I vini d’Andalusia: non solo Sherry, Fino e Manzanilla

L’Andalusia, per il proprio clima e per la propria geografia, è una terra molto propensa alla viticoltura (oltre alla olivicoltura). Un territorio che soprattutto produce eccellenti vini dolci e di alta gradazione alcolica. Lo sherry, il brandy di Jerez, il vino Osborne ed il fino di Tio Pepe sono vini famosissimi che hanno reso nota a livello mondiale la zona viticola della provincia di Cadice. Questi marchi sono riusciti a dare un’identità al territorio agricolo, trasmettendole valore ed approvazione internazionale.

VIno andalusia_toro osborne
Una delle tante sagome del Toro di Osborne, in origine era l’insegna dell’omonimo vino.

I vini d’Andalusia di denominazione d’origine protetta (DOP)

vino andalusia
La mappa dei vini DOP d’Andalusia.

Il territorio andaluso ha protetto con la Denominazione di Origine la produzione soprattutto di vini liquorosi, dolci, intensi e molto forti, prettamente non da tavola.

VIno andalusia_vino naranja
Una “copita” di vino naranja di Huelva.

Sono sette le denominazioni d’origine protetta per i vini in Andalusia. In provincia di Huelva troviamo la DOP “Condado de Huelva” e la denominazione d’origine “Vino Naranja del Condado de Huelva“. Quest’ultimo è un vino aromatizzato all’arancia divenuto famoso, oltre che per il proprio peculiare sapore, grazie anche al poeta Juan Ramón Jiménez.

Vino Andalusia Fino Amontillado
Vini DOP “Jerez-Xeres-Sherry”.

In provincia di Cadice è dove nascono, forse, i più famosi vini andalusi. In questa terra si è conformata la DOP “Jerez-Xérès-Sherry” un vino che usa esclusivamente tre tipi di uva: palomino, moscato d’Alessandria e Pedro Ximénez. Di questa denominazione fanno parte il vino fino Tio Pepe, il brandy di Jerez e tante famose cantine di Sherry (vedi visita alla Cantina La Constancia). Il vino DOP “Manzanilla di Sanlúcar de Barrameda“, invece, è un vino paglierino di 15 gradi, dall’aroma pungente, secco, leggero al palato, poco acido e molto diffuso sopratutto durante le varie Ferias delle province di Siviglia e Cadice. È molto frequente l’uso della Manzanilla per la preparazione del Rebujito.

Vino Andalusia Fino Amontillado botti
Botti di vino in una cantina di Jerez.

La provincia di Malaga è un grande territorio vinicolo. Le DOP “Malaga” e “Sierras de Malaga” racchiudo un numero elevatissimo di ottimi vini bianchi e rossi, alcuni anche da tavola. Sicuramente il vino più noto è il Cartojal, un vino dolce fatto con uve di Moscato d’Alessandria consumatissimo durante la Feria di Malaga. Anche i vini da tavola della Sierras di Malaga iniziano ad essere molto apprezzati soprattutto a livello nazionale.

Montilla Moriles
Vino fino Montilla Moriles alla “Cata di Cordoba 2015”.

In provincia di Cordoba esiste il DOP “Montilla-Moriles“. Due sono le principali eccellenze: il vino scuro e dolce Pedro Ximénez e soprattutto il vino fino Montilla-Moriles. Quest’ultimo vino si consuma freddo, è secco al palato e molto intenso. È senza dubbio l’assoluto protagonista della Feria di Cordoba dove si assapora accompagnandolo ad Jamón, frutti di mare, pesce e formaggi.

VIno andalusia_fino montilla moriles
Un bicchierino di vino “fino” alla feria di Cordoba.

Attorno al vino è nata un’economia parallela, quella dell’enoturismo. Ogni territorio DOP ha attivato percorsi turistici focalizzati a mostrare i processi della produzione del vino, spiegando le varie specificità del presidio.

I vini d’Andalusia con identificazione geografica protetta (IGP)

vino_igp andalusia
I vini IGP d’Andalusia.

Tantissimi sono i vini in Andalusia riconosciuti con l’Identificazione Geografica Protetta, tutti questi denominati “Vini della Terra“. Questi vini IGP sono in gran parte vini da tavola bianchi, rossi (tinto) e rosè. Sono prodotti eccellenti ma poco conosciuti, che finalmente, con questo riconoscimento, possono imporsi nel mercato enologico nazionale.

Vino Andalusia Cosa Mangiare
Una selezione di vini da tavola in una vineria di Malaga.

Per maggiori informazioni turistiche o per consultare offerte enoturistiche è possibile contattarmi scrivendo ad andaluciaitalia@gmail.com o compilando il seguente form:

 



andalusia consigliata:

Chicharrones: cosa sono e differenze tra quelli si... I chicharrones sono una tipica “tapa” d’Andalusia occidentale. Soprattutto vengono consumati in provincia di Cadice ed in provincia di Siviglia. Sono ...
TAPAS in Andalusia: cosa sono, come funzionano e q... Cosa sono le tapas Tutti sappiamo come l'Andalusia sia la patria de las tapas. Una forma di alimentarsi che sta prendendo piede anche in Europa e neg...
Il Gazpachuelo, un piatto dei pescatori Arriviamo alla costa malagueña, magari ben informati sulle spiagge migliori, sui monumenti e sulla storia della città che visiteremo. Ma per vivere un...
I vini d’Andalusia: non solo Sherry, Fino e Manzanilla ultima modifica: 2016-02-26T16:24:04+00:00 da andalusia viaggio italiano

3 pensieri su “I vini d’Andalusia: non solo Sherry, Fino e Manzanilla”

  1. Buongiorno,
    dall’ 1 al 4 settembre visiterò Cordoba e dintorni (ho affittato la macchina).
    Vorrei avere delle info sulla possibilità di prenotare visite di cantine e degustazioni vini nell’interland di Cordoba.

    Grazie in anticipo

    1. Ciao Massimiliano,
      la zona vinicola di Cordoba è quella denominata Montilla-Moriles.

      Questa è una delle cantine visitabili più famose della zona vinicola di Cordoba: http://www.montillaturismo.es/es/enoturismo/que-visitar/bodegas/bodega-alvear.html

      Può scrivere all’e-mail per prenotare la visita e la degustazione.
      Se avete bisogno di una mano per prenotare rimango a disposizione.

      Rimango a disposizione.

      Un saluto,
      Alberto Pala

Rispondi