Tutti gli articoli di andalusia viaggio italiano

Albayzin cuore di Granada

La cosa meno raccomandabile, però che molti fanno, è visitare Granada di fretta, contemplando la magnifica Alhambra con i giardini del Generalife e dimenticando tutto il suo intorno. L’Alhambra è forse il monumento più maestoso di tutta Andalusia ed è un patrimonio mondale riconosciuto dall’Unesco. Non tutti sanno però, che questo bene di inestimabile valore culturale, è strettamente collegato con il quartiere  che si affaccia davanti a sé. Continua la lettura di Albayzin cuore di Granada

andalusia consigliata:

Palacio de Lebrija e Casa Salinas: due case-palazz... Case e palazzi signorili a Siviglia Siviglia è da sempre una città molto importante per l’aristocrazia e la nobiltà spagnola. La Real Alcázar per ese...
Una terrazza di meditazione sulla città: Las Ermit... La zona de Las Ermitas di Córdoba si trova a qualche chilometro di distanza (precisamente 15  km) dal capoluogo andaluso in direzione nord. Sul monte ...
Mezza giornata ad Almodóvar del Río. Cultura e div... A soli 22 km da Córdoba e non molto lontano a Medina Azahara, nella regione geografica della Valle del Medio Guadalquivir si situa Almodóvar del Río. ...

Il Gazpachuelo, un piatto dei pescatori

Arriviamo alla costa malagueña, magari ben informati sulle spiagge migliori, sui monumenti e sulla storia della città che visiteremo. Ma per vivere una esperienza autentica bisognerà esplorare anche i sapori del territorio.

In una zona costiera, come quella di Malaga, sarà comune consumare pesce, infatti famosissimi sono los espetos (pesce grigliato nei classici chiringuitos della spiaggia). Ma i pescatori non potendo approfittare di tanto pesce,  nella loro dieta, integrano questo prodotto con degli ingredienti economici. Il Gazpachuelo è un piatto povero di costa, ancora turisticamente sconosciuto.

Gazpachuelo malagueño!

La ricetta del Gazpachuelo

Gli ingredienti di un autentico Gazpachuelo sono:

  • Brodo di pesce
  • Maionese a base d’aglio, tuorlo e olio d’oliva (fatta in casa)
  • Chiara d’uovo
  • Pane tostato
  • Patate

Come anticipato, questo piatto caldo non è pubblicizzato e non è facile trovarlo nei vari locali pubblici turistici. Il modo migliore per poter assaggiare questa prelibatezza venuta dal mare, è quella di appoggiarsi ad un abitante locale, chiedendo indicazioni su dove è possibile assaporare un buon Gazpachuelo malagueño.



andalusia consigliata:

Se non c’è l’uovo di Pasqua…3 do... Sino ad alcuni anni fa l'uovo di Pasqua in Andalusia era pressoché introvabile. Da qualche anno, grazie alle influenze dal nord, anche nei supermercat...
Dove mangiare tapas a Siviglia: i migliori bar e r... Dove mangiare tapas a Siviglia? Ecco i migliori bar e ristoranti assolutamente da provare nel capoluogo andaluso: locali dove andare a pranzo a cena c...
“Hay caracoles!” Un aperitivo di lumac... Durante la primavera, in tante città d’Andalusia è più che frequente imbattersi con la scritta: “hay caracoles”. Un cartello indica l'inizio della...

Un punto bianco nella sierra de Grazalema

Grazalema è uno de los Pueblos Blancos (vedi anche Setenil de las Bodegas e Arcos de la Frontera) in provincia di Cadiz. Si ubica sulla strada che collega Ronda ad Arcos de la Frontera. È una piccola cittadina di poco più di 2.000 abitanti che attualmente sta avendo un grande interesse turistico. La sierra de Grazalema, primo parco naturale riconosciuto in Andalusia nel 1984 e Riserva della Biosfera Unesco nel 1997, offre angoli di pace integrando armonicamente la rigogliosa vegetazione con i vari paesini. Il caratteristico colore bianco di questi borghi è dovuto all’usanza di dipingere le case con la calce. Questo servirebbe ad impermeabilizzare le abitazioni ed a riflettere i forti raggi solari d’Andalusia. È curioso però, come Grazalema sia considerata la città spagnola nel quale cadono più millimetri di pioggia durante l’anno.

Vedi anche –> Tour dei Paesi Bianchi più belli

grazalema_andalusia_consigli_vacanze_tour_guida_viaggio_pueblos
Panoramica di Grazalema.

Paesi bianchi in Andalusia: Grazalema

Come la maggior parte dei paesi bianchi, Grazalema ha un’origine araba. Il XVII secolo però, è stato il periodo in cui la cittadina ha avuto una maggior fioritura economica, grazie ai lanifici ed alla produzione delle famose coperte. Un altro prodotto tipico della zona è il queso Payoyo, un gustosissimo formaggio derivato dal latte di capra e fabbricato nel limitrofo paese di Villaluenga del Rosario. Il turismo di Grazalema si incentra principalmente sull’escursionismo, sul trekking e sul relax. Numerosi sono i percorsi attraverso la sierra de Grazalema che collegano i vari paesi bianchi. La vicinanza del parco Los Alcornocales fa sì che, anche in questa zona, sia più che comune incontrarsi con piantagioni di alcornoques, dalla quale si ottiene il prezioso sughero (vedi Parchi Naturali d’Andalusia).

andalusia_consigli_grazalema_tour_guida_viaggio_pueblos
Grazalema nel bel mezzo della omonima sierra.

Tra il XVI e XVII sorgono le più famose testimonianza culturali di Grazalema. La Iglesia de Nuesta Señora de la Aurora, la Iglesia de San Juan e la Iglesia de San José sono gli unici monumenti religiosi rilevanti del paese. La loro architettura è semplice e rurale, ma risulta in coerenza con la sobrietà della cittadina gaditana.

grazalema_andalusia_consigli_vacanze_tour_guida_viaggio
Da sinistra a destra: la Iglesia de San José, la Iglesia de San Juan e la Iglesia de Nuestra Señora de la Aurora.

Dove dormire a Grazalema

Sorprende l’attività turistica di Grazalema. Nonostante le piccole dimensioni, qui è possibile trovare molta disponibilità d’alloggio. Qui potrete consultare la disponibilità di tutte le strutture ricettive. Di sotto, invece, tutti gli hotel in provincia di Cadice in offerta.



Booking.com

Cosa vedere a Grazalema (Cadice):

  • La Chiesa della Nuesta Señora de la Aurora
  • La Chiesa de San Juan
  • La Chiesa de San José
  • Il belvedere

Date le ridotte dimensioni di tutte le cittadine di questa parte della provincia di Cadiz, è molto comune visitare più comuni in una stessa giornata. I tour de los pueblos blancos partono da tutte le maggiori città d’Andalusia Occidentale (Cadiz, Jerez, Malaga, Ronda, Sevilla). Per maggiori informazioni su Grazalema è possibile visitare la pagina web comunale. Per consigli personalizzati o per organizzare un tour non dubitate a scrivere ad alberto@andalusiaviaggioitaliano.com o compilare il seguente form:

Accetto la Privacy Policy

 



andalusia consigliata:

Perdersi (ma non troppo) nell’interessantiss... Cordoba è una città con un patrimonio storico e culturale amplissimo. L'eredità, romana prima e mussulmana poi, ha trasformato più volte il centro sto...
Cosa vedere nell’Alpujarra di Granada: forti... A sud della grande muraglia naturale della Sierra Nevada, ad una sessantina di chilometri dalla città di Granada si estende una zona collinare-montagn...
El Rocio: un rito polemico in Spagna in un paesagg... Il pellegrinaggio de El Rocio è qualcosa di unico e assolutamente da vedere. Nel mezzo del Parco Doñana, in provincia di Huelva, questo santuario è vi...

Frigiliana, tre culture…e in lontananza il Mediterraneo

Nel fantastico ufficio di informazione turistica di Frigiliana, immediatamente, si scopre che questo paese dell’Axarquia ha ospitato tre culture nell’arco della sua storia. Questo non è del tutto sorprendente, dato che, in Andalusia, ebrei, mussulmani e cristiani hanno frequentemente abitato le stesse città. Continua la lettura di Frigiliana, tre culture…e in lontananza il Mediterraneo

andalusia consigliata:

Niebla: una piccola roccaforte sulle sponde del Rí... Niebla, in provincia di Huelva, può essere considerata, a scapito de Las Minas del Río Tinto, la capitale storico-culturale del territorio che circond...
Cosa vedere a Faro, capoluogo dell’Algarve Visitando l'Algarve sarà importantissimo sapere cosa vedere a Faro, capoluogo politico ed economico di questa regione. La città di 30.000 abitanti di ...
Mezza giornata ad Almodóvar del Río. Cultura e div... A soli 22 km da Córdoba e non molto lontano a Medina Azahara, nella regione geografica della Valle del Medio Guadalquivir si situa Almodóvar del Río. ...

Le contrapposte spiagge di Carboneras

Carboneras è una cittadina della costa levantina della provincia di Almeria di poco più di 8.000 abitanti. Questo comune a nord di Níjar, oltre a essere un paese di pescatori, è famoso per essere quasi totalmente inserito nel Parco Naturale de Cabo de Gata-Nijar. Ciò significa che i paesaggi terrestri e marittimi, in questo spazio protetto, sono unici in tutta la regione. Le montagne di origine vulcanica formano dei terreni aridi e semi-aridi, che sboccano nel mar Mediterraneo. Continua la lettura di Le contrapposte spiagge di Carboneras

andalusia consigliata:

Le spiagge di Chipiona, il mare e molto altro La spiaggia è sicuramente l'elemento più conosciuto di Chipiona. Questa località di mare però nasconde molte cose interessanti da vedere. Imperdibile ...
Punta Umbria: mare a un’ora da Siviglia Se cerchi mare vicino a Siviglia, Punta Umbria è una delle spiagge più vicine al capoluogo d'Andalusia. Poco più di una ora separa questa fantastica l...
Cosa vedere a Rota, terra di agricoltura e mare Le spiagge di Rota sono sicuramente l'aspetto più conosciuto di questo paese della Costa della Luz. Questa cittadina della provincia di Cadice però, o...