Il toro de Osborne: simbolo spagnolo o d’Andalusia?

Lungo le autostrade d’Andalusia, e non solo, spesso vi sarà capitato di scorgere nell’orizzonte un toro nero. Avvicinandovi sempre più incomincerete a capire che è un cartellone pubblicitario, un animale alto 14 metri con corna, coda e parti intime ben visibili. Un’inconfondibile silhouette che, durante la metà del secolo scorso, veniva utilizzata per pubblicizzare il vino Sherry della marca Osborne, un’azienda di El Puerto de Santa Maria in provincia di Cadice.

Toro_andalusia_osborne_puerto_maria
Overbooking di tori de Osborne a El Puerto de Santa Maria.

Il Toro de Osborne, pubblicità sorta in Andalusia

Questa pubblicità si espanse velocemente in tutto il territorio nazionale negli anni ’60 modificando inevitabilmente il paesaggio lungo le più trafficate vie di comunicazione nazionali. Una figura che è entrata a far parte dell’immaginario collettivo della popolazione e dei turisti, tanto che oggi questi cartelloni pubblicitari sono dichiarati beni d’interesse estetico culturale.

Toro_andalusia_osborne_castiglia
Un toro in provincia di Ciudad Real.

Oggi sopravvivono una novantina di tori de Osborne in Spagna, 23 dei quali in Andalusia e 10 nella sola provincia di Cadice. È diffuso in tutto il territorio nazionale, dalla Galizia all’Estremadura (tranne in Cantabria). Tralasciando la provincia di Cadice, quelle con il maggior numero di tori, non sono tutte le 8 province andaluse, bensì sono: Alicante (7), Siviglia (6), Asturie (5), Zaragoza (5), Toledo (4), Valencia (4) e León (4).

In provincia di Huelva non vi è rimasto nessun “toro bravo nero”, nelle province di Cordoba, Almeria e Jaén sopravvive un solo esemplare, due sono quelli in provincia di Granada e 3 in provincia di Malaga.

Il Toro di Osborne un simbolo spagnolo

Un simbolo, perciò, che non fa parte tanto dell’identità d’Andalusia, bensì molto dell’identità nazionale. Una figura usata anche come logo della Spagna nazionalista.

Toro_andalusia_osborne_sevilla
Un toro sivigliano.

Il Toro de Osborne oggi ha guadagnato oltre ad un valore pubblicitario e “politico” anche un’utilità turistica. Tantissime sono le foto scattate dai visitatori in compagnia dei vari cartelloni pubblicitari disposti non solo in Andalusia, così come enorme è il merchandising (magliette, adesivi, tazze, loghi, etc.) sorto con questo rigoglioso simbolo spagnolo.

Toro_andalusia_osborne_cadice
Il cartellone pubblicitario in provincia di Cadice.

Per saperne di più sul Toro de Osborne in Andalusia potete scrivermi ad andaluciaitalia@gmail.com o compilando il seguente form:

 



andalusia consigliata:

10 miti da sfatare sull’Andalusia Con quest'articolo vorrei sfatare alcuni miti molto diffusi sull'Andalusia. Idee in parte non del tutto corrette che capto dalle e-mail che ricevo da ...
I molteplici colori della ceramica d’Andalusia Il passaggio di civiltà così diverse in Andalusia ha condizionato tutti i costumi della regione, tra questi anche l’artigianato locale. La creatività ...
Siviglia dal basso verso l’alto (foto galler... Se non tutti, gran parte dei turisti che visitano Siviglia rimangono affascinati dai panorami della capitale d'Andalusia vista dall'alto. Con questa f...
Il toro de Osborne: simbolo spagnolo o d’Andalusia? ultima modifica: 2016-08-03T09:44:01+00:00 da andalusia viaggio italiano

Rispondi