L’olio d’oliva d’Andalusia: inimitabile “oro verde”!

Ancor più che vinicola, l’Andalusia è una regione olivicola. È circa di un milione e mezzo di ettari, infatti, la superficie coltivata a ulivo. In nessun altro posto al mondo si ottengono quantitativamente così tante olive per la produzione d’olio.

Olivo cosa mangiare andalusia
L’impressionante paesaggio rurale della provincia di Jaén.

Il paesaggio olivicolo in Andalusia

Olio_andalusia_
Selezione di Olio Extra Vergine d’Oliva in provincia di Jaén.

Quella dell’ulivo in Andalusia, diversamente da quella del Jamón serrano, è una produzione molto intensiva. Colline punteggiate da questa secolare pianta mediterranea si susseguono disegnando delle onde verdi senza fine. L’Andalusia e l’olio extra vergine d’oliva sono vincolati inseparabilmente da migliaia di anni. Gli uliveti sono una parte fondamentale del paesaggio agricolo andaluso e costituiscono la principale forma di reddito di molti paesi rurali. Questa coltura arriva a influenzare la cultura, l’architettura (vedi Cortijos, Lagares e Almazaras), le tradizioni e gli usi della popolazione locale.

Olio Oliva Andalusia cosa mangiare
Un uliveto in provincia di Granada.

In maniera maggiore in Provincia di Jaén (vedi tour naturalistico in provincia di Jaén), ma praticamente tutte le province della regione, traggono dalla coltivazione dell’olivo i più importanti benefici economici derivanti dall’agricoltura.

Uliveto intensivo in provincia di Jaén, la maggior produttrice mondiale.
Uliveto intensivo in provincia di Jaén. Questa provincia è la maggior produttrice mondiale d’olio d’oliva.

L’olio extra vergine d’oliva DOP in Andalusia

L’intensività di questa coltura lascia spazio anche a ottimi esempi di qualità. Guardando le classifiche internazionali, infatti, si scopre come l’olio extra vergine d’oliva d’Andalusia sia costantemente tra le primissime posizioni. Il riconoscimento internazionale, d’altronde, rispecchia le tante Denominazioni d’Origine Protetta (DOP) presenti nel territorio andaluso. Tanti certificati che valorizzano le forti tipicità di ogni presidio olivicolo.

Olio Andalusia
Gli Oli Extra Vergine d’Oliva DOP presenti in Andalusia.

Come è possibile apprezzare dalla mappa, le province olivicole andaluse di maggior rilievo sono sicuramente quelle di:

olio andalusia oliva cosa mangiare
Paesaggio olivicolo tra Córdoba e Malaga.

L’olio extra vergine d’oliva non è l’unica prelibatezza derivante dall’ulivo in Andalusia. Le olive da tavola, infatti, sono il frutto del sudore di tanti “aceituneros” (raccoglitori di olive) che raccolgono ancora a mano quello che possiamo considerare “oro verde d’Andalusia“.

Olio Andalusia Cosa Mangiare
Olive da tavola andaluse.

Per maggiori informazioni o per consigli personalizzati non dubitate a scrivermi ad andaluciaitalia@gmail.com o compilate il seguente form:

 



andalusia consigliata:

I vini d’Andalusia: non solo Sherry, Fino e ... L'Andalusia, per il proprio clima e per la propria geografia, è una terra molto propensa alla viticoltura (oltre alla olivicoltura). Un territorio che...
Il pesce sott’olio IGP d’Andalusia: un... Tra i tanti prodotti IGP (Identificazione Geografica Protetta) d'Andalusia, come il vino, l'olio e il jamón, il pesce sott'olio è forse quello meno co...
Far colazione in Andalusia Cosa ordinare per colazione se ci troviamo in un bar andaluso? Non è facile decidere in un'usanza così diversa da quella italiana. Per prima cosa biso...
L’olio d’oliva d’Andalusia: inimitabile “oro verde”! ultima modifica: 2016-03-09T10:13:22+00:00 da andalusia viaggio italiano

6 pensieri su “L’olio d’oliva d’Andalusia: inimitabile “oro verde”!”

  1. ciao,
    vorrei sapere in quale università di queste province si concentra maggiormente l’attività di ricerca sull’olivo!?

    1. Salve Bruno,
      comprarlo in Andalusia è molto facile. In qualunque “almazaras” potrà trovare tutto l’oio che vuole. Incluso in centro delle grandi città (Siviglia, Cordoba, Granada, etc) è possibile trovare negozi specializzati.

      Se invece si riferisce comprare olio andaluso in Italia allora devo informarmi su quale azienda fornisce questo servizio.
      Mi faccia sapere,

      Alberto Pala

  2. ¡Muy interesante…anda q no! Palabra de un italiano que se ha pegado unos anitos haciendo estudios sobre el sector agroalimentario andaluz….¡q esto es lo mio!

Rispondi