorni Visitare Cordoba (Spagna) in un giorno è possibile ma non raccomandabile: la moschea o mezquita, il ponte romano e l'alcazar sono solo il principio. Q...
Frigiliana, tre culture…e in lontananza il M... Nel fantastico ufficio di informazione turistica di Frigiliana, immediatamente, si scopre che questo paese dell'Axarquia ha ospitato tre culture nell'...
Cosa vedere a Rabat: capitale del Marocco ultima modifica: 2018-04-09T22:55:56+00:00 da andalusia viaggio italiano

Rispondi