Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_Golfo algeciras

Gibilterra: l’angolo britannico d’Andalusia

A livello amministrativo Gibilterra non è territorio spagnolo, ma geograficamente rappresenta la penisola orientale che chiude il golfo d’Algeciras. Questo territorio, che conferisce il nome allo stretto che delimita il Mar Meditarraneo dall’Oceano Atlantico, rappresenta l’unico enclave britannico nella penisola Iberica. Un luogo unico ed affascinante, una lingua di terra dalla tradizione britannica nel profondo sud europeo, a pochi chilometri dalla costa del Marocco.

–> Prenota la visita a Gibilterra partendo da Siviglia

–> Prenota la visita a Gibilterra da Malaga e la Costa del Sol con guida italiana

Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_scimmie
Un’immagine tipica di Gibilterra: la scimmietta e lo stretto.

Cosa vedere a Gibilterra

Attraversata la dogana che separa Gibilterra da La Linea de Concepción (ultimo paese d’Andalusia in Provincia di Cadice prima della frontiera), il territorio britannico offre sostanzialmente due principali attrazioni turistiche: la cittadina ed il parco naturale del promontorio.

Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_confine
L’aeroporto e la zona di confine tra Gibilterra e La Linea de la Concepción.

La città di Gibilterra non è niente di veramente speciale, se nonché per la curiosità di trovare un’architettura, dei commerci e degli usi prettamente britannici nel sud della “caliente” Andalusia. Il nucleo storico effettivamente ricorda la patria della Regina Elisabetta, così come la moneta (occhio al cambio anche quando pagate in Euro), la gastronomia e l’accento anglofono della popolazione locale.

Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_Golfo algeciras
La città ai piedi del promontorio. Al fondo il golfo di Algeciras.
Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_ercole
Monumento alle Colonne d’Ercole.

La riserva naturale (vedi anche i Parchi Naturali d’Andalusia) del promontorio, invece, è veramente interessante. Oltre alla fantastica vista sullo stretto di Gibilterra, in questa terra, che ospitò secondo la mitologia greca le colonne d’Ercole, è possibile trovare i tunnel chiamati del “Gran Assedio” che ripropongono l’assedio spagnolo del 1779-1783, il monumento dedicato alle colonne d’Ercole e l’avveniristica grotta di San Miguel (St Michael´s Cave).

Cosa vedere Gibilterra_Andalusia_Grotta
La bella St Michael´s Cave.

Le scimmiette sono una costante del parco, anche se si concentrano in maniera maggiore nel punto panoramico chiamato “delle scimmie”. Qui, i furbi animaletti si sono abituate alla presenza dell’uomo e spesso rubano agli sprovveduti visitatori il pranzo.

Cosa vedere Gibilterra _Andalusia_scimmietta
Le uniche scimmie della penisola iberica si trovano sul promontorio britannico.

N.B. Per accudire a Gibilterra con i trasporti pubblici bisognerà arrivare a La Linea de la Concepción e varcare a piedi la dogana. Successivamente sarà possibile usare i trasporti locali per avvicinarsi alla cittadina o per salire al promontorio (c’è anche il teleferico).

–> Prenota la visita a Gibilterra partendo da Siviglia

–> Prenota la visita a Gibilterra da Malaga e la Costa del Sol con guida italiana

Dove dormire a Gibilterra

Non sono molti gli alloggi disponibili in questa piccola penisola. Qui potrete trovare tutte le soluzioni disponibili a Gibilterra. Sotto, invece, propongo gli hotel in offerta in provincia di Cadice.



Booking.com

Cosa vedere a Gibilterra:

      • Lo stretto
      • La Riserva Naturale
      • I tunnel del “Gran Assedio”
      • La cittadina britannica
      • St Michael´s Cave
      • Il punto panoramico delle scimmie
      • Il monumento delle colonne d’Ercole

Per maggiori informazioni su cosa vedere a Gibilterra è possibile consultare il sito web ufficiale dell’enclave. Per consigli personalizzati o per organizzare una visita non dubitate a scrivermi ad andaluciaitalia@gmail.com o compilate il seguente form:

 



andalusia consigliata:

Carmona: da millenni vigilando la pianura del Guad... Da 500.000 anni, gruppi di esseri umani si stabilirono nei pressi di Carmona. Una città della provincia di Siviglia a pochi chilometri da Écija, ubica...
A La Rábida contemplando un connazionale: Cristofo... L'Andalusia è universalmente riconosciuta per la ricchezza culturale che la caratterizza. Il patrimonio islamico presente nella regione rende questo t...
Colori e profumi nel palazzo dei cortili: il Palac... Il Palacio de Viana di Cordoba è una delle residenze nobiliari più importanti d’Andalusia. Iniziò a conformarsi nel XV secolo, partendo da un nucleo i...
Gibilterra: l’angolo britannico d’Andalusia ultima modifica: 2016-03-01T14:11:28+00:00 da andalusia viaggio italiano

6 pensieri su “Gibilterra: l’angolo britannico d’Andalusia”

  1. Ciao!!!
    Vi disturbo per chiedervi se sapete consigliarmi un trasferimento malaga -Gibilterra in giornata in bus! Ho trovato solo una compagnia che arriva a La Linea?! Possibile!?

    Grazie mille in anticipo!
    Roberta

    1. Ciao Roberta,
      Esistono solo bus che arrivano sino a La Linea, poi dovrai attraversare la frontiera a piedi e proseguire a piedi o prendere altri mezzi.

      Un saluto,

      Alberto

  2. Complimenti per il bello e sopratutto utile sito!

    Avrei necessità di recarmi a novembre a La Linea de la Conception, quindi non in periodo estivo, qual’è il modo più veloce per raggiungerla partendo da Milano? pensavo la tratta aerea Milano-Siviglia … ma poi quali mezzi pubblici sono disponibili? (bus, treno?)
    Grazie in anticipo e hasta luego !

    1. Grazie per i complimenti Lidia.
      Riguardo alla tua richiesta, se parti da Malpensa o Bergamo potresti arrivare a Siviglia con Ryanair per poi prendere questo bus: http://www.tgcomes.es/horarios_33.htm

      Una alternativa è partire da Malpensa a Malaga con Easyjet e prendere l’autobus del Pdf che allego.

      Un saluto,
      Alberto Pala

  3. Salve, tra la fine di maggio e inizio giugno sto valutando la possibilità di trascorrere una settimana in Andalusia. Tappe principali ovviamente Siviglia e Granada e per ultimo vorrei visitare Gibilterra. Per visitare quest’ultimo basta la carta di identità o ci vuole il passaporto? Ringrazio anticipatamente

    1. Salve Stefania, in questo momento è sufficiente la carta d’identità.

      Rimango a disposizione,
      Alberto Pala

Rispondi