Il pesce sott’olio IGP d’Andalusia: un’azienda di Isla Cristina

Tra i tanti prodotti IGP (Identificazione Geografica Protetta) d’Andalusia, come il vino, l’olio e il jamón, il pesce sott’olio è forse quello meno conosciuto e pubblicizzato. Il tombarello (melva) e lo sgombro (caballa) sono i due prodotti ittici in Andalusia in possesso di questo importante riconoscimento qualitativo e sanitario. Le province di costa della regione sono quelle che possono vantare aziende di conservazione con questi elevati standard.

Caballa e Melva IGP in Andalusia.
Caballa e Melva IGP in Andalusia.

La lavorazione del pesce sott’olio IGP d’Andalusia

Pesce_sott'olio_usisa_isla_cristina_pulitura
Il grande motore di USISA, le operaie.

Tra queste vi è USISA di Isla Cristina. Una società nata grazie all’unione di diverse piccole aziende artigianali della zona, tutte produttrici di pesce sott’olio. Un’unione che ha permesso a questa realtà di Isla Cristina di poter sfidare le grandi marche alimentari a livello internazionale senza però perdere i valori artigianali ereditati da 40 anni di storia.

Pesce_sott'olio_usisa_isla_cristina_inscatolamento
Inscatolamento manuale dello sgombro.

Ad USISA, infatti, i processi di conservazione, pulitura, taglio, inscatolamento e sterilizzazione hanno avuto un’innovazione nel tempo dal punto di vista dei macchinari, ma le lavorazioni, ancora oggi, necessitano dell’indispensabile esperienza e destrezza umana delle lavoratrici (80% donne).

pesce_sott'olio_isla_cristina_usisa
Un prima pulitura del pesce.

Ad USISA il pesce viene spellato, pulito e filettato artigianalmente, ancora a mano dalle oltre 400 dipendenti dell’azienda. È da sottolineare come la velocità delle operaie riesca a competere con i processi chimici usati dalle potenti lobby dell’alimentazione.

Pesce_sott'olio_usisa_isla_cristina
Si toglie la pelle allo sgombro manualmente.

Dal tonno alla mojama

Pesce_sott'olio_andalusia_IGP_tonno
La materia prima, il tonno.

Oltre al tombarello ed allo sgombro, USISA lavora in grande quantità il tonno procedente dall’Oceano Atlantico. In quest’azienda il tonno viene in gran parte filettato, messo in salagione ed essiccato per preparare una vera e propria prelibatezza andalusa: la mojama, conosciuta anche come “il prosciutto del mare“. I resti del tonno, invece, vengono anch’essi posti sott’olio ed inscatolati.

Pesce_sott'olio_andalusia_mojama
La mojama durante la fase di essicazione.

La mojama è un alimento consumato preponderantemente in Spagna. I prodotti sott’olio, invece, vengono in gran parte esportati. L’Italia è uno dei principali mercati di vendita dello sgombro sott’olio di USISA.

Pesce_latta_usisa_andalusia
Latte di pesce pronte per essere esportate.

La trasparenza di USISA

La fabbrica, data l’eccellente qualità e pulizia, è totalmente trasparente. Oltre ad accettare le visite del pubblico, vende i propri prodotti in loco, in un negozio adiacente dalla quale una finestra mostra ai clienti il funzionamento e l’organizzazione interna dell’azienda.

Pesce_sott'olio_usisa_isla_cristina_visitatori
USISA permette la visita al pubblico, come me.

Per saperne di più sui prodotti tipici d’Andalusia potete scrivermi ad andaluciaitalia@gmail.com o compilando il seguente form:

 
Trivago


andalusia consigliata:

Malaga, una gastronomia mare e monti Malaga, la capitale della Costa del Sol, ha la fortuna di accogliere, oltre ai fantastici musei e monumenti, anche il Mediterraneo ed il Parco Natural...
L’olio d’oliva d’Andalusia: inim... Ancor più che vinicola, l'Andalusia è una regione olivicola. È circa di un milione e mezzo di ettari, infatti, la superficie coltivata a ulivo. In nes...
Il re della feria: il “Rebujito” Tutti lo sanno, in qualunque feria d'Andalusia (sopratutto di Cadiz, Jerez e Siviglia) il protagonista assoluto è il rebujito. È inevitabile che quest...
Il pesce sott’olio IGP d’Andalusia: un’azienda di Isla Cristina ultima modifica: 2016-07-28T18:51:03+00:00 da andalusia viaggio italiano

Rispondi